Flash news:   Cgil, Maurizio Landini nuovo segretario generale Affidata la verifica di vulnerabilità sismica, la progettazione definitiva ed esecutiva per i lavori di ristrutturazione della scuola elementare “Mazzetti”. Interventi e determine per altri plessi La Sidigas Avellino cede al Banvit per 96-88 Lino Banfi nella commissione Unesco per l’Italia nominato da Di Maio Reddito di cittadinanza e Quota 100 per le pensioni, le novità del decreto del Governo Conte Abuso di alcol durante la movida, allarme per i minori Ermete Green Volley Marcello il derby è tuo: stesa la Wessica Avellino 3 a 0 Stasera la proiezione del cortometraggio “Andare” dà il via alla cine-rassegna “Agguattiti” La bellezza dello Specus Martyrum e di Abellinum in mondovisione su Rai 1. Foto “Per un pugno di Libri”, gli alunni del liceo “De Caprariis” hanno vinto la puntata su Rai3

“Supermarket”, la poesia nei versi di Gabriele De Masi

Pubblicato in data: 30/10/2017 alle ore:10:35 • Categoria: CulturaStampa Articolo

“Supermarket”, torna la poesia nei versi di Gabriele De Masi. Eccola:

Gran negozio, grande offerta,

convenienza che t’aspetta,

fai con calma e senza fretta,

aria fresca, condizionata,

mentre compri l’insalata,

con di più, al venerdì,

ogni tipo di supplì,

qualità selezionata,

parmigiano stagionato,

col lambrusco emiliano

e l’irpino gran fiano,

bastoncini e cioccolato,

mais a barre frantumato,

pan tostato, biscottato,

le migliori marmellate,

puoi trovare il vero botto ,

zafferano nel risotto,

con zucchine e gamberetti,

la nutella nei cornetti,

olio grezzo a pietra fredda,

graduale, naturale,

acqua  pura, minerale,

più scontata non si può,

la braciola di maiale,

la caciotta, quella sarda,

spazzolata e invecchiata,

il formaggio un po’ ‘mbriaco ,

con la muffa, più salato,

il merluzzo, il doriano,

del Vesuvio il san marzano

per la pasta lunga o tozza,

ben rigata, trafilata,

che in gola scende giusta,

piano, piano e ben si gusta…

” Voglia scusare, signorina,

non son certo un bellimbusto,

non mi trovo il portafogli,

passerò, be’, domattina ,

e di ciò non me ne voglia.”

La vergogna? Mi rimane!

Maccheroni con il pane.

 

 

Gabriele De Masi

 

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

2 risposte a ““Supermarket”, la poesia nei versi di Gabriele De Masi”

  1. alberto alvino ha detto:

    Gabriele la poesia e l’ironia, sono state sempre il tuo forte. Bravo! Ti abbraccio.

  2. anto ha detto:

    Quando scrive il prof. De Masi non ce n’è per nessuno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Statistiche Mercoglianonews.it