Flash news:   Festival internazionale di artisti di strada “Giullarte”: in Irpinia rivive la magia di Notre Dame de Paris Primo giorno di scuola ieri per gli alunni dell’Istituto Comprensivo “De Amicis-Masi” Amatori della Bici tra agonismo e nuovi progetti Giullarte 2018, questa sera in Comune riunione con i commercianti per iniziative promozionali Chiusura Primaria Mazzetti, Sinistra Italiana Atripalda attacca: “decisione presa in ritardo. Solo una furbata per evitare la fuga degli iscritti?” Memorial Gerardo Aquino, stasera taglio del nastro alla ventesima edizione. Santa Messa presso l’impianto sportivo di contrada Santissimo Non si ferma all’alt dei Carabinieri e provoca un incidente ad Avellino, arrestato 30enne atripaldese Stamattina suona la prima campanella del nuovo anno scolastico per gli alunni dell’Istituto Comprensivo “De Amicis-Masi” Cerimonia di saluto al comandante Costantino Cucciniello nella Sala consiliare. Il sindaco: “lascia una città sicura, la comunità atripaldese ha apprezzato il suo lavoro”. FOTO “Il mercato del giovedì torni in piazza”, questo l’accorato appello emerso dal dibattito pubblico nella chiesa di San Nicola. FOTO

Rimonta choc della Salernitana: l’Avellino cede 2-3 al Partenio. FOTO

Pubblicato in data: 16/10/2017 alle ore:18:17 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

Derby amarissimo per l’ Avellino che spreca l’occasione di portarsi in testa alla classifica di Serie B facendosi rimontare da una orgogliosa e mai doma Salernitana.
I granata, sotto 2-0 per le reti di Kresic (48′) e Laverone (59′), confezionano nell’ultimo quarto d’ora di gioco la più inaspettata delle rimonte pareggiando i conti con Rodriguez (74′) e Sprocati (80′), autore di una splendida azione personale in area irpina, prima di completare l’opera a unamanciata di secondi dalla fine con Minala.
Dopo una prima frazione senza sussulti (0-0), il derby si accende nella ripresa. L’ Avellino era padrone della gara, ma dopo il doppio
vantaggio si è spento lasciando campo aperto ai granata.
La presunzione, ma soprattutto l’evidente calo fisico e
mentale, hanno giocato un brutto scherzo ai padroni di casa che
al «Partenio-Lombardi» non perdevano con la Salernitana da 23
anni. Tutt’altro registro in casa granata. Bollini, che nel
derby si giocava la panchina, ha dimostrato coraggio, lasciando
in panchina Rosina (determinante quando è subentrato) e
schierando dal primo minuto Cicerelli, e ha incassato la fiducia
dei suoi giocatori.
A fine gara momenti di nervosismo in campo tra i giocatori
delle due squadre a causa del’esultanza ironica di Minala che ha
provocato indicando ripetutamente al pubblico irpino lo stemma
della Salernitana sulla propria maglia e con il dito sulle labbra per zittirlo.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

  • Inchiostro su carta

  • Il meteo

  • Polls

    In vista delle Elezioni Amministrative, su cosa dovrebbe puntare il programma del futuro sindaco?

    Mostra i risultati

    Loading ... Loading ...
  • Altri articoli in questa sezione

  • Gli archivi mensili


  • Quotidiani on-line

  • Statistiche Mercoglianonews.it