Flash news:   Ripulito da erbacce e rifiuti il parcheggio di via San Nicola Scambio di neonate, lo zio Andrea De Vinco: «Un fatto increscioso che ha scosso notevolmente mia nipote che non vuole parlare con nessuno». A “Pomeriggio Cinque” parla anche il primario Izzo: «Ci troviamo di fronte ad un errore umano» Scambio di neonate, in città le telecamere di Barbara D’Urso Operaio vince 200mila euro al “Gratta e Vinci!” Scambio accidentale di due neonate, la Clinica Malzoni si difende. Ecco la nota stampa: “identificazione corretta, sbagliata la consegna” Le interviste di AtripaldaNews – Primi cento giorni di governo della Città, parla il sindaco Geppino Spagnuolo: «impegnativi. Abbiamo affrontato difficoltà e situazioni delicate superandole grazie alla compattezza della squadra» Istanza di Trasparenza del “Gruppo Amici di Beppe Grillo Atripalda” Neonata di Atripalda scambiata nella culla, errore sul braccialetto notato da una mamma Sta meglio il 13enne atripaldese precipitato dal tetto dell’ex scuola di Rampa San Pasquale. FOTO Operava ad Atripalda la falsa dentista scoperta e denunciata da “Striscia la Notizia”

Troppe gente in piazza Umberto, polemiche per l’improvvisa sospensione del concerto di Tony Tammaro. Le scuse di Don Ranieri mentre il sindaco: “interruzione non determinata dall’intervento delle forze di polizia presenti e preposte a garantire l’ordine pubblico”

Pubblicato in data: 17/7/2017 alle ore:07:00 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Troppe gente in piazza Umberto, polemiche l’altra sera per l’improvvisa sospensione del concerto del cantautore napoletano Tony Tammaro.
L’appuntamento, svoltosi sabato sera, nella centralissima piazza era organizzato dal Comitato festa in occasione dei festeggiamenti della Madonna del Carmelo che si sono conclusi ieri sera.
Quando manca un quarto d’ora alla mezzanotte e l’esibizione era durata appena un’ora, il concerto è stato all’improvviso interrotto dagli organizzatori con la motivazione, il giorno dopo risultata infondata, che non ci fossero sufficienti uomini a garantire il servizio d’ordine pubblico. Rispetto alle duemila persone previste, in piazza erano presenti quasi il triplo. Tra la totale disapprovazione, delusione ed i fischi degli spettatori, il cantante è stato costretto così a sospendere il concerto e ad abbandonare il palco.
L’episodio, che sta sollevando notevoli polemiche nella cittadina del Sabato, sarebbe stato generato da due componenti del Comitato festa, che senza raccordarsi con le autorità preposte all’ordine pubblico, all’insaputa del parroco e del sindaco, hanno deciso di far sospendere l’evento.
Un gesto che ha stizzito lo stesso cantautore napoletano che sul proprio profilo Facebook  ha espresso tutta la sua amarezza per quanto accaduto: «la prossima volta mi impegnerò per portare in piazza meno gente possibile».
Un episodio che ha lasciata di stucco lo stesso parroco che presiede il Comitato festa:  «In merito a quanto letto su Fecebook e su altri siti di informazione circa l’interruzione del concerto di Tony Tammaro ad Atripalda in occasione dei festeggiamenti per la Madonna del Carmine ad un quarto d’ora dalla mezzanotte per ordine pubblico da parte della Polizia Municipale e dei Carabinieri di Atripalda mi corre l’obbligo smentire tale notizia – chiarisce il parroco Don Ranieri Picone – in quanto non c’è stato nessuno invito a sospendere né da parte del comandante della polizia municipale Giannetta né dal comandante dei Carabinieri Cucciniello presente con noi in piazza e impegnato per la sicurezza e il controllo dell’ordine pubblico, né dall’agenzia del management dell’artista Tony Tammaro bensì da parte di alcuni componenti del Comitato che spaventati dall’affluenza che man mano cresceva, avendo già l’artista fatto un’ora di concerto e non avendo sufficienti uomini per garantire il piano di sicurezza ( saftj) in quel  momento hanno preso tale iniziativa». Don Ranieri chiede anche scusa per l’accaduto: «Tutto comunque si  si stava svolgendo in sicurezza e le persone rientravano nei parametri stabiliti dalla relazione tecnica. C’erano i permessi e le autorizzazioni necessarie. Ciò ha creato confusione e turbamento nella popolazione e anche tra le istituzioni civili e militari. Nello scusarci per il disagio e l’incomprensione ribadiamo la nostra piena fiducia nelle autorità civili e militari continuando nella collaborazione per lo svolgimento della festività».
Sull’episodio interviene anche il primo cittadino Geppino Spagnuolo che vuole fare chiarezza «abbiamo approfondito che la decisione non è partita dalle forze dell’ordine e ora ne vogliamo capire le motivazioni». Da Palazzo di città è stato diramato anche un comunicato stampa congiunto: «Il sindaco, il consigliere delegato Mirko Musto e il comandante della Polizia Municipale Domenico Giannetta in merito alla sospensione del concerto di Tony Tammaro, avvenuta alle 23.45 di ieri sera, comunicano che non è stata determinata dall’intervento delle forze di polizia presenti  e preposte a garantire l’ordine pubblico. Sono in corso ulteriori approfondimenti sull’accaduto al fine di ricostruire le modalità e i motivi della sospensione disposta dallo staff dell’artista».

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 2,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

6 Risposte »

  1. Fate ridere tutti quanti

  2. SE E’ COME DICI SINDACO ALLORA BISOGNA DENUNCIARE CHI HA INTERROTTO IL CONCERTO. CI SONO TUTTI I PRESUPPOSTI PER UNA QUERELA, SE TUTTO CIO’ NON AVVIENE E’ TUTTA UNA FARSA.

  3. SPAGNUOLO SI CHIAMAVA QUELLO DI PRIMA , SPAGNUOLO SI CHIAMA QUELLO DI ADESSO ? Ma le barzellette come al mappet show sono rimaste tali è quali ! Dite al sindaco: il sindaco è il primo responsabile a prescindere oppure ad Atripalda vige altra legge ? ! Fatela finita con questa storia solita del lavarsi le mani su tutto quello che succede ! Fare gli amministratori nessun medico l’ha prescritto a chicchesia ? Sempre belle figure da anni in riva al fiume sabato ! TONI TAMMARO ???

  4. come primo mese per la nuova amministrazione non c’e’ male ……..ma portassero male quisti ?vade retro avete fatto fare una figuraccia senza precedenti se con paolo abbiamo toccato il fondo con geppino stiamo scavando

  5. Cari geppino&co spa Gli atripaldesi hanno già capito in neanche un mese che non siete buoni

  6. Passa un giorno, passeranno 5 anni ….

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it