domenica 22 aprile 2018
Flash news:   Via libera dall’Anas all’installazione dell’autovelox sulla Variante: sarà spostato di 150 metri più avanti. Parla l’assessore Musto Conclusa la potatura dei platani parla la delegata Anna De Venezia: “abbiamo scelto la salute degli alberi realizzando una potatura più leggera” Mancanza del certificato di agibilità per pubblico spettacolo e dell’autorizzazione del sindaco, scoppia il caso della palestra “Adamo” dopo la lite di sabato e la denuncia dei Carabinieri. Il sindaco: “Stiamo percorrendo l’iter per far acquisire alla struttura i requisiti necessari” Atripalda Volleyball, per la serie D sfuma il sogno promozione: passa il San Marzano Sacripanti: “traguardo storico per la squadra e la città” La Sidigas Scandone Avellino raggiunge la finale di FIBA Europe Cup Serie C, lo scontro diretto è dell’Atripalda Volleyball: Colli Aminei si arrende al tie-break Frosinone amaro per i lupi, finisce 0-2 al Partenio-Lombardi Rissa a fine gara tra gli atleti dell’Atripalda Volleyball e la New Volley San Marzano nella finale per la serie C. FOTO Serie D, Green Volley The Marcello’s la salvezza è conquistata: battuto il Volalto ed esplode la gioia

Grande partecipazione all’accensione del focarone di San Sabino e il giorno dopo alla messa, processione e Santa Manna. FOTO

Pubblicato in data: 10/2/2018 alle ore:19:17 • Categoria: Attualità, CulturaStampa Articolo

E’ stata la prima volta del sindaco Geppino Spagnuolo nell’accendere il grande falò di San Sabino in piazza Umberto I.
Come da tradizione, è toccato al primo cittadino dopo la benedizione del parroco Don Fabio Mauriello.
Un momento legato alla tradizione religiosa e popolare della cittadina del Sabato che ha riunito in piazza Umberto tanti atripaldesi. Dalle prime ore del tardo pomeriggio Piazza Umberto I già si è andata via via affollando.
Presenti i componenti dell’Amministrazione cittadina, e tutte le istituzioni militari con il comandante della locale stazione dei Carabinieri Cucciniello, civili, religiose e il Comitato festa. U
na tradizione secolare che si tramanda negli anni.
Oltre a quello di piazza Umberto, sono stati una ventina i falò accesi in città: in piazza Vittorio Veneto (organizzato dalla Confraternita di Santa Monica), piazza Tempio Maggiore (dinanzi la chiesa madre di Sant’Ippolisto), in piazzetta degli Artisti, a contrada Santissimo dall’associazione “A’ Potea”, quello allestito dall’associazione Alvanite, quello della Misericordia a via Pianodardine, della Pro Loco a contrada San Gregorio ed infine quello dei Boy Scout a San Pasquale.
Il giorno dopo la messa nella chiesa madre di Sant’Ippolisto Martire, officiata dal vicario Don Enzo De Stefano e a seguire la processione per le strade cittadine delle statue di San Sabino e San Romolo portate sulle spalle dai fedeli.
In serata tantissimi fedeli per ricevere la Santa Manna nella chiesa madre.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it