Flash news:   Rissa in palestra, il Comune avvia procedimento amministrativo e diffida sull’utilizzo a porte aperte. Botta e risposta tra sindaco ed ex primo cittadino Promessa di matrimonio sposi Morrongiello-Picariello, auguri Elezioni Rsu al Comune, vince la Cgil. La soddisfazione del responsabile Valter Ventola Il Circolo si fa in tre tra Lazio, Campania e Sicilia Bilancio di Previsione 2018, il Prefetto diffida il Comune e l’opposizione di “Noi Atripalda” attacca l’Amministrazione sull’aumento della Tari con un manifesto Dieci anni dopo l’Half Marathon domani torna “l’Irpinia corre”, il sindaco: “occasione di promozione del nostro territorio e di aggregazione per i giovani” Via libera dall’Anas all’installazione dell’autovelox sulla Variante: sarà spostato di 150 metri più avanti. Parla l’assessore Musto Conclusa la potatura dei platani parla la delegata Anna De Venezia: “abbiamo scelto la salute degli alberi realizzando una potatura più leggera” Mancanza del certificato di agibilità per pubblico spettacolo e dell’autorizzazione del sindaco, scoppia il caso della palestra “Adamo” dopo la lite di sabato e la denuncia dei Carabinieri. Il sindaco: “Stiamo percorrendo l’iter per far acquisire alla struttura i requisiti necessari” Atripalda Volleyball, per la serie D sfuma il sogno promozione: passa il San Marzano

Perseguita la ex e la costringe a un rapporto sessuale: in manette stalker 35enne

Pubblicato in data: 8/12/2017 alle ore:15:06 • Categoria: CronacaStampa Articolo

Telefonate in qualsiasi ora della giornata, pedinamenti e violenza nei confronti della donna cui era stato legato da relazione sentimentale. Queste le accuse che ha condotto all’esecuzione, a carico di un 35enne, di un’ordinanza di carcerazione emessa dalla Procura della Repubblica di Avellino ed operata dai Carabinieri della Stazione di Atripalda.
All’esito di una delicata e complessa attività di indagine, condotta dai militari di quel Comando e coordinata dalla locale Procura della Repubblica diretta dal Procuratore Dott. Rosario Cantelmo, i Carabinieri riuscivano a ricostruire minuziosamente i fatti che qualche anno fa vedevano vittima una 25enne, raccogliendo tutti gli elementi necessari da cui è scaturita la misura che ha fatto scattare le manette ai polsi dello stalker.
L’attività prende spunto dalla denuncia sporta dalla vittima che, disperata e sfiancata dal clima di paura in cui era costretta a vivere, rivolgeva la sua disperata richiesta di aiuto ai Carabinieri.
Le indagini svolte con doverosa sensibilità dagli uomini dell’Arma permettevano di accertare che l’uomo, mai rassegnato alla fine della relazione sentimentale, aveva commesso una serie di atti persecutori nei confronti dell’ex fidanzata, tempestandola di telefonate, asportandole degli effetti personali dalla sua abitazione ed arrivando persino a costringerla a subire un rapporto sessuale con lui.
Tali azioni costringevano la giovane donna a modificare le proprie abitudini di vita.
Le evidenze raccolte venivano riferite senza ritardo all’Autorità Giudiziaria che, concordando con le risultanze investigative condotte dai Carabinieri, consentivano l’emissione della misura coercitiva.
Dopo le formalità di rito espletate in Caserma, l’uomo è stato quindi tradotto presso la sua abitazione e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, dovendo espiare 5 anni 7 mesi e 20 giorni di reclusione.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it