domenica 20 gennaio 2019
Flash news:   Morte Simone Casillo, la sorella scrive al Ministro della Difesa Trenta: “ucciso dalla contaminazione di uranio impoverito. Siamo stati lasciati soli” Non si ferma al blocco dei Carabinieri, inseguito e bloccato sull’Ofantina: arrestato pusher 33enne Da Avellino in mondovisione: domani in diretta su Rai 1 la messa officiata da don Enzo De Stefano Multe da autovelox sulla Variante, rese note le prime motivazioni di condanna del Comune dal Giudice di Pace di Avellino: nullo il verbale se manca indicazione decreto prefettizio Pauroso schianto sull’Ofantina tra Atripalda e Manocalzati: due feriti Cinerassegna invernale “Agguattiti”: dal 24 gennaio al 9 aprile in città Guardie giurate sui bus dell’Air contro gli atti vandalici VI° Edizione “Presepi in Mostra”, boom di oltre 2000 visitatori: vince Antonio Cella Il terzino Lorenzo Betti si unisce alla Calcio Avellino SSD Lavori in centro con divieti di sosta e segnalazioni dalle periferie della città. FOTO

Scoperta la targa d’intitolazione dei “Giardini Biagio Venezia”

Pubblicato in data: 14/12/2018 alle ore:12:36 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

La pioggia non ferma l’intitolazione dei giardini di Largo Genio Alpini Orta al compianto consigliere comunale Biagio Venezia. Alla presenza della famiglia e delle autorità politiche, militari e religiose, con la benedizione di Don Ranieri stamattina si è svolta la cerimonia con la quale è stata scoperta la targa d’intitolazione dei giardini in memoria dell’ex componente delle Amministrazioni dei sindaci Mimmo Piscopo prima e Alberta De Simone poi, scomparso a 65 anni nel 2014. Biagio Venezia fu segretario cittadino del vecchio Pci, persona onesta e di grande levatura morale, conoscitore delle radici della città che nutriva con la passione per la fotografia e gli scritti. Biagio propose i giardini e curò nei minimi aspetti la loro realizzazione, cercando con doviziosa attenzione le pianti più adatte a quel contesto. Da qui l’intitolazione “Giardini Biagio Venezia”. 
Per tale intitolazione c’è stata anche una petizione a sostegno, promossa dalla famiglia, che ha raccolto oltre 360 firme e l’impegno di due amministrazioni, quella dell’ex primo cittadino Paolo Spagnuolo e quella dell’attuale sindaco Geppino Spagnuolo, presenti entrambi alla cerimonia.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Statistiche Mercoglianonews.it