Flash news:   Consiglio comunale sul Previsionale, il sindaco: “Lotta all’evasione e risparmi per riequilibrare in tre anni il disavanzo di 2 milioni e 700mila euro” Riparata la copiosa perdita d’acqua in via Pietramara e via Testa. FOTO Seconda diffida prefettizia sul Previsionale, il sindaco convoca il Consiglio comunale per fine agosto “Guidami sotto le Stelle” domani sera presso il Parco Archeologico di Abellinum Amichevole Avellino-Frosinone (19/8 ore 20:30), info prevendita Primavera Irpinia Atripalda plaude all’apertura della sede di Forza Italia L’Avellino parte col piede giusto in Coppa Italia “Come aiutare i poveri secondo Papa Francesco”, convegno questo pomeriggio presso la chiesa di San Lorenzo “Vacanze, mari, traguardi, sogni e approdi…voci lontane”, nei versi di Gabriele De Masi Gli Amici di Beppe Grillo Atripalda: “no all’abolizione del bike sharing per affidare le bici agli ausiliari del traffico”

Parcometri gratis in centro per il primo quarto d’ora, scatta la rivoluzione nella sosta a pagamento

Pubblicato in data: 31/7/2017 alle ore:10:31 • Categoria: Attualità, ComuneStampa Articolo

Parcheggi gratis per tutti ad Atripalda i primi quindici minuti come provvedimento a sostegno del commercio cittadino. La rivoluzione nella sosta a pagamento della cittadina del Sabato, insieme ad un pacchetto di altri interventi ai quali ha lavorato per oltre un mese il delegato al Commercio e Annona, il consigliere comunale dell’Udc Mirko Musto, sarà illustrato in settimana in una conferenza stampa congiunta con il sindaco Geppino Spagnuolo che si terrà a Palazzo di città.
La Giunta Comunale ha infatti approvato all’unanimità ed in via sperimentale, la concessione dei primi 15 minuti di sosta gratis in tutte le zone della città del Sabato. La motivazione alla base del provvedimento, come si legge nella delibera «è di venire incontro a tutti i cittadini che effettuano soste brevi con un ricambio veloce dei veicoli, favorendo, inoltre, il lavoro delle attività commerciali in un momento storico caratterizzato da una profonda crisi economica. Inoltre, i minori introiti derivanti dal provvedimento, saranno recuperati attraverso un maggiore controllo delle aree».
Le operazioni sono state affidate al Responsabile del III Settore, il comandante della Polizia municipale, che dovrà provvedere alle operazioni di aggiornamento del software, per far sì che i primi 15 minuti di parcheggio siano consentiti in forma gratuita.
Tutti i dettagli della nuova agevolazione e di come se ne potrà usufruire si conosceranno a giorni, ha assicurato il delegato Musto, in conferenza stampa, che avverrà attraverso il rilascio di uno scontrino a zero da posizionare sul cruscotto del veicolo in maniera perfettamente visibile. L’attuazione del progetto sperimentale prenderà il via nella prima decade di agosto.
Agevolazioni che si uniscono già a quelle per i residenti ricadenti nelle aree adibite a parcheggio a pagamento voluto dalla precedente amministrazione a guida di Paolo Spagnuolo. Le convenzioni con i residenti prevedono un importo simbolico semestrale di 24 euro (48 euro annui) per la prima auto e, in via sperimentale, 36 euro per la seconda autovettura (72 euro annuali). Il costo del contrassegno, che riporta il numero di targa e la scadenza, è pari ad un euro a titolo di spese di istruttoria. Si può pagare sia con bollettino su conto corrente postale oppure attraverso il dispositivo Pos presso l’Ufficio tributi. Una volta effettuato il pagamento non sarà possibile, per alcun motivo, richiederne il rimborso.
Le aree con le strisce blu sono suddivise nella città in due zone. La “Zona 1” comprende via Manfredi, parcheggio Villa comunale, piazza Umberto I, parte piazza Sparavigna, via Santi Sabino e  Romolo, via Raffaele Aversa, via Fiume, via Roma dai civici 8 a 15 ai civici 56 e 67, via Gramsci ed infine via Melfi. La “Zona 2” include via Roma a partire dai civici 60/81, via San Nicola, piazza Leopoldo Cassese, via Leopoldo Cassese e parcheggio Lazzerini in via San Nicola.
L’abbonamento per i residenti rilasciato per una zona non vale anche per l’altra. Chi invece paga il ticket, pari a 50 centesimi all’ora, potrà utilizzarlo sia in Zona 1 che in Zona 2 fino all’intera durata dello stesso.
Infine agevolazioni anche per le donne in gravidanza che possono richiedere il “contrassegno rosa” che consentirà la sosta a titolo gratuito facendone richiesta corredata da documentazione medica.

