alpadesa
  
Flash news:   Rogo all’Ics di Pianodardine, l’Arpac: “livelli di diossina sotto la soglia di pericolo già sabato” Stasera la facciata del plesso “De Amicis” di via Roma verrà illuminata di rosa L’ex assessore Mimmo Landi all’attacco: “solo autocelebrazioni dall’Amministrazione mentre il fallimento è sotto gli occhi di tutti” Idea Atripalda chiede al Comune di aderire a WiFi4EU per promuove il libero accesso alla connettività Wi-Fi Avellino calcio, info biglietti per le prossime gare dei lupi Green Volley, la Piscina Comunale di Mercogliano ospita la preparazione delle atlete atripaldesi Gestione Centro Informagiovani della Dogana, il Comune affida il servizio per il prossimo triennio alla Misericordia di Atripalda Al via i lavori di rifacimento stradale di via Manfredi e via Pianodardine. Foto Festeggiamenti San Sabino, il vescovo Aiello ai fedeli: “comunità messa a dura prova dall’incendio. Se venerdì scorso avessi preso l’auto per andarmene a mare non sarei stato un buon pastore ma un mercenario”. FOTO Inaugurato il nuovo parcheggio pubblico di via Scandone, il sindaco: “soddisfatti di aver portato a compimento questo intervento”. Foto

Cartelle esattoriali Tarsu sbagliate, uffici comunali presi d’assalto

Pubblicato in data: 5/1/2010 alle ore:06:42 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

municipio-vista-latoUffici comunali presi d’assalto dagli atripaldesi che si sono visti recapitare, in questi giorni di festività natalizie, le cartelle esattoriali della Tarsu. Si tratta degli accertamenti relativi agli anni che vanno dal 2004 al 2007, secondo le verifiche che sono state effettuate dall’agenzia incaricata dal Comune di Atripalda, la NT di Ariano Irpino. Effettuati gli incroci dei dati, tuttavia, gli uffici comunali hanno scoperto che la maggior parte di queste cartelle esattoriale sono nulle, a causa del mancato aggiornamento del database dell’agenzia arianese. In pratica, la NT non avrebbe aggiornato i propri dati, annullando le cartelle esattoriali, secondo le indicazioni fornite dal Comune nel corso del 2009. Un errore che, comunque, ha un costo non trascurabile se si considera che buona parte delle famiglie atripaldesi ha ricevuto la raccomandata del costo si circa quattro euro, contenente la comunicazione del Comune. Un disagio anche considerevole per quanti si sono recati al Comune per chiedere spiegazioni e un aggravio notevole di lavoro per gli stessi dipendenti comunali. Si attende, a questo punto, un incontro chiarificatore con un responsabile della NT.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *