Flash news:   Atripalda Volleyball buona la prima, pari al test con il Marcianise Emerge amianto nel fiume Sabato, stop ai lavori di riqualificazione ambientale e apre il cantiere per la bonifica e rimozione dell’eternit Festival internazionale di artisti di strada “Giullarte”: in Irpinia rivive la magia di Notre Dame de Paris Primo giorno di scuola ieri per gli alunni dell’Istituto Comprensivo “De Amicis-Masi” Amatori della Bici tra agonismo e nuovi progetti Avellino, parte la prevendita per la gara di Coppa contro il Nola Giullarte 2018, questa sera in Comune riunione con i commercianti per iniziative promozionali Chiusura Primaria Mazzetti, Sinistra Italiana Atripalda attacca: “decisione presa in ritardo. Solo una furbata per evitare la fuga degli iscritti?” Sidigas, la prima di campionato al Palacarrara di Pistoia Esordio con poker per la Calcio Avellino SSD

Traffico illecito di rifiuti: sequestrata cava e beni per 12 milioni di euro a società atripaldese, tre gli indagati

Pubblicato in data: 22/2/2018 alle ore:15:30 • Categoria: CronacaStampa Articolo

I Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Salerno insieme al Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale di Avellino e coordinati dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino, hanno disposto il sequestro preventivo di un’area di cava ubicata a Chiusano San Domenico, in località Belvedere.

La zona, con un’estensione di 86.000 mq, è compresa di tutte le attrezzature e macchinari, ovvero: impianto di frantumazione, selezione e vagliatura inerti; impianto per la produzione di calcestruzzi; 4 escavatori cingolati; 2 pale gommate; 4 autocarri; un edificio della superficie di 200 mq. adibito ad uffici e locale custode e un capannone della superficie di 850 mq. adibito a deposito mezzi e apparecchiature.

Sequestrati anche 11 autocarri, 8 rimorchi e 3 trattori stradali (con affidamento a depositi giudiziari) di proprietà di una nota società con sede legale in Atripalda operante nel settore edilizio e di movimento terra.

Il valore dei beni sequestrati è di circa 12 mln di euro.

La misura cautelare è stata emessa dal GIP del Tribunale di Napoli nell’ambito di procedimento iscritto presso la locale DDA che ha coordinato le indagini nei confronti, tra gli altri, di 3 soggetti destinatari della misura, ritenuti gravemente indiziati dell’ipotesi delittuosa di traffico illecito di rifiuti prevista dalla normativa ambientale.

Nel corso delle investigazioni è emerso che gli indagati, negli ultimi 4 anni, attraverso l’allestimento di mezzi e attività continuative organizzate, al fine di conseguire ingiusti profitti, hanno effettuato la gestione abusiva di ingenti quantità di rifiuti speciali non pericolosi (CER 170504 – terre e rocce da scavo) illecitamente trattati, stimata in oltre 55.000 tonnellate, mediante operazioni di recupero effettuate presso l’area di cava sequestrata, in assenza della prescritta iscrizione e/o autorizzazione, riportando in maniera fraudolenta sui Formulari di Identificazione dei Rifiuti un titolo autorizzativo inefficace, valido per le sole attività estrattive e di ricomposizione ambientale.

L’illecita attività ha determinato il conseguimento di rilevati ed indebiti profitti sia per i gestori della cava che per numerose società conferenti.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

  • Inchiostro su carta

  • Il meteo

  • Polls

    In vista delle Elezioni Amministrative, su cosa dovrebbe puntare il programma del futuro sindaco?

    Mostra i risultati

    Loading ... Loading ...
  • Altri articoli in questa sezione

  • Gli archivi mensili


  • Quotidiani on-line

  • Statistiche Mercoglianonews.it