Flash news:   Consiglio comunale sul Previsionale, il sindaco: “Lotta all’evasione e risparmi per riequilibrare in tre anni il disavanzo di 2 milioni e 700mila euro” Riparata la copiosa perdita d’acqua in via Pietramara e via Testa. FOTO Seconda diffida prefettizia sul Previsionale, il sindaco convoca il Consiglio comunale per fine agosto “Guidami sotto le Stelle” domani sera presso il Parco Archeologico di Abellinum Amichevole Avellino-Frosinone (19/8 ore 20:30), info prevendita Primavera Irpinia Atripalda plaude all’apertura della sede di Forza Italia L’Avellino parte col piede giusto in Coppa Italia “Come aiutare i poveri secondo Papa Francesco”, convegno questo pomeriggio presso la chiesa di San Lorenzo “Vacanze, mari, traguardi, sogni e approdi…voci lontane”, nei versi di Gabriele De Masi Gli Amici di Beppe Grillo Atripalda: “no all’abolizione del bike sharing per affidare le bici agli ausiliari del traffico”

Amministrative 2017, intervista e appello al voto della candidata a sindaco di “Piazza Grande” Annunziata Battista

Pubblicato in data: 9/6/2017 alle ore:08:00 • Categoria: Politica, Le interviste di AtripaldaNews, Lista "Piazza Grande"Stampa Articolo

Rush finale per le Amministrative 2017 ad Atripalda. L’unica donna in campo, la candidata a sindaco della civica “Piazza Grande”, la capogruppo consiliare uscente di minoranza Annunziata Battista, espone il progetto per la città.
Quali sono i punti fondamentali del programma elettorale?
«Riorganizzazione della struttura comunale sollecitando sinergie tra gli uffici per dare risposte più veloci ai cittadini. Trasparenza degli atti amministrativi. Reale risanamento finanziario. Il bilancio deve essere trasparente, veritiero e leggibile anche con una scheda di sintesi semplificata. Introduzione del “bilancio sociale”. La famiglia al centro dell’azione amministrativa: sostegno, consulenza e facilitazioni in particolar modo a chi ha all’interno del nucleo familiare anziani, disabili o a chi vive difficoltà e disagio sociale. Valorizzazione del patrimonio archeologico storico-culturale ambientale. Promozione della memoria storica che rende prestigioso il nostro paese (bicentenario Raffaele Masi) e della memoria più recente con l’intestazione di luoghi che ricordano cittadini operosi come Biagio Venezia, Galante Colucci e Elio Parziale. Attenzione all’ambiente a tutte le problematiche gravi legate all’inquinamento quindi attento monitoraggio della situazione attuale e forte spinta per la redazione del registro dei tumori. Revisione del capitolato di Irpiniambiente e riacquisizione di servizi che potrebbero essere svolti dall’ente stesso con minore spesa e maggiore efficienza. Attività di sostegno al commercio e riqualificazione sociale di zone periferiche».
In caso di vittoria quali sono le azioni nei primi cento giorni di governo della città?
«Avviare un Inventario dei beni comunali con revisione delle utenze per ridurre gli sprechi esistenti. Predisposizione della diretta streaming del Consiglio Comunale e pagina Facebook per un contatto costante con i cittadini. Protocollo immediato e Tempestività della pubblicazione degli atti nell’albo on-line. Infine Parcheggio gratuito nei prefestivi per favorire le attività commerciali».
Ha già in mente la squadra di Governo?
«No, ma il criterio sarà quello delle priorità che ha il nostro paese».
Fondi Europei: su quali progetti e opere puntare per rilanciare il territorio?
«Riqualificazione energetica, valorizzazione del patrimonio esistente, realizzazione di strutture di servizio come teatro, palazzetto dello sport, progetti di riammodernamento della viabilità esistente».
Occupazione e giovani: che azione può intraprendere l’Ente locale?
«L’innesco di processi di virtuosi che migliorano la vivibilità del nostro paese sicuramente darà spazio attraverso l’impiego di cooperative e forze locali ».
Area Vasta: quali opportunità?
«Far parte dell’Area Vasta è la vera scommessa per la nostra città, i singoli comuni solo se uniti possono cogliere opportunità e finanziamenti stanziati dall’Europa che però debbono essere condivise dalle comunità e non calate dall’alto come sta avvenendo su progetti di dubbia utilità. L’Area Vasta tra l’altro è troppo vasta e dovrebbe essere calibrata dal Piano Territoriale Provinciale».
Infine l’appello al voto: perché scegliere la lista “Piazza Grande”?
«Abbiamo l’entusiasmo, le competenze e l’esperienza necessarie per cambiare in meglio il nostro paese! Atripalda merita di rinascere! Il voto alla nostra lista è un voto libero da ogni logica clientelare, libero da ogni condizionamento politico. Il consenso che riceveremo sarà utilizzato solo per il bene della comunità. Chi usa le istituzione così come è accaduto in questi ultimi giorni di campagna elettorale mortifica il senso civico di ognuno di noi. Votate la buona gente che è candidata con noi. Votate Piazza Grande».

Print Friendly

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (5 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una Risposta »

  1. Quanto bene ha fatto la Democrazia Cristiana e ora si spaccia per ill nuovo.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it