Flash news:   Contributo buono libri per tutti gli studenti atripaldesi della media e del liceo: ecco le modalità per la richiesta L’Avellino rimonta e vince contro l’Anzio La Sidigas Scandone Avellino cede il passo alla capolista Murcia per 57-63 Questione migranti, l’assessore Nancy Palladino risponde a Sinistra Italiana Atripalda: «andrò avanti per realizzare il sistema di accoglienza migranti ex Sprar, oggi Sipriomi. Condivisibili le critiche ma per la disubbidienza è prematuro» Così non va – Sos dai residenti di via Pianodardine Sabino Morano è il nuovo portavoce provinciale della Lega ad Avellino Attentato terroristico a Nairobi, illeso l’avvocato atripaldese Danilo Desiderio: «Stavo passando di lì quando ho sentito un boato» L’attacante Luis Maria Alfageme nuovo tesserato dell’Avellino Domani sera per la Sidigas Avellino turno casalingo di Champions League L’ Atripalda Volleyball conquista un punto d’oro a Marcianise e allunga dalla zona calda

Le telecamere di “Chi l’ha Visto?” in città per la scomparsa di Michele Sorrentino: di lui nessuna notizia dal 31 luglio scorso

Pubblicato in data: 8/9/2018 alle ore:08:30 • Categoria: CronacaStampa Articolo

Le telecamere di “Chi l’ha Visto?” in città per la scomparsa di Michele Sorrentino. La trasmissione di Rai Tre, che dopo la pausa estiva riprende mercoledì sera in prima serata e condotta dalla giornalista Federica Sciarelli, ha inviato ieri mattina una troupe televisiva nella cittadina del Sabato per effettuare delle riprese video in piazza Umberto I per un secondo servizio.
Si vivono infatti giorni di grande apprensione in Irpinia per la scomparsa dell’uomo, di cui non si hanno notizie da oltre un mese. Michele Sorrentino, di Torre del Greco, ma residente in città con la famiglia in via Melfi, è scomparso la mattina del 31 luglio scorso, da Atripalda. L’uomo è partito con la sua Alfa Romeo 147 di colore nero, targa DB666TJ, alla volta di Treviso, per sostenere un colloquio di lavoro e, da allora, se ne sono perse le tracce. I familiari, dopo aver sporto denuncia, si sono rivolti a “Chi l’ha Visto?”, programma di Rai Tre dedicato alla ricerca delle persone scomparse e all’analisi di casi di cronaca nera.
Michele, 45 anni vive in città con la compagna e i loro due figli. Fa il rappresentante di materiali fotovoltaici.  Nella serata del 31 luglio ha contattato la compagna per avvisarla del suo arrivo. Da allora il suo telefono cellulare risulta spento come pure il suo iPad. L’uomo ha portato con sé anche una valigia con all’interno svariati cambi e i suoi documenti.
Michele è originario di Torre del Greco, ha 45 anni, è alto 1,70 m, ha i capelli castani brizzolati. Al momento della scomparsa indossava una polo grigia e un paio di jeans, portava con sé uno zaino di colore grigio e una valigia bordeaux. Tra i segni particolari, il naso deviato e il nome “Vincenzo” tatuato sul braccio destro.
Due comunità, quella di Atripalda e di Torre del Greco, che vivono ore di ansia e preoccupazione.
Michele lavora come rappresentante di impianti fotovoltaici. I familiari di Michele vivono a Torre del Greco: disperata la madre che ha perso un altro figlio in circostanza tragiche fa appello a Michele di tornare e a chiunque lo vedesse di avvisare i carabinieri. L’ultima telefonata l’ha fatta alla sua compagna: da allora nessun’altra notizia di lui.
E la troupe televisiva ha ripercorso i luoghi dove vive Michele, dalla piazza principale della città, a via Melfi dove risiede con al famiglia, una stradina del centro storico a pochi passi da Via Roma.
E nella trasmissione di Rai Tre si rinnoverà l’appello a chi lo abbia visto in giro per l’Italia di dare notizie.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 4,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Statistiche Mercoglianonews.it