Flash news:   “Festa dei Popoli”, l’affondo di Giovanni Ardolino: “solo vetrina propagandistica di certa sinistra italiana e atripaldese” Truffatore seriale napoletano arrestato dai Carabinieri di Atripalda “Uno stile di vita come prevenzione e cura”, domani sera convegno nella chiesa di San Nicola da Tolentino “Irpinia, Musica e Castelli” di scena ad Atripalda sabato con un concerto nella chiesa madre Visita guidata al torronificio ‘Di Iorio’ per i bambini della scuola di Atripalda Concerto “New Ensemble Toscanini” venerdì 15 dicembre nella Chiesa di Sant’Ippolisto Al via il cartellone degli eventi “A Natale…Vivi Atripalda” promosso dall’Amministrazione tra pista sul ghiaccio, musica e notti bianche lungo il fiume Sabato. L’assessore Urciuoli: “ventinove iniziative per la città” Rinviato a giudizio l’ex comandante della Polizia Municipale di Atripalda Vincenzo Salsano Gli auguri del capogruppo consiliare Paolo Spagnuolo a Raffaele Pipola: lunedì sarà insignito dell’onorificenza di Cavaliere della Repubblica Serie C, l’Atripalda Volleyball cade contro i Colli Aminei. Mercoledì torna la Coppa Campania

Sosta a pagamento in città, da stamattina gratis il primo quarto d’ora. Musto: “mantenuti gli impegni con la cittadinanza”. Tra dieci giorni al via tolleranza zero

Pubblicato in data: 7/8/2017 alle ore:17:30 • Categoria: Attualità, ComuneStampa Articolo

Al comune di Atripalda è scattata la rivoluzione dei parcheggi. Parcheggi gratis in centro per il primo quarto d’ora di sosta. Una rivoluzione che coinvolge tutte le zone della città di Atripalda. Da questa mattina infatti, esponendo l’apposito tagliando i cittadini e anche i tanti utenti che si recano ogni giorno nella città del Sabato saranno esentati dal rispetto delle zone di sosta a pagamento per i primi 15 minuti, parcheggiando quindi gratuitamente nelle aree prestabilite. Da via Manfredi a piazza Umberto I, via Santi Sabino e Romolo, via Aversa, via Fiume, via Gramsci, via Roma, piazza Vittorio Veneto, via San Nicola, piazza Leopoldo Cassese, via Cassese, via Pianodardine e Via Aldo Moro.
A raccontarne i dettagli è il consigliere delegato Mirko Musto (foto) che in questi giorni ha seguito tutte le fasi del piano insieme al sindaco Giuseppe Spagnuolo e al comandante della polizia municipale Domenico Giannetta. «E’ una piccola rivoluzione – spiega il consigliere Musto – ma di grande importanza. E’ un impegno che la lista ha assunto con la città durante la campagna elettorale, dopo una fase di ascolto e di condivisione con i cittadini e i commercianti. Il servizio che noi offriamo è nel pieno rispetto delle esigenze dei commercianti, ma in particolar modo dei cittadini che hanno tutto il diritto di poter usufruire di soste brevi, favorendo così anche un ricambio veloce dei veicoli. A pochi mesi dalla nostra proclamazione, siamo riusciti con l’impegno di tutta la squadra ed in particolar modo del comandante Giannetta, che ringrazio per la sua disponibilità e la sua competenza, a concretizzare questo piano che si dimostrerà utile per la nostra cittadinanza, ma anche per coloro che frequentano la nostra città e le attività commerciali del centro». Per i primi dieci giorni ci sarà una fase sperimentale per educare la popolazione al nuovo sistema che è già entrato in funzione da questa mattina. I quattro ausiliari del traffico insieme agli operatori di polizia municipale controlleranno tutte le zone. Gli utenti dovranno premere il pulsante rosso e poi quello verde per il rilascio dello scontrino a zero. Esposto il tagliando sul cruscotto, i cittadini potranno svolgere per i primi 15 minuti le loro commissioni. “Poi chi vorrà protrarre la propria sosta dovrà pagare la tariffa minima che è di 50 centesimi all’ora – afferma il comandante Giannetta – Dopo la prima fase sperimentale che servirà per informare la popolazione, saranno effettuati dei controlli accurati per evitare in particolar modo l’utilizzo difforme dei 15 minuti di sosta a titolo gratuito. I quattro ausiliari del traffico e gli operatori della polizia municipale, utilizzando anche l’impianto di videosorveglianza, andranno a colpire coloro che vogliono utilizzare in maniera distorta questo servizio. Il monitoraggio da parte degli ausiliari del traffico sarà più veloce e le verifiche saranno quasi immediate, perché gli operatori utilizzeranno due bici elettriche fornite in comodato d’uso dal Comune». Per il capogruppo Antonacci: «E’ una delle tante iniziative che questa amministrazione ha avviato – assicura – e che porterà avanti per favorire le esigenze di tutta la nostra cittadinanza».

