Flash news:   Cinerassegna invernale “Agguattiti”: dal 24 gennaio al 9 aprile in città Guardie giurate sui bus dell’Air contro gli atti vandalici VI° Edizione “Presepi in Mostra”, boom di oltre 2000 visitatori: vince Antonio Cella Il terzino Lorenzo Betti si unisce alla Calcio Avellino SSD Lavori in centro con divieti di sosta e segnalazioni dalle periferie della città. FOTO Auguri di buon compleanno a Roberto Angiuoli Contributo buono libri per tutti gli studenti atripaldesi della media e del liceo: ecco le modalità per la richiesta L’Avellino rimonta e vince contro l’Anzio La Sidigas Scandone Avellino cede il passo alla capolista Murcia per 57-63 Questione migranti, l’assessore Nancy Palladino risponde a Sinistra Italiana Atripalda: «andrò avanti per realizzare il sistema di accoglienza migranti ex Sprar, oggi Sipriomi. Condivisibili le critiche ma per la disubbidienza è prematuro»

Atripalda Volleyball, tie-break amaro. Ad Avellino passa il Rione Terra

Pubblicato in data: 22/10/2018 alle ore:23:34 • Categoria: Sport, PallavoloStampa Articolo

L’Atripalda Volleyball non riesce a bissare il successo di sette giorni fa contro il Cimitile. La formazione atripaldese nell’esordio casalingo non riesce ad avere la meglio contro la formazione napoletana del Rione Terra. Quindi un altro tie-break per i ragazzi di Colarusso che sta a testimoniare la difficoltà e la competività del girone G della serie B nazionale. Una squadra quella biancoverde che lotta e non molla ma che paga qualche errore di inesperienza. Una grande cornice di pubblico quella vista ieri sera alla palestra comunale Partenio-Lombardi di Avellino ma che non è riuscita a trascinare Picariello e compagni a conquistare la vittoria. Come ci si aspettava è stata una partita molto equilibrata in tutti i fondamentali, ad eccezione del secondo set in cui i biancoverdi non sono riusciti ad essere concentrati consentendo di avere vita facile al Rione Terra. Il mister biancoverde parte con la sua solita formazione: Colarusso al palleggio, Salerno opposto, Picariello e Rescignano di banda, Mitidieri e Silvestri al centro e Marra libero. Si parte e dalle prime battute si capisce che sarà una partita all’insegna dell’equilibrio e del punto a punto e infatti il massimo divario che hanno le due squadre sono due punti. Quei due punti con cui gli ospiti hanno due set point sul 24 a 22 ma che Atripalda annulla prontamente per poi chiudere ai vantaggi con il punteggio di 27 e 25. Nel secondo fondamentale la squadra di Colarusso non è più la stessa del primo set e paga la veemenza del Rione Terra decisa a rientrare in partita oltre a qualche errore di troppo. Colarusso tenta di cambiare qualcosa inserendo Ardenio, Cicatelli e De Prisco ma i napoletani si aggiudicano il set nettamente con il punteggio di 25 a 16. Nel set successivo si torna a giocare punto a punto con Atripalda che non riesce ad essere cattiva nel chiudere i punti e gli ospiti ne approfittano aggiudicandosi il set con il punteggio di 25 a 23. Cattiveria che i biancoverdi mostrano nel quarto set e che gli permette di portare la partita al quinto grazie anche ad una buona vena di Rescignano che non sbaglia un colpo e chiudendo con il punteggio di 25 a 20. Il tie-break è al cardiopalma con le due squadre che si alternano al comando della gara ma a risultare decisivo è un muro del Rione Terra che rompe l’equilibrio e li porta a chiudere 15 – 13. Così termina una gara molto emozionante, con due squadre che si sono equivalse e che hanno cercato fino alla fine la vittoria. Ora per Atripalda domenica prossima c’è la temibile trasferta di Taranto con la squadra pugliese che è ancora ferma a zero punti in classifica.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Statistiche Mercoglianonews.it