sabato 16 dicembre 2017
Flash news:   L’affondo dell’ex sindaco Paolo Spagnuolo: “L’amministrazione dell’a.d.r.: a domanda rispondono, altrimenti sonnecchiano” Doppia notte bianca oggi e domani in centro per “Natale 2017, shopping in allegria” Inchiesta Money Gate: la Procura chiede retrocessione in C e tre punti di penalizzazione per l’Avellino Sacripanti: “A Pesaro stessa intensità e qualità di gioco di mercoledì sera” Ex guardia giurata spacciava droga, la Polizia arresta 37enne atripaldese Novellino: «Contro l’Ascoli partita da sei punti» Curva Sud: «Società incapace, d’ora in poi sostegno incondizionato alla squadra» La Sidigas batte la capolista Besiktas in Champions League. FOTO “Festa dei Popoli”, l’affondo di Giovanni Ardolino: “solo vetrina propagandistica di certa sinistra italiana e atripaldese” Truffatore seriale napoletano arrestato dai Carabinieri di Atripalda

Primo stop stagionale per la Sidigas Scandone Avellino

Pubblicato in data: 9/10/2017 alle ore:10:10 • Categoria: Avellino BasketStampa Articolo
Primo stop stagionale per la Sidigas Scandone Avellino in casa della Germani Brescia. I biancoverdi partono bene, ma i padroni di casa, grazie al contropiede ed al tiro da tre, mettono in difficoltà per tutta la gara la squadra di Sacripanti. La Sidigas recupera Fesenko, e Sacripanti lo butta subito nella mischia. Il centro Ucraino segna due punti in apertura di gara. Botta e risposta tra Rich e Landry, mentre Fitipaldo realizza la tripla (4-7). Partita molto veloce con gli attacchi che prendono il sopravvento sulla difesa. Leunen segna da tre, ma Landry e poi Vitali danno il pareggio a Brescia. Break di 5-0 per Avellino (14-19). Moore concretizza un gioco da tre punti, risponde Rich in sospensione, ma è ancora il numero 2 bresciano a segnare dalla lunetta (18-21). Sacripanti ruota tutti i suoi effettivi, entrano Zerini, Filloy e N’Diaye che confezionano il break che porta la Sidigas sul +6 (20-26). Il secondo quarto si apre con i 5 punti consecutivi di Vitali. La Sidigas ferma il suo attacco e la leonessa ne approfitta portandosi in vantaggio con la tripla di Bushati, Sacripanti chiama time out (28-26). Segna solo Vitali con altri 5 punti consecutivi, Leunen ferma il break dei padroni di casa, seguito da Fitipaldo (36-31). Dopo una tripla di Vitali i bresciani si piazzano a zona, ma la difesa dei padroni di casa viene battuta sistematicamente dai canestri di Fitipaldo, Leunen e Zerini. (41-38). Brescia segna ancora da tre, mentre la Sidigas trova i canestri di Wells che riportano sotto i biancoverdi a fine quarto (49-44). Al ritorno dall’intervallo lungo i biancoverdi partono bene con Rich che segna 4 punti consecutivi (49-48). La leonessa, però non sta a guardare e con Hunt, Moore e Vitali prova a scappare. Rich ferma ogni tentativo di allungo bresciano (58-52). Sacripanti abbassa il quintetto e la scelta paga, si blocca l’attacco di Brescia , Avellino dall’alto lato del campo trova le triple di Leunen e Rich (61-61). La Sidigas si porta avanti con i liberi di Wells, ma un parziale di 7-0 della Germani chiude il periodo (70-64). L’ultimo quarto si apre con i canestri di Sacchetti e Hunt che danno il massimo vantaggio a Brescia (77-64). La Sidigas prova a rientrare con la tripla di Wells, Brescia risponde con i canestri di Landry e Moss. La Sidigas ci crede con RIch che segna 5 punti consecutivi, ma i lombardi non sbagliano più e Avellino deve cedere l’onore delle armi alla Germani. Brescia batte Avellino 96-75

 

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it