Flash news:   Addio al presidente onorario dei costruttori irpini Alessandro Lazzerini. Il cordoglio dell’Ance Autovelox sulla Variante, il sindaco difende la bontà della scelta: «convinti di aver effettuato tutte le procedure in modo corretto, continuerà a funzionare lì dov’è» Salvatore Antonacci si dimette da capogruppo della maggioranza dopo la mancata elezione alla Provincia. Giovedì resa dei conti in Consiglio Arresto del Capo dell’Ispettorato del Lavoro, la difesa di Gerardo Capaldo: «Nessun illecito, si farà chiarezza» Il Comune incassa un finanziamento da 260mila euro per la progettazione definitiva della scuola Primaria “Mazzetti” Corruzione in cambio dell’assunzione del figlio ingegnere: arrestato Capo dell’Ispettorato del Lavoro. Sequestrati due milioni di euro a due Spa “Progetto Gaia”, l’ex sindaco chiede lumi e denuncia: «i volontari svolgono mansioni che esulano dalle finalità del progetto, trattando anche dati sensibili» Vucinic: “è stata una partita dura” Ritorno alla vittoria per la Sidigas Scandone: ora al secondo posto Elezioni provinciali, Sinistra Italiana Atripalda chiede le dimissioni da capogruppo del non eletto Antonacci e del sindaco: “ha confermato di non avere alcun governo politico dell’Amministrazione che guida”

Grande cuore Sidigas ma in finale va Venezia. FOTO

Pubblicato in data: 6/6/2017 alle ore:08:28 • Categoria: Avellino BasketStampa Articolo

Non basta il cuore della Sidigas Scandone, la Reyer sbanca il parquet irpino (83-84) in Gara 6 e si regala l’accesso alle finali. Sacripanti si presenta con una novità per provare ad allungare la serie a Gara 7: c’è Shawn Jones in rotazione al posto di Levi Randolph. Alla prima sirena Avellino è avanti di 3 (24-21) e la Scandone sembra poter controllare anche nella ripresa, trovando il +6 con Ragland (32-26). La raffica arriva a metà quarto, con la Reyer che all’intervallo lungo chiude con un incredibile 10/16 da 3, frutto delle bombe di Filloy, Haynes, Tonut, Peric ed Ejim. Avellino arranca, 43-53 al 20′.
Nel terzo quarto crolla la Scandone dove una magia di Tonut sulla sirena del terzo quarto permette agli ospiti di entrare nei 10 minuti conclusivi sul 56-70. Sacripanti va col doppio play in avvio di quarto, dentro Green e Ragland per cercare di punire i cambi della difesa veneziana.
Non basta nel finale dell’ultimo quarto la bomba di Logan. Troppo tardi: finisce 83-84 per Venezia è la prima finale scudetto della sua storia.

SIDIGAS AVELLINO-UMANA REYER VENEZIA 83-84
(24-21, 43-52, 56-70)
Avellino: Zerini 4, Ragland 18, Green 2, Logan 20, Esposito ne, Leunen 6, Cusin 2, Severini, Jones 10, Fesenko 10, Thomas 11, Parlato ne. All.: Sacripanti
Venezia: Haynes 14, Ejim 10, Peric 21, Stone 6, Bramos, Tonut 12, Groppi ne, Fillot 7, Ress, Batista 14, Viggiano ne, McGee. All.: De Raffaele

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

  • Inchiostro su carta

  • Il meteo

  • Polls

    In vista delle Elezioni Amministrative, su cosa dovrebbe puntare il programma del futuro sindaco?

    Mostra i risultati

    Loading ... Loading ...
  • Altri articoli in questa sezione

  • Gli archivi mensili


  • Quotidiani on-line

  • Statistiche Mercoglianonews.it