Flash news:   “L’aggregazione sociale è ancora possibile?”: venerdì dibattito pubblico Gestione Sprar, accolto il ricorso in autotutela della Misericordia. Il presidente Vincenzo Aquino: “motivo di soddisfazione, puntiamo a favorire un’effettiva integrazione dei migranti” Si vivono momenti di apprensione per la scomparsa di Francesco Pio Graziani: “La squadra ha saputo reagire” Seconda vittoria consecutiva per la Calcio Avellino Ssd Gran finale questa sera nel centro storico per la XIXesima edizione di “Giullarte” Atripalda di nuovo al centro di un caso di allontanamento, “Chi l’ha Visto?” sulle tracce di Francesco Pio Stasera “la Festa dei Folli” a Giullarte, ieri il taglio del nastro. FOTO Festeggiamenti San Sabino, in migliaia al concerto di Masini. Tantissimi fedeli alla messa e processione per il Patrono. FOTO “La Bodeguita de Ana” recensita da il Giornale

Parcheggio Asl, da questa mattina la sosta è a pagamento. Si paga 60 centesimi all’ora, agevolazioni per la scuola. La famiglia Palma: “dette cose infondante e furvianti”

Pubblicato in data: 29/8/2018 alle ore:07:00 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Si pagherà per  accedere con l’auto da questa mattina nel parcheggio a servizio dell’Asl di via Manfredi. Il piazzale, di proprietà della famiglia di costruttori Palma, finora utilizzato per la sosta gratuita, da oggi sarà a strisce blu.
Alla base la firma di una convenzione tra la Palma Costruzioni Srl e il Comune, così come previsto dal Prg, che prevede una tariffa di 60 centesimi all’ora o frazione di essa per l’utenza del distretto sanitario (49 centesimi più Iva per 11 centesimi) ben specificato nella cartellonistica installata nell’area. Un parcheggio ad uso pubblico a servizio degli uffici sanitari con 131 posti tra quelli convenzionati e con tariffa unica, altri 47 riservati ai dipendenti dell’Asl, ai quali sarà consegnato un badge per ingresso, e che resteranno gratuiti insieme ai tre posteggi  per i diversamente abili. Per regolamentare la sosta a pagamento sono state installate due sbarre automatizzate, una all’ingresso e un’altra all’uscita dell’area di sosta nonché una cassa automatica. Un costo, con il rifacimento del manto d’asfalto, di circa 140mil euro.
«Il conducente una volta ritirato il ticket all’ingresso entra e parcheggia l’auto – illustra l’ingegner Francesco Palma -. Il costo è di 60 centesimi all’ora o frazione di essa».
Il parcheggio sarà a pagamento h24. Previste agevolazioni per la scuola: tra le ore 8 e le 8.30 e tra le 13 e 13.30 si pagherà solo 10 centesimi per consentire così ai genitori di sostare la propria auto per accompagnare e ritirare i propri figli dalla scuola Mazzetti. Sono previsti anche degli abbonamenti, ove richiesti, per la sosta notturna dalle ore 17 fino alle ore 8 di mattina, che è video sorvegliata, vedrà la presenza continua di un professionista abilitato per la sicurezza e conservazione dei dati. L’ingegnere Palma risponde anche ai diversi articoli a firma di svariate associazioni come l’Usb e Primavera Irpinia «Il contratto di locazione con l’Asl – spiega – prevede oltre alla locazione degli immobili adibiti  distretto, a centro di salute mentale e locali veterinari, per una superficie  lorda di circa 4239 mq, anche la locazione di un’area a parcheggio di circa 1200 mq, nella quale sono ricavati 47 posti auto riservati ai dipendenti, nonché, a carico dei proprietari, sia la realizzazione di tutte le opere civili e impiantistiche, atte a rendere funzionale il distretto all’avvio della locazione, sia la loro demolizione a locazione terminata. Dire pertanto che l’Asl si carica di un esborso di 300mila euro all’anno per il canone di locazione senza precisare quanto innanzi, significa, di fatto non voler fornire le necessarie informazioni per una corretta valutazione dei fatti. All’Asl inoltre abbiamo fornito 47 schede che consentono sia il libero accesso che la libera uscita dal parcheggio gestito. Per cui le accuse sono infondate oltre che fuorvianti. Con il Comune abbiamo stipulato una convenzione e non già avuto una concessione. Per cui il Comune, senza sborsare un solo centesimo, si è assicurato la disponibilità dei proprietari a destinare la propria area all’uso di parcheggio pubblico per 40 posti, ma ha anche addebitato ai proprietari l’onere di applicare la tariffa Comunale, di sostenere tutti i costi di esproprio per le servitù presenti sull’area, di spese legali, di manutenzione ordinaria e straordinaria, di gestione, ivi compreso il costo della pubblica illuminazione, nonché d ogni qualsiasi altro costo. Inoltre ci spetterà pagare Imu, Tari, Tasi, addizionale comunale e ogni altro balzello. Il comune, quindi non solo ha reso disponibile all’uso pubblico un’area privata senza alcuna spesa ma ne ricava addirittura un utile».

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

  • Inchiostro su carta

  • Il meteo

  • Polls

    In vista delle Elezioni Amministrative, su cosa dovrebbe puntare il programma del futuro sindaco?

    Mostra i risultati

    Loading ... Loading ...
  • Altri articoli in questa sezione

  • Gli archivi mensili


  • Quotidiani on-line

  • Statistiche Mercoglianonews.it