Flash news:   Ripulito da erbacce e rifiuti il parcheggio di via San Nicola Scambio di neonate, lo zio Andrea De Vinco: «Un fatto increscioso che ha scosso notevolmente mia nipote che non vuole parlare con nessuno». A “Pomeriggio Cinque” parla anche il primario Izzo: «Ci troviamo di fronte ad un errore umano» Scambio di neonate, in città le telecamere di Barbara D’Urso Operaio vince 200mila euro al “Gratta e Vinci!” Scambio accidentale di due neonate, la Clinica Malzoni si difende. Ecco la nota stampa: “identificazione corretta, sbagliata la consegna” Le interviste di AtripaldaNews – Primi cento giorni di governo della Città, parla il sindaco Geppino Spagnuolo: «impegnativi. Abbiamo affrontato difficoltà e situazioni delicate superandole grazie alla compattezza della squadra» Istanza di Trasparenza del “Gruppo Amici di Beppe Grillo Atripalda” Neonata di Atripalda scambiata nella culla, errore sul braccialetto notato da una mamma Sta meglio il 13enne atripaldese precipitato dal tetto dell’ex scuola di Rampa San Pasquale. FOTO Operava ad Atripalda la falsa dentista scoperta e denunciata da “Striscia la Notizia”

Detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, pusher 50enne arrestato dai Carabinieri di Atripalda

Pubblicato in data: 7/8/2017 alle ore:15:40 • Categoria: CronacaStampa Articolo
Un 50enne è stato tratto in arresto dai Carabinieri di Atripalda poiché ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.
Nella decorsa notte è pervenuto al 112 segnalazione relativa ad un probabile tentativo di furto presso un’abitazione della Città del Sabato: l’interlocutore, a testimonianza dell’inestimabile valore aggiunto offerto dalla partecipazione della collettività al bene comune della sicurezza, ha riferito che alcuni giovani stavano forzando la porta d’ingresso di un’abitazione. E’ bastava un attimo ai militari in servizio presso la Centrale Operativa di Avellino, nodo focale di tutti i dispositivi operativi dispiegati sul territorio, a comprendere che dietro quella telefonata si celava una fondata notizia, motivo per il quale è stato disposto in tempo reale l’invio di diverse autoradio dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Avellino che hanno cinturato l’area in modo da tagliare ogni eventuale via di scampo ai presunti ladri. In brevissimo tempo il Comandante della Stazione di Atripalda, Costantino Cucciniello, unitamente ad altri militari, si sono portati presso l’abitazione segnalata e hanno bloccato poco distante cinque giovani del luogo, già noti per vicende in materia di stupefacenti, che hanno “giustificato” la loro presenza in quella zona periferica della città riferendo ai militari che dovevano acquistare dello stupefacente per uso personale. Gli stessi erano stati poco prima sottoposti ad un controllo nel corso del quale gli operanti avevano avuto modo di constatare l’evidente stato di ebbrezza per lo smodato uso di alcool. Valutando quelle poche e frammentarie informazioni acquisite, forti di matura esperienza investigativa, i Carabinieri hanno deciso di effettuare una perquisizione presso l’abitazione di un 50enne, noto alle Forze dell’Ordine, ubicata nella palazzina da dove i cinque erano stati visti uscire. Entrati nell’appartamento, all’esito dell’attività i militari hanno rinvenuto in cucina circa un etto di marijuana (occultata nel vano contatore dell’acqua) ed oltre 10 grammi di cocaina (occultata nel quadro elettrico) già suddivisa in dosi, pronte per lo spaccio. Oltre alla droga sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro due bilancini di precisione nonché una consistente somma di denaro, probabile provento dell’illecita attività di spaccio. Altra sostanza stupefacente di tipo marijuana è stata rinvenuta all’interno dell’autovettura dell’uomo.
Il 50enne, le cui responsabilità sono state definitivamente sancite dalle analisi tossicologiche eseguite dai Carabinieri del Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del limitrofo Comando Provinciale di Salerno, è stato dichiarato in arresto e, dopo le formalità di rito, su disposizione della Procura della Repubblica diretta dal Procuratore Rosario Cantelmo, trattenuto presso le camere di sicurezza della Stazione di Atripalda, in attesa di comparire nella mattinata odierna dinanzi al Tribunale per essere giudicato con la formula del rito direttissimo.
Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it