alpadesa
alpadesa
  
Flash news:   Incontro sul tema “Sfide tecnologiche e nuove professionalità: analisi e prospettive” questa mattina al liceo De Caprariis All’Istituto Comprensivo di Atripalda l’USR cerca un reggente fino al 10 gennaio La società Abellinum Calcio 2012 scrive a Babbo Natale: “perché il sindaco non risponde” Tre eventi musicali di prestigio in città sotto la direzione dell’Associazione Stravinsky Laurea Giusy Picardi, gli auguri della famiglia Matteo Dionisi nuovo tesserato dell’Avellino Mentre il prete celebra la messa nella chiesa del Carmine gli rubano soldi e cellulare. Primavera Irpinia: “troppi furti, la stazione dei Carabinieri va potenziata” All’alba straripa di nuovo il Fenestrelle: strada chiusa sul ponte delle Filande. FOTO Convocato il Consiglio Comunale in seduta straordinaria per mercoledì mattina L’Atripalda Volleyball chiude l’anno con una sconfitta: ad Avellino vince Tricase 3 a 0

Rubò un portafoglio in chiesa, 25enne dai domiciliari finisce in carcere

Pubblicato in data: 11/10/2017 alle ore:17:53 • Categoria: CronacaStampa Articolo

I Carabinieri della Stazione di Atripalda hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Avellino nei confronti di una 25enne di Atripalda già denunciata in stato di libertà perché ritenuta responsabile di furto aggravato.

I fatti risalgono allo scorso mese di febbraio: la giovane, in Atripalda, dopo aver chiesto l’elemosina ad un operaio intento a smontare degli addobbi all’interno della chiesa, veniva da questi gentilmente fatta allontanare ed invitata ad uscire da quel luogo sacro. Quindi, notato il giubbotto dell’uomo poggiato sul bancone, con fare fulmineo si impossessava del portafoglio custodito all’interno della tasca, con all’interno documenti vari e denaro contante. Le successive ed immediate indagini permettevano ai Carabinieri della Stazione di Atripalda di risalire all’identità della giovane: una 25enne di origini Rom residente nella Città del Sabato. Alla luce delle evidenze emerse, per la giovane donna scattava la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica diretta dal Procuratore Dott. Rosario Cantelmo.

La puntuale refertazione all’Autorità Giudiziaria ha fatto scattare l’emissione del provvedimento restrittivo. Successivamente alle formalità di rito svolte in Caserma, per la 25enne, già in regime di detenzione domiciliare per altri reati, si sono aperte le porte della Casa Circondariale di Avellino.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it