Print Friendly

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

11 Risposte »

  1. Un mese per aggiungere che il primo quarto d’ora è gratuito? State inguaiati.
    Poi un altro mese per estenderlo alle altre zone. O ci sono commercianti di serie A e di serie B?

  2. Prima vera stupidata. Nessuno pagherà più il parcheggio. Primo vero favore al signore della piazza.

  3. Allora adesso bisogna dotarsi di un DISCO ORARIO. Chi non lo ha, può scrivere l’ora di arrivo su un pezzo di carta qualsiasi?

  4. immaginiamo di chi è stata l’idea…. ORA NON PAGHERA’ PIU NESSUNO.

    QUESTE LE NOVITA’… ULTERIORI PERDITE PER LE CASSE DEL COMUNE.

    DI MALE IN PEGGIO

  5. sembrerebbe che non ci sono problemi con i parcheggi

  6. ALLORA NON E’ VERO CHE LE CASSE COMUNALI SONO VUOTE, CARO SINDACO VISTO CHE ATRIPALDA SI PUO’ PERMETTERE DI PERDERE UN BEL PO’ DI SOLDI SE AVANZA QUALCOSA ORGANIZZIAMO QUALCOSA PER IL MESE DI AGOSTO QUALCHE INTRATTENIMENTO SERALE.

  7. In due mesi solo stupidagini… che non sia un favore a qualche bar amico?

  8. ci sono tante telecamere in piazza tutte quelle macchine che stanno ferme nei pressi della rotonda non si potrebbero multare? oppure in quella zona e’ tutto lecito? Giannetta ci sei?

  9. Finalmente qualcuno ha pensato anche a noi che facciamo diverse tappe veloci per la spesa…e poi ho anche notato che c è più pulizia nel paese

  10. PIANTE TUTTE SECCATE IN PIAZZA GARIBALDI – VIA FIUME e VICOLI INTORNO URINATOI A CIELO APERTO – VIA MASTROBERARDINO COME BEIRUT – MARCIAPIEDI INVASO DA ERBACCE DI OGNI TIPO – VIA APPIA CON I PLATANI IN CASA – ALVANITE/NOVESOLDI IMPERCORRIBILE – PIANTE IN PIAZZA TUTTE SECCATE ED ALLA MERCE DI CICLISTI E PALLONARI –

    SIGNORA FRANCA, SI CAPISCE CHE LEI E’ UNA TIFOSA … PERO’ NON CI PRENDA IN GIRO ALTRIMENTI DAVVERO QUI SEMBRA CHE VA TUTTO BENE QUANDO NON E’ COSì.
    MOLTO MEGLIO DIRE … SI FA QUEL CHE SI PUO’ … COME PRIMA.O PEGGIO DI PRIMA

    E SUL QUARTO D’ORA … NON HO CAPITO SE E’ ESTESO A TUTTO IL TERRITORIO O SOLTANTO ALL’AREA DELLA PIAZZA.

    IN OGNI CASO E’ UNA RINUNZIA D’INCASSO…. E NON MI PARE NEPPURE UN PROVVEDIMENTO CHE POSSA SPINGERE IL COMMERCIO… CI VUOLE BEN ALTRO.

    DIREI DI UN INIZIO CON POCHE IDEE E POCA PASSIONE. SPERIAMO BENE.

  11. Io non mi preoccuperei del 15 minuti. Io mi preoccuperei della mancanza della materia primaria.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it