Flash news:   La costituenda associazione “Commercianti Città di Atripalda” tuona: «non siamo graditi a qualcuno in corsa per le Amministrative». La nascita slitta così a dopo le elezioni Amministrative 2017, la frattura nel Pd cittadino non si sana sul tavolo provinciale. Confronto con il direttorio, assente la deputata cittadina Paris 25 Aprile, Festa della Liberazione Amministrative 2017, “Noi Atripalda Paolo Spagnuolo” lancia un questionario per raccogliere suggerimenti e priorità da inserire nel programma elettorale Mille tagliandi per il Derby di Benevento. Mercoledì parte la prevendita Net&Atripalda, i play off partono male: sconfitta 3 a 0 a Sparanise Calcio, Abellinum senza freni Sacripanti: “Vittoria molto importante, bravi a crederci fino alla fine” La Sidigas espugna il PalaFantozzi e consolida il terzo posto Taglio del nastro alla Prima Festa del Cioccolato ad Atripalda in piazza Umberto. Il sindaco: «la nostra città ha grande vocazione commerciale». FOTO

L’Avellino piega il Carpi 1-0 con una rete di Perrotta. FOTO

Pubblicato in data: 10/4/2017 alle ore:09:37 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

In pieno recupero, l’Avellino piega il Carpi con un guizzo di Perrotta (48′ st) che in area batte tutti sul tempo e infila alle spalle di Belec. Un gol che vale tre punti in chiave salvezza e che arriva grazie ad un cross di Laverone, respinto dalla difesa del Carpi e rilanciato in area da D’Angelo: Perrotta, da due passi, corregge di sinistro e fa esplodere il «Partenio-Lombardi».

La sconfitta lascia l’amaro in bocca alla formazione di Castori, che poteva andare subito sotto quando su calcio di rigore concesso per atterramento di Perrotta da parte di Mbaye, ma dal dischetto Ardemagni (3′ pt) conclude debolmente per la facile parata di Belec. Passato il brivido, il Carpi governa con ordine la gara e potrebbe subito dopo passare con Mbakogu (6′ pt) ma sul suo piatto al volo da distanza ravvicinata, Radulovic compie un mezzo miracolo. La replica dell’Avellino, molto pressato sui portatori di palla, è affidata a Laverone (33′ pt) e Eusepi (47′ pt) sulle quali il portiere del Carpi respinge precauzionalmente. Nel secondo tempo, è il Carpi a fare la partita. Mbakogu (9′ st) svetta di testa su tutti e manda fuori di poco, quindi l’occasione più ghiotta che capita sui piedi di Lasagna (22′ st): sugli sviluppi di un rinvio impreciso di D’Angelo, l’incontenibile attaccante innesca un preciso diagonale sul quale Radunovic respinge con i piedi.
Quattro minuti dopo, ancora una occasione d’oro per gli ospiti, con Beretta che, su indecisione del portiere irpino, si ritrova con la porta spalancata ma, in spaccata, manca la conclusione. L’ultimo squillo, è una conclusione dalla distanza di Lollo (35′ st) che sfiora il palo alla sinistra di Radulovic immobile. Quando ormai la gara sembra essere indirizzata sulla condivisione della posta in palio, il vantaggio inaspettato dell’Avellino che, dopo la vittoria interna con la Spal e il prezioso pareggio esterno di Frosinone, allunga la classifica portandosi in zona tranquillità, un buon viatico in attesa della sentenza, attesa a metà della prossima settimana, del Tribunale federale, a cui la Procura ha chiesto la penalizzazione di 7 punti per il club irpino, per le presunte combine di due gare del campionato di serie B 2013-2014.

Print Friendly

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it