Flash news:   Consiglio comunale sul Previsionale, il sindaco: “Lotta all’evasione e risparmi per riequilibrare in tre anni il disavanzo di 2 milioni e 700mila euro” Riparata la copiosa perdita d’acqua in via Pietramara e via Testa. FOTO Seconda diffida prefettizia sul Previsionale, il sindaco convoca il Consiglio comunale per fine agosto “Guidami sotto le Stelle” domani sera presso il Parco Archeologico di Abellinum Amichevole Avellino-Frosinone (19/8 ore 20:30), info prevendita Primavera Irpinia Atripalda plaude all’apertura della sede di Forza Italia L’Avellino parte col piede giusto in Coppa Italia “Come aiutare i poveri secondo Papa Francesco”, convegno questo pomeriggio presso la chiesa di San Lorenzo “Vacanze, mari, traguardi, sogni e approdi…voci lontane”, nei versi di Gabriele De Masi Gli Amici di Beppe Grillo Atripalda: “no all’abolizione del bike sharing per affidare le bici agli ausiliari del traffico”

Amministrative 2017, trasparenza e legalità al centro del focus di “ScegliAmo Atripalda”. Giuseppe Spagnuolo: «l’amministrazione uscente non ha brillato». FOTO

Pubblicato in data: 24/5/2017 alle ore:08:10 • Categoria: PoliticaStampa Articolo

«Su trasparenza, parità di trattamento e diritto alla partecipazione di ciascun cittadino alla vita pubblica certamente non ha brillato l’amministrazione uscente. Noi vogliamo invertire decisamente sul modo di operare rispetto a tale principi». Parte da qui il nuovo affondo del candidato sindaco di “ScegliAmo Atripalda” Giuseppe Spagnuolo. Occasione è il focus su Legalità e Trasparenza svoltosi ieri sera presso il comitato elettorale di via Roma. Un doppio incontro: prima con i ragazzi di “Libera Atripalda” che hanno presentato la piattaforma “6Xesserci” con la quale chiedano che l’amministrazione comunale aderisca alla Rete degli enti locali per la formazione civile contro le mafie. Poi il confronto con i candidati della lista sui due temi. «Da parte nostra c’è la massima condivisione. Libera ci dà ulteriori spunti su questi principi che ritroviamo già nel nostro programma».
Spagnuolo al tavolo della discussione porta alcuni esempi di cattiva: «il tentativo di assunzione diretta presso il Comune senza alcuna procedura di selezione e di possibilità di partecipazione a tutti, tentativo poi arenatosi. Mancata opportunità di usufruire dei beni comunali e mancanza dello spirito di compattezza che occorre trasmettere in tutte le forze che si occupano di amministrazione e legelità manifestatosi con la mancata approvazione dell’ordine del giorno proposto dalle minoranze a sostegno dell’azione della locale stazione dei carabinieri. In questi anni – conclude Spagnuolo – non c’è mai stata neanche l’istituzione della short-list in materia di incarichi legali».
La candidata al Consiglio comunale Stefania Urciuoli, segretario generale del Comune di Aiello del Sabato e Cesinali, responsabile dell’anticorruzione e della trasparenza, è partita dal principio di trasparenza con una metafora di Filippo Turati: «La pubblica amministrazione deve essere una casa di vetro sempre e costantemente visibile. Solo partendo dal concetto di trasparenza si riesce a capire meglio una serie di corollari di principi di buon andamento e imparzialità della pubblica amministrazione e soprattutto quello che è l’agire della pubblica amministrazione in modo trasparente e legale diventa uno strumento per la democrazia partecipativa e quindi i cittadini hanno la consapevolezza di partecipare in modo attivo a quella che è la vita amministrativa. Non più una contrapposizione dialettica tra autorità e libertà ma un nuovo modello che si fonda sulla relazione paritaria tra amministrazione e cittadini attraverso una partecipazione attiva del cittadino a quello che è il perseguimento dell’interesse pubblico». Poi un excursus sulla normativa, dalla legge 241/90 al Decreto legislativo 150/2009 al decreto legge 190/2012 e infine a quello di attuazione n.33/2013. «In Italia finalmente con il decreto  legislativo 97/2016 è stato introdotto il Foia che significa Freedom of information act, cioè accesso generalizzato dei cittadini a documenti, atti e a tutte le informazioni che sono detenute da parte della pubblica amministrazione. Solo grazie ad una vera attuazione del principio della trasparenza si riesce a prevenire la corruzione e al contempo una maggiore partecipazione alla vita dell’amministrativa, attraverso un controllo su quella che è l’attività dell’amministrazione soprattutto su come vengono utilizzate le risorse umane e finanziare di un ente. Già dal 2013 vi è l’obbligatorietà degli enti di inserire sul sito online una sezione dedicata alla trasparenza dove la pubblica amministrazione ha l’obbligo di pubblicate tutti gli atti. I comuni devono approvare un programma triennale della prevenzione della corruzione che contiene all’interno una parte dedicata alla trasparenza e nominare un responsabile».
L’avvocato civilista e giuslavorista Giuliana De Vinco si è focalizzata sul binomio legalità-amministrazione :«pensando ad un’amministrazione che adotti uno dei principi cardini della giurisprudenza, la cosiddetta diligenza del buon padre di famiglia e quindi prospetti un’amministrazione che si concentri su un percorso fatto di legalità in ossequio alle leggi sulla trasparenza ma che soprattutto guidi con mano i propri cittadini verso un senso civico considerevole facendo in modo che questi ultimi possano ottemperare alle leggi e non vi siano ostacoli nel farlo». L’attenzione è poi ricaduta sulle problematiche quotidiane del vivere cittadino: «un esempio eclatante come quello della differenziata, sempre meno agevole per molti cittadini atripaldesi che si vedono costretti purtroppo e loro malgrado a trasgredire le leggi e i regolamenti comunali di riferimento. Ho raccolto in questi giorni molte testimonianze riguardo l’ubicazione dei cassonetti, in determinate zone della città,  a loro riservate però allocati in zone impervie e lontane dal domicilio di molti anziani. L’amministrazione che noi proponiamo ovviamente si impone di adottare sistemi di short list per ottemperare ai principi della trasparenza cercando di evitare esternalizzare i servizi di cui Atripalda necessità. Concludo auspicando una sinergia di legalità tra amministrazione e cittadini».

Print Friendly

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (6 votes, average: 1,67 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

2 Risposte »

  1. ING. SPAGNUOLO POTREMMO PURE CONDIVIDERE QUELLO CHE LEI DICE, MA CI VIENE SPONTANEA UNA DOMANDA IN TRE ANNI DI OPPOSIZIONE DOVE SIETE STATI?

  2. Foto malandrina, la prima…Geppino…santinosubito?

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it