sabato 16 dicembre 2017
Flash news:   Doppia notte bianca oggi e domani in centro per “Natale 2017, shopping in allegria” Inchiesta Money Gate: la Procura chiede retrocessione in C e tre punti di penalizzazione per l’Avellino Sacripanti: “A Pesaro stessa intensità e qualità di gioco di mercoledì sera” Ex guardia giurata spacciava droga, la Polizia arresta 37enne atripaldese Novellino: «Contro l’Ascoli partita da sei punti» Curva Sud: «Società incapace, d’ora in poi sostegno incondizionato alla squadra» La Sidigas batte la capolista Besiktas in Champions League. FOTO “Festa dei Popoli”, l’affondo di Giovanni Ardolino: “solo vetrina propagandistica di certa sinistra italiana e atripaldese” Truffatore seriale napoletano arrestato dai Carabinieri di Atripalda “Uno stile di vita come prevenzione e cura”, domani sera convegno nella chiesa di San Nicola da Tolentino

Amministrative 2017, la Famiglia al centro del confronto ieri tra i quattro candidati sindaco. FOTO

Pubblicato in data: 6/6/2017 alle ore:07:00 • Categoria: PoliticaStampa Articolo

La Famiglia al centro del secondo confronto pubblico tra i quattro candidati a sindaco. Il dibattito, svoltosi ieri pomeriggio presso l’ex sala consiliare semideserta, è stato promosso dal Forum delle Associazioni Familiari della Campania, che rappresenta oltre 400mila famiglie (Fotosevizio a cura di Mario D’Argenio). Ai quattro candidati a sindaco ha richiesto la sottoscrizione di impegni concreti. Dodici i punti richiesti: assessorato alla famiglia, natalità, infanzia e adolescenza; fisco amico della famiglia; politiche per la natalità e la prima infanzia, politiche di sostegno alle giovani coppie; sostegni alle relazioni familiari e al ruolo genitoriale; armonizzazione tra i tempi del lavoro e quello della famiglia; mobilità locale chlid&family friendly, integrazione e inclusione dei minori e delle famiglie immigrate; sostegno alle famiglie con persone diversamente abili; facilitare l’accesso ai servizi e misure child&family friendly; partecipazione dei ragazzi e delle famiglie e valorizzazione dell’associazionismo giovanile e familiare ed infine valorizzazione del ruolo della donna, degli anziani, dei disabili, programmazione e valutazione di impatto familiare.
«Abbiamo una famiglia estremamente provata dalla crisi economica ed è perciò importante guardare alle politiche pubbliche e sociali delle amministrazioni locali che possano attivare risposte concrete a queste problematiche» ha esordito Vincenzo Nicodemo, vicepresidente del Forum delle Associazioni Familiari.
Per Monica Citarella: «il Forum sta promuovendo un manifesto di proposte per politiche familiari innovative che cercano di creare città a misura delle famiglie. Vogliamo costruire una rete di comuni amici della famiglia e la sottoscrizione di questo protocollo è il primo passo. Il lavoro capillare del forum è di dialogare con le amministrazioni locali creando un Forum Point anche qui ad Atripalda».
Questi gli interventi dei quattro candidati a sindaco. Per Nunzia Battista di “Piazza Grande”: «Nel nostro programma elettorale dedichiamo uno spazio piuttosto ampio alle politiche familiari, all’attenzione sociale, alle fasce più deboli, disabili e anziani perché riteniamo che l’amministrazione deve essere vicina ai cittadini e lo deve essere soprattutto a quelli più deboli. Un po’ per sensibilità personale, essendo mamma di sei figli. Riteniamo che quasi tutti i punti siano da condividere anche perché molti di questi sono già contenuti nel nostro programma. Da parte nostra ci sarà una delega alla famiglia per impegnare concretamente l’Amministrazione su tali politiche attraverso il bilancio sociale. E le politiche alle giovani coppie, il fisco amico alle famiglie sono dei punti assolutamente fondamentali».
Per Francesco Nazzaro del M5S: «Purtroppo questa crisi è indotta e voluta da qualche progetto più elevato di diminuzione del numero della popolazione. Auguro che nel nostro piccolo riusciremo a dare vita a politiche familiari. Da poco sono diventato padre. Nei comuni si può fare, ma  a livello nazionale si può fare ancora di più con il reddito di cittadinanza che può dare serenità  e aiutare a sostenere le nascite. Concordo con tutti e dodici i punti che ci avete presentato».
Giuseppe Spagnuolo di “ScegliAmo Atripalda”: «Con iniziative come queste si aiuta a guardare ai programmi amministrativi con un’ottica particolare e uno sguardo a supporto delle famiglie. Molti punti abbiamo già nel programma amministrativo. Per quanto riguarda l’assessorato alla Famiglia, in un comune piccolo come il nostro, diventa piuttosto una delega in capo al sindaco. Un’altra cosa essenziale è il coinvolgimento delle energie positive che ci sono nella società dove vi è un forte associazionismo, anche questo aiuterà a stare vicino alle famiglie in maniera sostanziale. Un altro impegno è il sostegno alle famiglie con persone diversamente abili, al forum dei giovani, ad un fisco amico e di inclusione dei minore delle famiglie immigrate».
Infine Paolo Spagnuolo di “Noi Atripalda”: «Condivido il presupposto della discussione sulla famiglia. Condivido il ragionamento dell’Isee, che è un parametro inadeguato anche sotto il profilo logico. Alcuni punti sono già stati sviluppati in questi 5 anni, come per la Tari con agevolazioni. Poi abbiamo istituito i parcheggi rosa, il Forum giovanile, per mensa e trasporto abbiamo previsto riduzioni per la famiglie che hanno più d un bambino che usufruiscono di questi servizi. Per cui al netto di quello già realizzato, condivido i punto 3, 9 e 10».

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una Risposta »

  1. Appuntatevi tutte ste cavolate che stanno promettendo. Alla fine vedremo che si occuperanno di tutto tranne che delle cose promesse.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it