Flash news:   Festival internazionale di artisti di strada “Giullarte”: in Irpinia rivive la magia di Notre Dame de Paris Primo giorno di scuola ieri per gli alunni dell’Istituto Comprensivo “De Amicis-Masi” Amatori della Bici tra agonismo e nuovi progetti Avellino, parte la prevendita per la gara di Coppa contro il Nola Giullarte 2018, questa sera in Comune riunione con i commercianti per iniziative promozionali Chiusura Primaria Mazzetti, Sinistra Italiana Atripalda attacca: “decisione presa in ritardo. Solo una furbata per evitare la fuga degli iscritti?” Sidigas, la prima di campionato al Palacarrara di Pistoia Esordio con poker per la Calcio Avellino SSD Memorial Gerardo Aquino, stasera taglio del nastro alla ventesima edizione. Santa Messa presso l’impianto sportivo di contrada Santissimo Non si ferma all’alt dei Carabinieri e provoca un incidente ad Avellino, arrestato 30enne atripaldese

Amministrative 2017, “Noi Atripalda Paolo Spagnuolo” lancia un questionario per raccogliere suggerimenti e priorità da inserire nel programma elettorale

Pubblicato in data: 25/4/2017 alle ore:07:40 • Categoria: PoliticaStampa Articolo

Un questionario per raccogliere idee, suggerimenti e priorità da inserire all’interno del programma elettorale della lista “Noi Atripalda Paolo Spagnuolo” in vista delle Amministrative dell’11 giugno. E’ l’iniziativa lanciata dall’associazione culturale presieduta dall’ex assessore Concetta Tomasetti, che sostiene la ricandidatura del sindaco uscente. Un questionario in distribuzione in questi giorni a tutte le famiglie atripaldesi. «Attraverso il questionario vogliamo rendere il cittadino maggiormente protagonista delle sorti della propria città e della propria comunità – spiega il sindaco Paolo Spagnuolo -. E’ sicuramente un momento di confronto, il primo al quale seguiranno altri, ovviamente più diretti, per cercare di migliorare il programma che abbiamo già in mente, e di migliorarlo appunto attraverso quelle che sono le istanze vere dei cittadini. E’ evidente che per un sindaco uscente è molto più semplice interpretare le esigenze dei cittadini anche perché per cinque anni ho avuto modo di incontrarne tantissimi e quindi di capire di che cosa effettivamente abbia davvero bisogno la città al di là di quelle che possono essere le personali visioni. Quindi con questo questionario si inizia a collaborare con i cittadini e a intraprendere un dialogo che è necessario».
Ci sarà tempo fino al 2 maggio per riconsegnare i moduli con le relative risposte presso la sede dell’associazione in piazza Umberto I. «Si tratta ovviamente di indicazioni semplici e quindi di facilissima stesura –prosegue Spagnuolo –. Certamente i cittadini sanno bene di che ha bisogno la città, qual è il loro sogno per questa città. Si può passare da piccole esigenze per migliorare la vita quotidiana a qualche macro intervento per verificare dove gli sforzi maggiori dovranno essere indirizzati».
Tre le domande per conoscere priorità e suggerimenti ma anche come si immagina di valorizzare alcuni beni di proprietà comunale come Abellinum, Parco delle Acacie, Centro Servizi di Via San lorenzo, villa Comunale, Dogana dei Grani, Palazzo Caracciolo e Pineta Sessa. «Su questo abbiamo lavorato tantissimo , debbo essere grato, e lo sarò sempre, in particolar modo a Raffaele Barbarisi (delegato ai Lavori pubblici e Cultura ndr.) che veramente ha avuto una visione della città. E’ chiaro che siamo in una fase in cui la progettazione è partita, però può essere arricchita finché diventi esecutiva. E quindi in questa fase c’è bisogno di capire bene in che modo la città vuole la valorizzazione di questi beni, che non sono solo culturali. Si fa riferimento anche la Pineta Sessa, per la quale stamattina è stata pubblicata un’importantissima determina con la quale si chiude l’iter di destinazione di parte dell’area a Parco Avventura. E questo per Atripalda sarà una cosa importantissima, perché una parte del parco San Gregorio diventerà un momento di gioco ma soprattutto di contatto tra gli adolescenti e la natura. Finalmente parte così una valorizzazione seria e definitiva di questo parco».
Sull’ennesima fumata nera nell’approvazione del Bilancio di previsione al Comune che prosegue ad operare in gestione provvisoria per lo scontro in atto nell’amministrazione e nel Pd tra la ricandidatura del sindaco, alla guida della civica “Noi Atripalda”, e quella del suo vice dameliano Luigi Tuccia, investito ufficialmente come candidato sindaco dalla sezione cittadina dei democrat dopo l’annullamento delle Primarie,  il primo cittadino non appare preoccupato: «Sul bilancio abbiamo apportato qualche modifica sulla base di qualche indicazione emersa nel corso della precedente giunta – conclude il sindaco -. Ovviamente qualsiasi variazione richiede la modifica di tutto il contesto del Bilancio. L’Ufficio finanziario, come al solito, sta lavorando alacremente per queste modifiche. Non appena saranno risolte il Bilancio sarà approvato».

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

5 Risposte »

  1. A cosa serve il questionario??? Basta cambiare Sindaco.

  2. Idea a 5 Stelle…peccato che Spagnuolo è da 5 anni al governo del paese…poteva farlo ed attuarlo prima.
    Con calma gli faremo capire il concetto di credibilità politica…
    Non solo nn ha fatto ciò che aveva promesso nella scorsa campagna elettorale,ha cambiato più partiti politici lui che club di calcio Ibrahimovic negli ultimi 5 anni

  3. sindaco vai a casa sei stato il peggior sindaco di sempre

  4. Si chiede ai cittadini quali sono le prioritã x Atripalda.
    Questo dimostra che si amministra con le bende agli occhi. Volete qualchè priorità: pitturate tutta la ringhiera su via Gramsci, che è marcia e piena di erba, mettere mano alla piazza che è una vergogna, sporca e mattonelle rotte, aprite orto dei preti che per quel rudere di palazzo Caracciolo è chiusa da anni, e chi più ne sa ne metta.

  5. Abbattete palazzo Caracciolo ed aprite la strada.

Lascia un tuo commento

  • Inchiostro su carta

  • Il meteo

  • Polls

    In vista delle Elezioni Amministrative, su cosa dovrebbe puntare il programma del futuro sindaco?

    Mostra i risultati

    Loading ... Loading ...
  • Altri articoli in questa sezione

  • Gli archivi mensili


  • Quotidiani on-line

  • Statistiche Mercoglianonews.it