Flash news:   Consorzio dei Servizi Sociali A5 di Atripalda, convocata l’assemblea dei sindaci per elezione Presidente e CdA Condannato a due anni e otto mesi di reclusione il piromane atripaldese arrestato in flagranza di reato Nasce il settore giovanile targato Atripalda Volleyball. Il direttore Tecnico è Gianfranco De Palma Grave incidente sulla Variante, motociclista di San Potito perde un piede Il sound di due rappers atripaldesi per il singolo dell’estate Diffida prefettizia, l’ex assessore al Bilancio Landi replica al sindaco: «Cosa ha fatto in quasi due mesi dall’insediamento? Vogliono solo mostrare ai cittadini una fotografia “taroccata” della situazione reale» Trentenne atripaldese sorpreso ad appiccare un incendio a sterpaglie lungo il Raccordo, arrestato dai Carabinieri Sidigas Scandone Avellino un altro colpo, preso Dezmine Wells Il Prefetto di Avellino diffida il Comune per la mancata approvazione del Consuntivo 2016, il sindaco Spagnuolo: “Stiamo facendo quello che non è stato fatto prima. Rispetteremo i termini” Tolleranza zero contro lo sversamento dei rifiuti, l’ex sindaco Paolo Spagnuolo replica all’assessore Moschella così: “solo chiacchiere mentre si continua a campare di rendita”

Amministrative 2017, il deputato Carlo Sibilia presenta la lista del M5S:«ad Atripalda saremo l’unico movimento politico con il proprio simbolo. Un atto storico, per gli altri è invece una zavorra». Foto e Video

Pubblicato in data: 5/5/2017 alle ore:08:00 • Categoria: Politica, MoVimento 5 Stelle GrilloStampa Articolo

«Chi ci dice che non siamo presenti in Irpinia ad Atripalda saremo l’unico movimento politico con una propria lista e un proprio simbolo. Questo è un atto storico. Gli altri forse non correranno con il loro che è una zavorra». Non lesina critiche il deputato Carlo Sibilia nel presentare ieri pomeriggio, nell’ex sala consiliare, la lista che schiera il Movimento Cinque Stelle nella cittadina del Sabato alle amministrative dell’11 giugno. Una corsa alla presentazione delle liste che non sta mancando di colpi di scena dopo la rinuncia della candidatura di Gerardo Piscopo mentre il Pd provinciale sta spingendo per far fare un passo indietro, nel tentativo di ritrovare l’unità, sia al sindaco uscente Paolo Spagnuolo che al vicesindaco dameliano Luigi Tuccia.
Le stoccate più dure Sibilia le riserva proprio al Pd, partito che secondo il deputato pentastellato significa «dover fronteggiare amministratori arrestati. Noi questi problemi non li abbiamo. Quando succede questo si autosospenderanno. Agli elettori offriamo una garanzia di credibilità. Già governiamo in 37 comuni, dove ogni singolo ente ha risparmiato rispetto alle amministrazioni precedenti e garantisce efficienza, trasparenza e taglio agli sprechi».
Snocciola cifre e porta esempi di successo del governo cittadino Sibilia: «Con i fondi europei metteremo a posto Atripalda. Faremo qui quello che già è successo altrove. Vogliamo creare anche qui una filiera istituzionale con sindaco, eletti, consiglieri regionali, deputati nazionali ed europei. Per anni ad Atripalda siete stati scontenti della vostra amministrazione, ed è giustissimo. Finalmente oggi avete qualcosa di diverso da votare, un’alternativa. Basta con i soliti clientelismi, di chi di voi si ricorda solo con le elezioni. Non vi fate prendere in giro dal clientelismo spicciolo delle altre forze politiche. Quelle che vedete alle mie spalle sono persone che si metteranno in gioco e che non fanno politica di professione. Noi non chiediamo il voto in cambio di qualcosa. Qui non ci sono mammasantissima che risolveranno ogni cosa, ma vogliamo creare un percorso di trasparenza e partecipazione anche qui».
Sibilia presenta poi il candidato a sindaco che è il giovane attivista 32enne Francesco Nazzaro, già candidato alle Regionali del 2010, mentre come vicesindaco è stata designata l’architetto Rosa Gialanella. «Sono orgoglioso che questo gruppo mi ha scelto come portavoce che andrà a governare per i prossimi 5 anni Atripalda- esordisce così il candidato sindaco -. C’è voglia di cambiamento e trasparenza in città, di non favorire sempre i soliti o i giochi di potere di cui siamo stanchi. Mente gli altri stanno pregando le persone a candidarsi, noi abbiamo già una lista completa e abbiamo già deciso la nostra candidata vice sindaco. A noi non interessa la poltrona ma la competenza. Vogliamo rompere gli schemi ed i soliti giochini». Annuncia banchetti nei veri quartieri ogni domenica (il 7 maggio a via Appia e a Contrada Spagnola, il 14 ad Alvanite e Tiratore,  il 21 a piazza Cassese «per raccogliere le idee dei cittadini».
Un programma articolato quello del movimento sul quale si focalizzano, a turno, i singoli componenti della lista: Gerarda Grieco, Renata Alves, Simona Losco, Sonia Torelli, Antonella Vecchione, Giovanni De Vito, Daniel De Cicco, Federico Giliberti, Giovanni De Caro, Raffaele Guerriero, Gerardo Ciurlia, Salvatore Formisano, Luigi Taddio e Raffaele Marino. Per la candidata a vicesindaco Rosa Gialanella: «sono stanca di veder persone infelici che non hanno la consapevolezza di creare un futuro con le proprie forze. Il cambiamento non deve far paura. Un paese che trascura cultura e salute della città è destinato a perire ».
«Le persone come loro possono fare la rivoluzione perché già è stata fatta altrove – conclude l’appuntamento Sibilia – . Nel 2018 ci candideremo per vincere ad Avellino.  Basta con i lacci e lacciuoli della vecchia politica. Tutte le amministrazioni comunali guidate dal movimento, rispetto all’amministrazione che la precedeva, hanno migliorato i propri bilanci ,sono diventante più efficienti con più servizi. E tutto ciò possiamo farlo un pezzo alla volta partendo anche da qui».


Print Friendly

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (6 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

5 Risposte »

  1. MAil movimentoi cinque stelline di chi ene

  2. Simbolo politico? Te la perdono Sibilia. Il vostro è il simbolo di una chat e voi, con tutto il rispetto, i nuovi testimoni di Geova.

  3. Dopo aver visto per intero la loro presentazione, posso tranquillamente concludere che più del 70% dei componenti è totalmente inadatto e improvvisato. Saranno anche puliti, incensurati e pieni di volontà ma vedo troppa improvvisazione

  4. Ho una domanda ma il candidato a sindaco del M5S che ha 32 anni che mestiere fa?

  5. Un in bocca al lupo

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it