domenica 27 maggio 2018
Flash news:   L’area archeologica di vicolo San Giovanniello nel degrado, la denuncia del presidente della Pro Loco Labate e dell’ex delegato Barbarisi Riaperta dopo sei anni via Orto dei Preti. Il sindaco: “mantenuto l’impegno preso in campagna elettorale. Per la riqualificazione di Palazzo Caracciolo puntiamo sui fondi dell’Area Vasta”. FOTO Nigeriano semina il terrore, denunciato dai Carabinieri per furto e danneggiamento Inchiesta buste paga gonfiate al Comune, il via al dibattimento con la deposizione dell’ex sindaco Paolo Spagnuolo: “Siamo molto fiduciosi, il verdetto a tutela degli atripaldesi arriverà” Non approvano il Rendiconto 2017, il prefetto di Avellino diffida 62 consigli comunali tra cui Atripalda Prosciolto l’ex comandante dei vigili di Atripalda Salsano La Soprintendenza non ha i fondi e a salvare Abellinum dal degrado ci pensano i volontari della Pro Loco. FOTO Autovelox sulla Variante, Sinistra Italiana Atripalda critica le due Amministrazioni Spagnuolo: “finora spesi 100mila euro con entrate pari a zero” La città si stringe attorno a Santa Rita e aspetta “il miracolo”. FOTO Il Circolo di Atripalda ritorna alla Novecolli

Tentato furto all’Unieuro: un arresto e una denuncia

Pubblicato in data: 21/10/2017 alle ore:01:15 • Categoria: CronacaStampa Articolo

Un arresto ed una denuncia in stato di libertà: questo il risultato dell’intervento effettuato nella serata di ieri in Atripalda dai Carabinieri della locale Stazione, che hanno operato unitamente ai colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile di Avellino.
A finire nella rete del dispositivo preventivo messo in campo dall’Arma è stato un trentenne di origini romene che, unitamente ad un complice minorenne, si era introdotto all’interno di un noto negozio di elettronica della Città del Sabato e stava facendo man bassa di costosi articoli. Tuttavia, i loro movimenti non sono passati inosservati: l’azione delittuosa insospettiva alcune persone che, a testimonianza dell’inestimabile valore aggiunto offerto dalla partecipazione del cittadino al bene comune della sicurezza e della legalità, non esitavano ad allertare con tempestività il 112.
Ricevuta la segnalazione, i militari in servizio presso la Centrale Operativa di Avellino, nodo focale di tutti i dispositivi operativi dispiegati sul territorio, disponevano in tempo reale l’invio di un’autoradio della Stazione di Atripalda che piombava sul posto. I malfattori, vistosi scoperti, abbandonavano la refurtiva e si davano a precipitosa fuga. Ma il maldestro tentativo andava ad infrangersi contro il tranello tesogli dai Carabinieri: questi infatti, con matura esperienza, erano intervenuti fin dall’inizio con una seconda Gazzella dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Avellino che partecipava apparentemente in sordina all’azione ma in realtà, ipotizzando già tale possibile epilogo, si disponeva in modo da tagliare ogni via di scampo ai ladri interrompendone inesorabilmente la fuga tentata a bordo di un’Audi A3.
Condotti in Caserma, il trentenne, gravato da specifici precedenti di polizia, veniva dichiarato in arresto e, espletate le formalità di rito, come disposto dalla Procura della Repubblica diretta dal Procuratore Dott. Rosario Cantelmo, veniva trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa di comparire dinnanzi al Tribunale per essere giudicato con la formula del rito direttissimo previsto per la mattinata odierna.
Per il minorenne scattava invece la denuncia in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria.
La refurtiva per un valore di circa un migliaio di euro, contenuta in un borsa schermata per eludere il sistema antitaccheggio, interamente recuperata è stata restituita all’avente diritto. Sottoposta invece a sequestro l’autovettura utilizzata dai due malfattori, sprovvista di copertura assicurativa.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it