Flash news:   Politiche 2018, martedì il governatore De Luca in città per le elezioni del 4 marzo Condanna assessore, l’ira del papà della 19enne: «Nessuna questione politica, non avrei mai strumentalizzato mia figlia. Lo consideravano un amico, avevo fiducia piena». L’amarezza dell’avvocato Biancamaria D’Agostino: «si colpevolizza la vittima». Sul processo: «si celebra nelle aule di giustizia, non sui media e social. Le sentenze vanno rispettate. Nessuna “fretta” nel dibattimento, ma efficienza di un procedimento» Inchiesta buste paga gonfiate al Comune, l’udienza preliminare per il quinto indagato rinviata al 30 marzo. Il 28 febbraio convocato dalla Commissione disciplinare Addio all’edicolante Carmelina Visone, il ricordo di Lello La Sala Giuliana De Vinco risponde a Noi Atripalda: “No a illazioni, è evidente il mio lavoro attivo” Condanna assessore, il gruppo “Noi Atripalda”: “Vicende di questo tipo non consentirebbero a chiunque di gestire la cosa pubblica e gli interessi collettivi in maniera serena, lucida, asettica e proficua. Mentre il sindaco aspetta di decidere a mente fredda su Moschella, De Vinco e Troisi la nostra amata città muore” Il Consorzio A5 presenta i progetti “Vita Indipendente” e “Dopo di Noi” per persone con disabilità: pronti i bandi per i fondi. FOTO Sidigas subito fuori dalle Final Eight: Cremona vince 82-89 all’overtime Condanna Troisi, il Prc: “Le dimissioni dell’assessore ai Lavori Pubblici sono doverose e improrogabili” Condanna assessore Troisi, parla il difensore Chieffo: «Antonio si proclama innocente. E’ una sentenza di primo grado e siamo pronti a ricorrere in appello. C’è stata gestione frettolosa del dibattimento, sentenza che non condividiamo in nessun passaggio». L’invito del sindaco: «La questione è delicata e privata e merita cautela da parte di tutti. Eventuali valutazioni verranno fatte a mente fredda e successivamente»

Auto sbanda in via San Lorenzo e finisce nel fiume Fenestrelle, salvo per miracolo il giovane conducente. FOTO

Pubblicato in data: 4/9/2017 alle ore:08:30 • Categoria: CronacaStampa Articolo

E’ salvo per miracolo un giovane di Avellino che è volato giù con l’auto nel vallone del Fenestrelle profondo una decina di metri.
Tragedia sfiorata ieri mattina, intorno alle 11.30, in via San Lorenzo, poco prima del distributore di benzina Esso.
Un ragazzo del ’90, alla guida della sua Fiat Punto, mentre procedeva sulla corsia di destra muovendosi in direzione del bar “L’Ibisco”, collocato a poche decine di metri più avanti, dove lo stavano attendendo gli amici per un aperitivo, all’improvviso ha perso il controllo dell’auto. La Punto è così sbandata fuori dalla carreggiata invadendo il lato sinistro, sfondando una recinzione posta ai lati della strada e finendo giù nel torrente Fenestrelle.
Una scarpata profonda circa 10 metri, coperta da rovi, alberi e rami e sotto la quale scorre il piccolo torrente affluente del fiume Sabato.
Un volo spaventoso attutito fortunatamente dalla vegetazione selvaggia sottostante. Proprio la presenza fitta di rami ed alberi ha scongiurato che l’auto precipitasse giù impattando con violenza.
La Punto è così planata, con la vegetazione che ne ha attutito il volo, arrestandosi sul letto del fiume. Tanta paura per il giovane conducente che viaggiava solo in auto. Un forte choc ed una contusione alla spella ma nessuna ferita preoccupante. L’uomo è stato trasportato da un’ambulanza del 118 con urgenza presso la città ospedaliera di Avellino per le cure del caso oltre alla forte paura, ha riportato una ferita alla spalla.
Il ragazzo, uscito dall’abitacolo, nonostante il violento impatto, è riuscito con il proprio cellulare a mandare dei messaggi e a chiamare gli amici che lo attendevano dinanzi al bar e che increduli hanno subito lanciato l’allarme e sono accorsi sul posto.
Il giovane, nonostante lo choc per quanto accaduto, è riuscito da solo anche a risalire la scarpata di rovi e vegetazione, profonda circa dieci metri.
Davvero un miracolo visto il volo di 10 metri che la Punto ha compiuto dalla strada.
C’è voluto l’intervento dei Vigili del Fuoco del Comando provinciale di Avellino, che sono intervenuti in contrada San Lorenzo con due squadre di uomini e con una grande autogru per riuscire a sollevare dal fiume l’auto e a riportandola sul ciglio stradale per rimettere l’autovettura su un carro attrezzi.
Sul posto i Carabinieri della locale stazione, che hanno effettuato i rilievi di sorta per ricostruire l’esatta dinamica del sinistro. Ancora da chiarire le ragioni per cui l’auto è all’improvviso sbandata. Sul luogo anche gli agenti della Polizia municipale che hanno provveduto a disciplinare il traffico veicolare, chiudendo la strada per circa un’ora in modo da consentire ai Pompieri di procedere al recupero dell’auto.
Gli stessi vigili hanno poi collocato delle transenne in ferro a protezione del recinzione rotta dall’auto, cercando di mettere così in sicurezza alla meglio il tratto di strada.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 2,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it