Flash news:   Insediato il nuovo Consiglio comunale, il sindaco giura e illustra le linee programmatiche: «Atripalda riprenda il suo ruolo». L’ex primo cittadino: «propositi astratti». FOTO Primo Consiglio comunale dell’Amministrazione del sindaco Geppino Spagnuolo: «Atripalda deve ripartire». Ecco le linee programmatiche di mandato Punto Pace in via San Lorenzo, mercoledì 28 giugno incontro informativo Green volley, si chiude una stagione tra alti e bassi Taglio del nastro per la sesta edizione di Children’s Day. Oggi la giornata conclusiva a Parco delle Acacie. FOTO Il primo colpo di mercato della Sidigas Avellino è Bruno Fitipaldo Detiene illegalmente fucile e munizioni: nei guai 65enne atripaldese L’Amministrazione punta su Giullarte e chiede un finanziamento di 40mila euro alla Regione. Sull’allarme ratti il sindaco: “Chiesto intervento Asl” La Sidigas main sponsor dell’Us Avellino 1912. FOTO Degrado dell’area di proprietà di Ferrovia dello Stato in via Appia, interrogazione del gruppo consiliare di minoranza

Acque reflue industriali nel Rio d’Aiello in contrada Giacchi: imprenditore mercoglianese denunciato dai Carabinieri di Atripalda. FOTO

Pubblicato in data: 6/4/2017 alle ore:15:11 • Categoria: CronacaStampa Articolo


Non si ferma l’impegno dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino a favore del territorio e della salute.

Ancora uno scarico che sversa direttamente nelle acque di un torrente, reflui industriali.

Questa volta è successo ad Atripalda dove i Carabinieri della locale Stazione hanno individuato degli scarichi illeciti nel Rio d’Aiello, in contrada Giacchi, e deferito alla competente Autorità Giudiziaria un uomo ritenuto responsabile dei reati di danneggiamento delle acque pubbliche, getto pericoloso di cose e deturpamento delle bellezze naturali.

L’attività prende spunto dalla segnalazione da parte di un cittadino. Le immediate indagini, permettevano agli operanti di stabilire l’origine di tale deplorevole azione destinata inevitabilmente a compromettere l’ambiente e, di conseguenza, il benessere delle persone.

I militari, ripercorrendo a ritroso le sponde del Rio d’Aiello hanno constatato lo sversamento di liquami che rendevano biancastre e melmose le limpide acque.

Si risaliva quindi alla fabbrica che, in beffa ad ogni regola, sversava direttamente nel torrente.

Immediatamente interrotto quell’illecito scarico, per il legale rappresentante della ditta scattava la denuncia in stato di libertà  alla Procura della Repubblica di Avellino.

Sul posto veniva richiesto l’intervento di personale specializzato dell’ARPAC, per il prelievo di liquido al fine di espletare successive analisi di laboratorio per la caratterizzazione.

Print Friendly

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it