Flash news:   Rissa in palestra, il comune avvia procedimento amministrativo e diffida sull’utilizzo a porte aperte. Botta e risposta tra sindaco ed ex primo cittadino Promessa di matrimonio sposi Morrongiello-Picariello, auguri Elezioni Rsu al Comune, vince la Cgil. La soddisfazione del responsabile Valter Ventola Il Circolo si fa in tre tra Lazio, Campania e Sicilia Bilancio di Previsione 2018, il Prefetto diffida il Comune e l’opposizione di “Noi Atripalda” attacca l’Amministrazione sull’aumento della Tari con un manifesto Dieci anni dopo l’Half Marathon domani torna “l’Irpinia corre”, il sindaco: “occasione di promozione del nostro territorio e di aggregazione per i giovani” Via libera dall’Anas all’installazione dell’autovelox sulla Variante: sarà spostato di 150 metri più avanti. Parla l’assessore Musto Conclusa la potatura dei platani parla la delegata Anna De Venezia: “abbiamo scelto la salute degli alberi realizzando una potatura più leggera” Mancanza del certificato di agibilità per pubblico spettacolo e dell’autorizzazione del sindaco, scoppia il caso della palestra “Adamo” dopo la lite di sabato e la denuncia dei Carabinieri. Il sindaco: “Stiamo percorrendo l’iter per far acquisire alla struttura i requisiti necessari” Atripalda Volleyball, per la serie D sfuma il sogno promozione: passa il San Marzano

Nell’ultima gara dell’anno battuta Capo D’Orlando per 97-69

Pubblicato in data: 28/12/2017 alle ore:20:05 • Categoria: Avellino BasketStampa Articolo

Non poteva terminare in una maniera migliore il 2017 della Sidigas Scandone Avellino: i biancoverdi nell’ultima gara dell’anno come battono Capo D’Orlando per il punteggio di 97-69. La squadra di Stefano Sacripanti ha condotto dall’inizio alla fine giocando una gara di grande spessore su entrambi i lati del campo. Difficile identificare il migliore in campo per i biancoverdi, perché tutti gli effettivi entrati sul parquet hanno dato il loro contributo e hanno contribuito alla vittoria.

Apre Rich dal pitturato, rispondono in sequenza Maynor e Delas. Ancora il numero 25 irpino segna in penetrazione e Filloy s’iscrive a referto con la tripla (7-4). La Sidigas piazza il break: tripla di D’Ercole, dall’altro lato va a segno Kulboka alla stessa maniera. Filloy realizza da oltre l’arco mentre Leunen concretizza un gioco da tre punti e Fesenko fa bottino pieno dalla lunetta (20-9). Dopo un contropiede di Filloy, gli ospiti spezzano il break con 5 punti consecutivi di Ikovlev (22-14). Entrano Scrubb e Fitipaldo ed Avellino torna a macinare gioco e punti, con il numero 11 biancoverde che serve un assist al bacio per Filloy che ringrazia. Il play argentino allo scadere del quarto piazza la tripla del +9 (27-18).

Il secondo quarto si apre con una magia di Stojanovic che serve Delas. Avellino però piazza il break: Scrubb manda a schiacciare N’Diaye, subito dopo Filloy lancia lo stesso Scrubb in contropiede, mentre Fitipaldo segna la tripla che costringe Di Carlo al time out (33-20). La partita s’infiamma con le squadre che si affrontano a viso aperto. Per la Sidigas segnano N’Diaye e Filloy, per gli ospiti Atsur e Delas, ma il vantaggio irpino resta invariato (39-28). Dopo un canestro di Scrubb, Alibegovic concretizza un gioco da tre punti e Sacripanti chiama time out (41-31). Dopo un gioco da tre punti di Kulboka, la Sidigas piazza un 11-0 di parziale grazie ai canestri di Fesenko, Rich e Scrubb, che subito dopo esce tra gli applausi del pubblico (52-34).

Al ritorno dall’intervallo lungo Leunen dà il massimo vantaggio alla Sidigas dalla lunetta. Capo D’Orlando reagisce piazzando un 7-0 di parziale tutto ad opera di Wojciechowski che riporta a -13 gli ospiti. Contro break avellinese di 5-0 con Fesenko e Leunen ed Avellino ritorna a +18 (61-43). Avellino gioca bene su entrambi i lati del campo: ritorna Fitipaldo e subito piazza la tripla, Rich subisce due falli antisportivi e la Sidigas si porta sul +23 (72-49). Gli ospiti provano a rientrare con i liberi di Stojanovic ma a fine periodo Avellino è a +20 (72-52).

Nei primi minuti dell’ultimo quarto il punteggio rimane invariato, lo sblocca Stojanovic in penetrazione ma due triple di Zerini e Filloy danno il +24 alla Sidigas (78-54). I biancoverdi giocano sul velluto e si portano sul +30 grazie ai canestri di N’Diaye, Fitipaldo e Zerini (87-57). Segna ancora Fitipaldo ma gli ospiti prova una reazione con le triple di Kulboka e Maynor, Zerini e Richperò dalla lunga ristabiliscono le distanze (95-65). Sacripanti inserisce Parlato, Sabatino e Mavric con quest’ultimo che con un canestro da sotto chiude la gara. Avellino batte Capo D’Orlando 97-69.

 

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it