Flash news:   Ripulito da erbacce e rifiuti il parcheggio di via San Nicola Scambio di neonate, lo zio Andrea De Vinco: «Un fatto increscioso che ha scosso notevolmente mia nipote che non vuole parlare con nessuno». A “Pomeriggio Cinque” parla anche il primario Izzo: «Ci troviamo di fronte ad un errore umano» Scambio di neonate, in città le telecamere di Barbara D’Urso Operaio vince 200mila euro al “Gratta e Vinci!” Scambio accidentale di due neonate, la Clinica Malzoni si difende. Ecco la nota stampa: “identificazione corretta, sbagliata la consegna” Le interviste di AtripaldaNews – Primi cento giorni di governo della Città, parla il sindaco Geppino Spagnuolo: «impegnativi. Abbiamo affrontato difficoltà e situazioni delicate superandole grazie alla compattezza della squadra» Istanza di Trasparenza del “Gruppo Amici di Beppe Grillo Atripalda” Neonata di Atripalda scambiata nella culla, errore sul braccialetto notato da una mamma Sta meglio il 13enne atripaldese precipitato dal tetto dell’ex scuola di Rampa San Pasquale. FOTO Operava ad Atripalda la falsa dentista scoperta e denunciata da “Striscia la Notizia”

La Regione approva i primi impianti di comunità per l’umido: c’è anche Atripalda. La soddisfazione dell’ex assessore Prezioso

Pubblicato in data: 28/6/2017 alle ore:12:08 • Categoria: AttualitàStampa Articolo
La Regione Campania finanzia in Irpinia gli impianti di comunità per trattare la frazione umida per un totale massimo di 60 tonnellate l’anno. Sono state ben 49 le domande presentate dai Comuni irpini per accogliere i micro impianti. La Regione Campania fino ad ora ne ha approvate 21. I Comuni che hanno superato le verifiche della Regione per gli impianti di comunità sono: Conza della Campania, Cassano, Guardia Lombardi, Sant’Andrea di Conza e Montella per quanto riguarda l’Alta Irpinia; Scampitella, San Nicola Baronia, Vallesaccarda e Zungoli per l’area della Baronia; per la Valle Ufita Frigento, Sturno e Melito; per la Valle del Calore Luogosano. Per quanto riguarda l’hinterland arianese i finanziamenti arriveranno a Greci, Montecalvo e Savignano. Approvati anche i progetti di Aiello del Sabato, Manocalzati e Petruro Irpino. Per Atripalda e Baiano, invece, dovrebbe essere approvata l’istanza per più di una compostiera.
Bisogna ricordare che non tutti questi Comuni riceveranno i finanziamenti perché l’elenco presentato dalla Regione è soltanto provvisorio. Si tratta soltanto di verifiche per un primo filtraggio delle domanda, anche se l’obiettivo di Palazzo Santa Lucia rimane quello di trovare le risorse per tutte le 49 domande.
Una notizia che commenta, dalla propria pagina di Facebook, così l’ex assessore all’Ambiente Antonio Prezioso: “L’azione che ho svolto da Assessore all’ambiente negli ultimi 5 anni continua a dare buoni frutti. Apprendo dalla stampa che Atripalda rientra tra i 21 comuni della provincia di Avellino che avranno gli impianti di compostaggio di prossimità da 60 tonnellate. L’ennesimo grande risultato in un settore, quello della raccolta e gestione dei rifiuti, che solo fino a 4 anni fa era uno nota stonata e oggi, grazie al duro lavoro di programmazione svolto in questi anni, proietta Atripalda come modello nel settore. Sono certo che chi ha raccolto il mio testimone, con l’aiuto del responsabile del settore ambiente del Comune di Atripalda, saprà utilizzare al meglio questi impianti, che sono una prima risposta al problema dello.smaltimwnto dei residui vegetali“.
Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 4,50 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

3 Risposte »

  1. Ottima cosa, speriamo che la regione possa riuscire a destinare i fondi per tutte le comunità che ne hanno fatto richiesta.

  2. Rocco fatica e Pizzicato mangia

  3. Egregio assessore-ex-, ancora una volta, ha perso l’occasione di tacere!Creda,mi dispiace doverLe ricordare le innumerevoli occasione nelle quali -ex post-(cioè dopo che qualcosa veniva realizzata su sollecitazione di terzi) Lei si è autoincensato:pulizia di qualche aiuola, realizzazione della raccolta differenziata e aumento della stessa, l’ultima, in ordine di tempo-fuori tempo massimo-l’inserimento del Comune di Atripalda nell’elenco dei comuni premiati dalla Reg.Campania con un finanziamento per la realizzazione di un “impianto di comunità”.
    Si da’il caso, egregio Assessore, che, questa volta, Lei addirittura ha ascritto a Suo merito il nulla! Atripalda è soltanto innserita nell’elenco dei comuni che potrebbero essere finanziati in futuro….!Atteso che Lei, finalmente, ha deciso per seri motivi personali di non partecipare alla competizione politica, stia più attento e, sopratutto, cerchi di farsi dimenticare come Amministratore! I cittadini atripaldesi difficilmente dimenticheranno lo sperpero dei loro soldi nella controversia, persa in partenza, con IrpiniAmbiente di qualche anno fa, il Suo commissariamento, per indeguatezza, da parte del Prefetto per attuare dalla sera alla mattina il ciclo della raccolta differenziata, il caos dei cassonetti, la mancata attuazione della promessa della riduzione dell’IMU, la supina e condiscente accettazione degli aumenti delle tariffe effettuate nel corso degli anni da I.A., il mancato puntuale rispetto degli obblighi contrattuali da parte di I.A.; ilclima di preoccupazione e di sospetti circa la presenza di forze oscure …..che non Le consentivano di agire con la necessaria e dovuta serenita’ e determinazione!Mi fermo qui. Nell’augurarLe, senza infingimento, la soluzione positiva delle delicate vicende familiari, spero che Lei continui ad aver successo nella gestione delle faccende che sa fare meglio nella vita.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it