Flash news:   Coronavirus, torna il contagio ad Atripalda: un residente positivo Ripulita la fontana in piazza Umberto e rimesso in funzione l’impianto di irrigazione. Foto Taglio del nastro ieri sera del “Parco Elio Parziale”, il dottor Sabino Aquino: «uno spazio di aggregazione, oasi di divertimento e interazione». L’impegno del vicesindaco Anna Nazzaro:«Auspico entro l’anno di intitolare l’Istituto comprensivo a lui». Foto Il prefetto e la dirigente regionale della Protezione civile premiano i volontari. Spena: «in una comunità bisogna essere coesi e guardare ai più fragili». Foto Dolore e commozione nella chiesa madre di Atripalda ai funerali di Gennaro Marena. Foto Addio a Gennaro Marena, lettera del comitato festa San Sabino: “la città di Atripalda perde un pezzo della sua storia” Sabato i biancoverdi partiranno per il ritiro di Roccaraso «Parco Elio Parziale», stasera l’inaugurazione dell’area a verde dedicata al compianto direttore: sarà aperto alle associazioni. FOTO Coronavirus, il prefetto Spena ad Atripalda per la consegna di civiche benemerenze ai volontari impegnati nella pandemia Istituto Comprensivo “De Amicis-Masi” di Atripalda, dal primo settembre la nuova dirigente scolastica è Antonella Ambrosone

Pallavolo, l’Euroform Atripalda batte nel derby anche Casoria

Pubblicato in data: 11/1/2010 alle ore:18:19 • Categoria: Pallavolo, Sport

euroformBattuto il Giotto per 3-1. Sesta vittoria di fila. L‘andata si chiude con un prezioso secondo posto. Ad un Casoria molto determinato l’onore delle armi.
Progressione set 3-1 (25-19 / 25-21 / 23- 25 / 25-19)
Al termine di un “derby” faticoso l’Euroform s’impone sul Casoria per 3-1 e chiude il girone d’andata al secondo posto in classifica. Il distacco di un punto dalla vetta resta inalterato per la vittoria dell’Eurotec Gela sul Galatina, ma gli atripaldesi accrescono il vantaggio sulla terza posizione occupata dal Molfetta: +5 per via della sconfitta subita in casa dai pugliesi ad opera dell’Heraclea.
La sfida campana andata in scena in via San Giacomo ha offerto grosse emozioni. Con Marolda recuperato in extremis dall’influenza l’Euroform ha schierato la formazione tipo con l’unica novità rappresentata da Armini, preferito nel ruolo di libero a Calero. Anche il Giotto in avvio schiera il 6+1 annunciato alla vigilia con: Ferrentino in regia, Fasulo opposto, centrali Di Salvatore e Saccone, martelli Pacecchi e Vitale, il libero è Coppola.
Partono meglio i padroni di casa sospinti dai fulmini scagliati da Marolda al servizio. Il primo break di vantaggio arriva al tempo tecnico sull’8-6. Il Giotto rientra sotto rete dimostrando grande continuità in difesa, gli attacchi di Atripalda non pungono come al solito e si viaggia sui binari dell’equilibrio fino al 15-15. Decisivi a questo punto risultano i muri di Bassi e le schiacciate di Roberti che scavano il solco profondo in favore dei padroni di casa che senza più difficoltà si portano sull’1-0 con un parziale finale di 25-19.
Il pubblico (300 spettatori) incita i locali e nel secondo set la gara sembra mettersi in discesa. È ancora Bassi a muro a firmare il primo significativo vantaggio 16-12. Una sfida che Atripalda ha in pugno ma che si riapre con il cambio operato da mister Romano, Vessella neo entrato alza barricate e Arzeo in banda accorcia le distanze fino al 21-19: le velleità di rimonta casoriane s’infrangono però sulle schiacciate di capitan Marolda che dà il la all’arrembaggio finale concluso da una magia dell’alzatore Libraro che mette a terra il 25-21 con un secondo tocco nel quale la palla “scompare e riappare” nelle metà campo del Casoria senza che i difensori possano recuperarla.
Nel terzo set il quasi consueto calo dell’Euroform coincide con l’ingresso nelle file del Giotto di capitan Nocera. Troppi errori in casa Atripalda in tutti i fondamentali consentono agli ospiti di portarsi avanti al secondo riposto 14-16. Atripalda recupera la parità sul 21-21 grazie ad un muro di Cuomo ma sul 23-24 un errore in ricezione regala al Giotto il set 23-25 e la gara si riapre.
Il quarto game vede l’Euroform riprendere la marcia arrembante delle prime tredici giornate di campionato. Al servizio gli atripaldesi trovano ace con facilità e quando Cuomo mura Nocera per il 13-10 l’Euroform innesta una marcia in più. Al secondo tempo di riposo si arriva sul 16-12, Marolda punge ancora dai nove metri e nel finale c’è la resa degli ospiti che affondano sotto i colpi di Draghici. Un errore di Nocera regala il punto del 25-19 ed il meritato successo in un derby nel quale ha vinto sopratutto la sportività delle squadre che rappresentano la Campania ai massimi livelli del volley maschile nazionale.

TABELLINO:

EUROFORM ATRIPALDA
Calero ne, Draghici 19, Amodeo ne, Capaldo 1, Zaccaria ne, Cuomo 11, Marolda 13, Libraro 5, Losco ne, Armini (33%), Roberti 13, Bassi 13.

GIOTTO CASORIA
Ferrentino 2, Saccone 1, Coppola (L-64%), Lazzaro, Fasulo 19, Nocera 3, Di Salvatore 9, Arzeo 2, Vitale 14, PAcecchi 5, De Luca Ne. All: Romano.

Muri: Atripalda 12 – Giotto 5.
Battute: Atripalda 8 ace – 15 errori / Giotto: 2 ace – 12 errori.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *