Flash news:   Atripalda Volleyball, Del Gaizo torna nella città del Sabato: “Vogliamo fare un campionato di vertice” Ad Atripalda torna l’appuntamento con ‘Giullarte’, la soddisfazione della consigliera Gambale Culla Lombardi-Parziale, auguri alla piccola Ginevra Quattro fototrappole nei luoghi più sensibili cittadini collegate al Comando dei Vigili contro l’abbandono dei rifiuti Smaltimento rifiuti speciali pericolosi, domani gazebo in piazza degli “Amici di Beppe Grillo Atripalda” L’assessore Moschella annuncia: “Tolleranza zero per chi non rispetta e inquina il nostro ambiente” Torna a settembre Giullarte finanziata con 40mila euro dalla Regione. L’annuncio dell’amministrazione del sindaco Geppino Spagnuolo ”Omaggio a Totò”, l’artista atripaldese Enzo Angiuoni in mostra in Abruzzo Atripalda Volleyball, c’è la riconferma di De Palma: “Onorato di essere capitano” Ennesimo atto vandalico la scorsa notte all’ ”Orto Sabino”: incendiata la casetta. FOTO

L’intera città in processione lunedì sera per Santa Rita. FOTO

Pubblicato in data: 24/5/2017 alle ore:07:39 • Categoria: CulturaStampa Articolo

Folla e commozione nel giorno della processione in onore di Santa Rita da Cascia. Una devozione e una fede che non tramontano in città.
Una grande partecipazione popolare lunedì sera. Le strade del centro cittadino si sono riempite di fedeli in occasione della solennità della ricorrenza religiosa.
I parroci don Ranieri Picone e don Fabio Mauriello, il sindaco Paolo Spagnuolo, la Confraternita di Santa Monica con le autorità civili e militari con i comandanti Cucciniello e Giannetta, le confraterrnite e associazioni cittadine, hanno portato in processione, tra inni, rose e preghiere, la statua di Santa Rita, la protettrice dei casi impossibili.
All’interno della Chiesa di San Nicola da Tolentino, di piazzetta Vittorio Veneto, da dove ha preso il via e si è conclusa la lunga processione, è stata realizzata l’infiorata di rose rosse.
Un fiume di fedeli anche quest’anno hanno partecipato con devozione ad un appuntamento di religiosità intima e di tradizione cittadina. Dopo la messa e  le benedizione delle rose effettuata da Don Ranieri, ha preso il via per le strade della città la processione. Una fede che non accenna a diminuire, una spiritualità crescente per la protettrice dei casi impossibili.

Print Friendly

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it