alpadesa
alpadesa
  
Flash news:   Dolore e lacrime per la prematura scomparsa di Emilia Lepore: stamattina i funerali Domani sera inaugurazione del Christmas Park in piazza Umberto Eventi di Natale, l’associazione Cambia-Menti: “l’Amministrazione dimentica alcune associazioni sul territorio” Così non va – indumenti abbandonati fuori dai cassonetti, proteste Franco Da Dalt è un nuovo tesserato della Calcio Avellino SSD “Natale in Abbazia”: mercatini, villaggio di babbo natale, visite guidate, concerti e laboratori al Palazzo Abbaziale di Loreto a Mercogliano Torna il Pino Irpino, tour di tre giorni nelle piazze della provincia Chiude la filiale della Banca d’Italia ad Avellino Sidigas Scandone, ingaggiato il centro Patric Young L’affondo degli Amici di Beppe Grillo ad Atripalda: “Storia semiseria di un autovelox indesiderato”

Derby amaro contro la Salernitana: finisce 2-0 all’Arechi

Pubblicato in data: 13/3/2018 alle ore:19:16 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

Derby da dimenticare per i lupi, così come quello di andata. I lupi di mister Novellino dopo appena centottanta secondi di gioco vanno in svantaggio. Bocalon crea la prima  occasione per la Salernitana con un potente destro dai venti metri, Lezzerini si distende e riesce a deviare in angolo. Dopo altri sei giri lancette, invece, non può nulla sulla conclusione di Kiyine (da ancora più lontano) deviata però in modo decisivo dall’ex Laverone. È il gol del vantaggio per i granata. Al 18′ arriva il gol del raddoppio. Bocalon ruba palla a Morero poco fuori dall’area di rigore e serve Minala che a sua volta scarica esternamente per il liberissimo Sprocati che con un perfetto rasoterra a giro colpisce nuovamente l’Avellino. Novellino sembra non crederci e poco dopo, per provare a dare uno scossone al derby, butta nella mischia Asencio al posto di Bidaoui. Lo spagnolo al 39′, su un contropiede nato da un’azione offensiva dei granata sprecata troppo facilmente, ha tra i piedi la prima palla gol dei biancoverdi, il suo destro però finisce al lato. Al 44′, invece, Radunovic senza troppi problemi respinge il colpo di testa di Ardemagni (azione da angolo).

Epilgolo simile anche al 57′ sul tiro centrale di Gavazzi, ma questa volta il numero uno granata blocca in due tempi.
Nelle ultime due azioni offensive Asencio, prima di farsi espellere per un applauso ironico rivolto al direttore di gara, calcia nuovamente al lato.
Dopo il triplice fischio finale un piccolo parapiglia prima dell’ingresso nel tunnel con Biancolino protagonista.
Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it