Flash news:   Il gruppo consiliare “Noi Atripalda” avvia una petizione per incrementare la raccolta dell’umido Atripalda Volleyball ultimato l’iter per l’iscrizione in B Nazionale. Il 28 luglio si conoscerà la composizione dei gironi Costa d’Amalfi Night Ride: il Circolo c’è Avellino in bilico, la serie B a rischio. Covisoc: si decide venerdì Sinistra Italiana Atripalda all’attacco sul sociale: “solo passerelle dell’Amministrazione” Compleanno Giusy Festa, gli auguri della famiglia Madonna del Carmelo, niente festa civile le offerte dei fedeli per il rifacimento della facciata della chiesa di via Roma Compleanno Gina Sica, gli auguri della famiglia Abellinum, il senatore Grassi: “Più fondi alla Cultura”. Antonacci: “Faremo la nostra parte fino in fondo” Consiglio, toni accesi sul Dup. L’ex sindaco: “La città arretra”, ma la maggioranza fa quadrato. FOTO

Condanna assessore, il gruppo “Noi Atripalda”: “Vicende di questo tipo non consentirebbero a chiunque di gestire la cosa pubblica e gli interessi collettivi in maniera serena, lucida, asettica e proficua. Mentre il sindaco aspetta di decidere a mente fredda su Moschella, De Vinco e Troisi la nostra amata città muore”

Pubblicato in data: 16/2/2018 alle ore:08:30 • Categoria: PoliticaStampa Articolo

Il gruppo consiliare “Noi Atripalda”, in risposta alle sollecitazioni della stampa e dei cittadini, in merito alla condanna inflitta dal Tribunale di Avellino all’assessore Tony Troisi, non entra nel merito della gravissima vicenda giudiziaria, in quanto si ritiene che attenga a fatti personali. Tuttavia è inevitabile che, tutto ciò, condizioni fortemente l’operatività dell’assessore e, probabilmente, ne abbia già determinato l’inefficienza amministrativa nel corso del mandato sin qui espletato. Vicende di questo tipo non consentirebbero a chiunque di gestire la cosa pubblica e gli interessi collettivi in maniera serena, lucida, asettica, proficua e col giusto grado di tolleranza e pazienza richiesta dal ruolo e dai cittadini. A tal proposito ci preme, piuttosto, evidenziare le enormi lacune che caratterizzano l’intera amministrazione in termini di operatività, efficienza, trasparenza e dubbia legittimità di alcuni provvedimenti:

1. AMBIENTE
La città vive uno stato di abbandono generale, in termini di pulizia, di gestione del verde pubblico , con particolare riferimento alla manutenzione del Parco delle Acacie dopo il mercato settimanale, e alle periferie assolutamente dimenticate. Inoltre, nonostante non sia ancora stata ripristinata la terza raccolta della frazione organica, non si è registrato nessun risparmio sulla tassa dei rifiuti pagata dai cittadini. Si notano, al contrario, cassonetti stracolmi, e la percentuale di differenziata in caduta libera. E’ evidente l’assenza del delegato all’ambiente: per quanto tempo la città deve essere priva di un riferimento su una materia così importante?

2. POLITICHE SOCIALI
Al di là di qualche buona iniziativa nazionale (pensiamo al reddito di inclusione) il comune di Atripalda si sta distinguendo per l’assoluto menefreghismo nei confronti delle famiglie più disagiate: i cittadini hanno ormai smesso di recarsi presso il Comune in quanto delusi e rassegnati. Che fine ha fatto la commissione sulle politiche sociali da Noi richiesta sin dall’insediamento dell’attuale consiliatura? Dopo sei mesi è stato deliberata l’istituzione di un mero gruppo di lavoro che per di più, ad oggi, non è ancora costituito, nonostante siano passati più di 8 mesi. Che fine ha fatto il progetto “Aurora”, che prevedeva un finanziamento di 78mila euro a fronte dell’impiego di 21 persone prive di lavoro e di ammortizzatori sociali?

3. BILANCIO
Non vi sono atti propedeutici per l’approvazione del bilancio 2018 nei termini di legge.
L’attuale amministrazione sta pagando il noleggio degli apparecchi autovelox senza metterli in funzione. Come se non bastasse, l’inerzia si manifesta anche nel settore tributi. Si è compreso che la cosiddetta tolleranza zero, promessa dal delegato Del Mauro, registra allo stato “incassi zero”.
Per di più, l’ufficio tributi è stato smembrato, con il trasferimento di un’importante collaboratore al settore personale, col solo fine di dimostrare che non ci fosse bisogno di una figura esterna.

4. LAVORI PUBBLICI
Nulla di fatto! Addirittura l’incapacità di questa amministrazione è dimostrata dal mancato completamento di opere già finanziate ed appaltate, come, a titolo di puro esempio, i canali di gronda di Contrada Alvanite, per i quali stiamo solo pagando le rate del mutuo.

5. CONTENZIOSO
Nonostante la delega fosse stata affidata ad una giovane e brillante professionista, ultimamente però poco coinvolta, la tanto famigerata short list non è stata ancora pubblicata e le nomine del sindaco avvengono in violazione del principio di trasparenza e senza alcuna rotazione. Intanto la spesa per il contenzioso dell’ente continua a crescere.

6. POLIZIA MUNICIPALE
Nel settore sembra non regnare l’armonia, è sotto gli occhi di tutti il caos in cui versa il traffico veicolare in città e l’indiscriminata sosta selvaggia. Che fine ha fatto il tanto decantato bando per la gestione del controllo della sosta a pagamento? L’unica iniziativa adottata dall’amministrazione è stato l’ampliamento delle strisce blu, per la serie Atripalda “Nel blu dipinto di blu”.

7. COMMERCIO
Nessun passo avanti rispetto al trasferimento del mercato settimanale. Forse non c’è comunione di intenti per trasferirlo e restituire il Parco delle Acacie alla comunità? Nessuna nuova iniziativa è stata posta in essere per favorire e valorizzare lo sviluppo commerciale ed economico della città.
Amministrazione priva di idee!
Eppure la maggioranza avrebbe potuto approfittare dei suggerimenti e delle proposte concrete del nostro gruppo, puntualmente non accolte, anzi trattate con sufficienza.
Il sindaco del “po’ verimmo” attende di decidere a mente fredda su Moschella, De Vinco e Troisi, ma il tempo passa, il “medico” studia e intanto la nostra amata città muore.

​​​​​​Gruppo consiliare “Noi Atripalda”

 

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (8 votes, average: 4,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una Risposta »

  1. Con voi che eravate tutti presenti, oltre che a morire, la città puzzava anche.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it