alpadesa
alpadesa
  
Flash news:   Si accendono i riflettori sul Natale: Christmas Park, cultura e Notti Bianche. Il sindaco Spagnuolo: “Numerose le iniziative promosse dall’Amministrazione, dal parco giochi in piazza Umberto fino a momenti spettacolari con artisti di strada e divertimenti” Domani accensione di quattro alberi di Natale in città Gli Amici di Beppe Grillo all’attacco dell’Amministrazione:” La regolamentazione dell’inutile e la finta lotta all’inquinamento” Vucinic: “troppo nervosismo, brutta performance” I biancoverdi cedono al Nizhny Novogorod per 71-92 Irpinia: culle vuote, 71 i nati ad Atripalda nel 2017 Il Prefetto consegna 26 Onorificenze: il segretario comunale di Atripalda Beniamino Iorio insignito del titolo di Cavaliere I giardini di piazza Alpini Orta domani intitolati al compianto consigliere Biagio Venezia I lupi si impongono per 6-1 contro la Lupa Roma Lutto nel mondo della politica irpina: è morto l’ex presidente del Consiglio Regionale Pietro Foglia

L’assessore Stefania Urciuoli: «Mi sono dimessa dal “Moscati” per dare un segnale di distensione e mettere un punto fermo alle polemiche»

Pubblicato in data: 6/10/2018 alle ore:14:03 • Categoria: Attualità, ComuneStampa Articolo

Ho già chiarito la mia posizione, sia alla stampa che al consiglio comunale, rappresentando la inesistenza di  incompatibilità e/o inconferibilità tra la mia carica di assessore e consigliere comunale e quella di Presidente dell’OIV dell’Azienda Ospedaliera Moscati, che ho ricoperto praticamente dal 2006. Ho chiarito anche sotto il profilo tecnico-giuridico la infondatezza degli attacchi che mi sono stati rivolti.

Mi hanno dato ragione anche l’istruttoria interna del Comune e quella dell’Azienda Ospedaliera.

Anche i pareri legali acquisiti dal “Moscati” evidenziano l’assenza di cause di incompatibilità e/o inconferibilità.

Tali pareri sono stati depositati anche presso il Comune di Atripalda.

Nonostante la duplice istruttoria favorevole, con nota acquisita al prot.n. 2637 del 11.7.2018, ho inteso rassegnare le mie dimissioni da Presidente dell’OIV della Azienda Ospedaliera, la quale ne ha dato  pubblicazione sul sito istituzionale. Da parte mia, ho provveduto a comunicarle immediatamente al Comune di Atripalda in data 12.7.2018 con atto acquisito al prot. n. 16047.

Il mio voleva essere solo un segnale di distensione, un modo per mettere finalmente un punto fermo ad una polemica agitata a prescindere da ogni ragione.

Sollevare oggi la medesima questione, nonostante sia oramai esaurita, costituisce solo il modo di gettare un gratuito discredito sulla mia persona e sulla mia professionalità, con l’intento, non proprio recondito, di colpire per altra via il mio ruolo politico.

L’aggressività mostrata nei miei confronti non può considerarsi espressione di una sana politica, poiché travalica le regole non scritte della collaborazione civile nell’interesse della collettività.

Alla luce delle evidenze, mi sarei aspettata un ripensamento dei miei detrattori, invece si preferisce insistere con rozze e becere mistificazioni.

E’ sempre più difficile trovare una lettura degli avvenimenti politici che sia condivisa anche dalla opposizione.

Abbiamo ancora circa quattro anni di amministrazione davanti a noi e auspico che, per il futuro,  maggioranza ed opposizione possano interloquire in maniera costruttiva e positiva per il bene dei cittadini atripaldesi.

Diversamente, laddove dovessero continuare attacchi gratuiti alla mia persona mi vedrò costretta, mio malgrado, a ricorrere alla tutela giudiziaria, anche nei confronti di chi, con il mezzo della stampa si presti a fare da portavoce a tali denigrazioni.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 2,33 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it