" class="thickbox">
  
Flash news:   Peppino di Capri ad Atripalda suona al pianoforte per i 50 anni del dottore Sabino Aquino e incanta tutti gli invitati. FOTO Riqualificata la facciata di Palazzo di Città. Il sindaco: “mai vista così bella”. Messa in sicurezza la chiesa del Carmine, don Ranieri: “ora aiuto dai fedeli”. FOTO Novellino: «tre punti meritati» Lupi corsari a Novara per la prima vittoria esterna: finisce 1-2 Sposi Luigi Galluccio e Anna Guadagno, auguri Tesseramento Pd 2017, al via le sottoscrizioni delle tessere Atripalda Volleyball, buona prova nel primo test match a Marcianise Giullarte 2017, ieri mattina presentazione del Festival nella Sala Consiliare Al via la 25° edizione del Torneo ‘Vito Lepore’ Nigeriano tenta di avvicinare una ragazzina per corteggiarla in piazza, i genitori chiamano i Carabinieri

Atripalda Truck, successo per la 3° edizione. FOTO

Pubblicato in data: 2/5/2017 alle ore:16:34 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Successo per “Atripalda Truck 3° Edizione”. Il terzo raduno di auto e camion provenienti da lontano ed equipaggiate di impianto stereo è andato in scena sabato e domenica nel Parco delle Acacie.
L’appuntamento, come da tradizione, è stato presentato dall’atripaldese Tonia Romano. Un mare di led e decibel a gogo che ha richiamato l’attenzione di appassionati, grandi e piccini.
La moda dell’audio tuning sta impazzendo negli ultimi soprattutto dai più giovanissimi. Uno spettacolo musicale che va in scena da bolidi a quattro ruote modificati, dove i giovani si sfidano a colpi di decibel e subwoofer a priva di timpano.Gli impianti, montati in ogni centimetro disponibile della propria auto o del camion, vengono poi spinti al massimo, tra lo stupore dei partecipanti.
Il tuning è una passione che accomuna popoli lontani in tutto il mondo, non certo solo in Europa o in America. 
Atripalda Truck nasce nel 2015. Nasce da un’associazione “familiare”, visto che gli organizzatori, non solo sono legati da parentale ma soprattutto dalla stessa professione: l’autotrasportatore.
Difficile immaginare che quei “bestioni” d’acciaio siano guidati giorno e notte da padri e madri di famiglia. Si, perchè anche le donne sono alla guida.
Da qui, è facile pensare che chi passa buona parte della vita in quella cabina, decida di renderla al meglio. Confort, Stile e qualche volta eccessi. Nascono così capolavori. Non solo Macchine da macina chilometri ma casette personalizzate a tutti gli effetti.
Molte delle motrici presenti, oltre al costo iniziale delle stesse, hanno visto l’investimento di migliaia di euro per la loro personalizzazione.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 2,50 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

4 Risposte »

  1. A proposito di inquinamento bisogna sapere che superare certi decibel è inquinamento … acustico

  2. vergognoso lo stato in cui è stato lasciato il parco.

  3. SECONDO ME non ci sono stati PROBLEMI SOLO BISOGNAVA far conoscere EVENTO

  4. Prima di tutto prima di parlare di successo si dovrebbe parlare della convivenza civile e l’educazione,perché intervistare gli abitanti dei palazzi limitrofi al parco dell’acacie come hanno vissuto quest’evento,non certo bene.
    Sparare a tutto volume amplificatori e musica assordante dal pomeriggio di sabato,la domenica mattina la domenica pomeriggio.Io non ho niente in contrario a tale manifestazione,ma dovrebbe essere fatta nel pieno rispetto della legge tali manifestazioni dovrebbero essere autorizzate dal Questore di Avellino ch’è la massima autorità per le manifestazioni pubbliche per il rispetto delle leggi con un presidio delle forze dell’ordine. Il rumore perché si tratta solo di rumore superato una certa soglia diventa dolore per l’apparato uditivo e può provocare un senso di malessere, infatti la normativa vigente in materia di prevenzione per la saluti fissa nel limite di 82 Decibil la soglia del dolore (rumore di una strada trafficata)

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it