 

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

13 Risposte »

  1. finalmente ho visto i controlli a via pianodardine, ero uno dei pochi che ha fatto l’abbonamento il resto nessuno pagava, a dir la verita’ mi rodeva un po’ il c…

  2. Iniziativa senza né capo né coda.
    Già mi sto pentendo di averli votati. Questa nuova regola già faceva acqua 10 anni fa quando la fece Capaldo, rimetterla adesso significa che non avete capito niente di come si regolamenta la sosta nelle città. Fatevi un giro altrove, uscite un po’, prendete spunto da qualche città in cui le cose funzionano, non fate altre fesserie e cancellate subito stata ca….ta

  3. Anziché non far pagare i primi 15 minuti, mi sarei prodigato a strutturare meglio il parcheggio a pagamento e ampliare la forbice a 4 ore al mattino e 4 al pomeriggio, facendo lavorare altra gente.
    Purtroppo questi sono i politici locali e ce li dobbiamo tenere.

  4. Ma come si fa’ a pensare solo al commercio di Via Roma ??’???? e non ci sono commercianti a via manfredi , a pianodardine , a via appia ecc ecc Ma davvero c’e’ una classe di commercianti di seria A e di serie B. Fate pagare tuttiiiii
    Vi domando VOI andate a Salerno a vedere le luminarie e secondo voi i primi 15 minuti li danno gratis ??? siete una desolazione costruite semmai piu’ parcheggi con i soldi che ricavate … mah diciamo che fino ad oggi siete solo una banda …. musicale semmai immagino quando piove con le bici . sai che ridere pedalare sotto la pioggia. Oppure non ci saranno controlli adeguati, bravi,bravi proprio lodevoli questi due mesi di amministrazione

  5. Antonacci per quello che ti fanno contare quali iniziative vuoi prendere, ci faccia il piacere.

  6. Visto che il delegato Musto ha voglia di impegnarsi per fornire ai cittadini un servizio migliore, mi permetto di suggerire al delegato due interventi che ritengo efficaci per ottimizzare quello che è già stato fatto. Occorrerebbe la interconnessione dei parcometri in esercizio per evitare di utilizzare diverse volte l’agevolazione dei 15 minuti, inoltre il numero di targa deve essere digitato su una tastiera per far sì che sia ben leggibile sullo scontrino. Solo così i vigilini saranno messi nella condizione di lavorare bene. Se rimane così agevolerà ancora una volta i tantissimi trasgressori.

  7. LA CITTADINANZA CHIEDEVA 15 MINUTI DI SOSTA GRATIS?
    IO VERAMENTE NON L’HO MAI SENTITA QUESTA RICHESTA. MA NON SAREBBE PIU’ ONESTO DIRE LA VERITA’??? CIOE’ PERCHE’ I 15 MINUTI GRATIS….
    E A QUANTO AMMONTANO GLI EURO CHE NON ENTRERANNO NELLE CASSE COMUNALI?
    PER IL COMANDANTE: TROPPE AUTO IN SOSTA SELVAGGIA NELLA PIAZZA COLABRODO SPARAVIGNA, SULLA ROTONDA ANTISTANTE LA BANCA, NELLE AREE DELLA SOSTA RISERVATA AGLI AUTOBUS, SUL MARCIAPIEDE DELLA DOGANA.
    IN GIRO QUA E LA SOSTA DELLE AUTOVETTURE ANCHE TRA I PALETTI A PROTEZIONE DEI PEDONI.
    OVVIAMENTE SOLITE PALLONATE E SCORAZZATE SULLA PIAZZA CON BICI, MONOPATTINI BIPATTINI …. E CANI CHE SPORCANO SULLE AIUOLE.
    NULLA DI NUOVO DIREBBE IL PROF.

  8. Musto, guardati attorno perchè i problemi di Atripalda, non sono i 15 minuti, ma ben altro.
    Indovina un pò.

  9. QUALE kosa ne vogliamo fare del primo (quarto) ne vorremmo una sola di ora in franchigia per chi lo ssssssssssssa!

  10. ALL’EX ASSESSORE LANDI:

    FRESCA FRESCA DI GIORNATA

    “Niente più alibi né spazi per Comuni e Province che vogliono far cassa a spese degli automobilisti per ripianare i bilanci o, peggio, per finanziare spese discrezionali e clientelari. Dopo le direttive emanate a luglio, il 7 agosto scorso il ministero dell’Interno, con una circolare, ha messo ulteriori paletti all’utilizzo indiscriminato, incontrollato ed ingiustificato di autovelox. Da oggi tutte le forze dell’ordine che disattenderanno le disposizioni ministeriali, andando oltre l’ambito di applicazione delle norme, commetteranno il reato di abuso d’ufficio ed i verbali potranno essere annullati presentando ricorso al Prefetto o al Giudice di Pace. Metteremo in atto una campagna di comunicazione approfondita e capillare per diffondere i contenuti della circolare, così consentendo ai cittadini di essere informati sui propri diritti e, eventualmente, presentare ricorsi motivati per l’annullamento dei verbali”. Lo annuncia in una nota l’On. Rocco Palese, vicepresidente della Commissione Bilancio della Camera.

  11. MI sarei aspettato dal delegato idee fresche per il rilancio del commercio.altro che i 15 minuti.
    Cosa prevede per rilanciare il commercio in città?
    Il mercato settimanale quando ritornerà in piazza???

    grazie

  12. Per GIUSEPPE. cortesemente perchè non dai gli estremi di questa circolare? Grazie.

  13. La circolare interessa anche a me. Grazie.
    Io la macchina dei vigili la vedo spesso sulla superstrada, ma sempre in posizione anomala. Adesso faremo un nell’albumino da mandare agli organi competenti, e chiamare subito la guardia di finanza e 112. Grazie Giuseppe.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it