alpadesa
  
domenica 12 luglio 2020
Flash news:   Dopo i furti alle auto e alle abitazioni arrivano i ladri delle biciclette ad Atripalda Prevenzione, ricordo e promozione territoriale: al Laceno il “Drive in Rosa 2020“ Prevenire i furti nelle abitazioni: i consigli dei Carabinieri del Comando provinciale di Avellino US Avellino, ecco il settore giovanile dei lupi Slitta l’assegnazione dell’edificio dell’ex Volto Santo di Atripalda Coronavirus, non si ferma la risalita dei contagi (+276) e 12 morti. In Irpinia nuovi positivi nell’alta valle del Sabato “IDEA Atripalda” chiede al Comune di Atripalda la concessione della cittadinanza onoraria a Patrick George Zaki Tre contrade ad Atripalda nel degrado tra proteste e polemiche sui social. Foto Movida e rischio assembramento ad Atripalda, il titolare del “BeviamociSu” annulla le serate estive. Sandro Lauri: «non mi va di passare come quello che mette a rischio la città ma altrove è peggio» Giallo in Comune, rubato il portafogli di un’impiegata

Cartelle pazze Tarsu, riunione a Palazzo di città

Pubblicato in data: 12/1/2010 alle ore:23:10 • Categoria: Comune

cartelle-pazzeCartelle pazze Tarsu, si è svolta ieri pomeriggio una riunione tra la NT Software e il primo cittadino di Atripalda, Aldo Laurenzano con l’assessore delegato ai Tributi Luigi Adamo. All’ordine del giorno della discussione i recenti accertamenti della Tarsu che la società arianese sta effettuando secondo la convenzione stipulata con l’Amministrazione comunale e che ha solevato non poche polemiche in città tra i contribuenti visto i numerosi errori legati. Finora già annullate 62 su 400.
«Voglio innanzitutto ringraziare la NT Software per l’ottimo lavoro che ha svolto in queste settimane – dichiara il sindaco – mi dispiace per le polemiche inutili e strumentali che sono state diffuse, ma i dati che ci sono giunti sono davvero confortanti. Sono circa 55 le posizioni errate che sono state verificate per ogni anno fino ad oggi, a testimonianza della professionalità con cui la NT sta operando».
La riunione è stata fondamentale anche per continuare la programmazione fiscale dell’ente atripaldese, avviata dal Sindaco e dalla giunta: «Gli accertamenti che sono stati effettuati presentano una minima percentuale di errore che è assolutamente fisiologico nel periodo intercorso dall’emissione ad oggi – continua il sindaco – ma il fine di queste verifiche è quello di aumentare la base imponibile al fine di ridurre il costo a metro quadrato della tassazione. Insomma, lo scopo principale dell’operazione è quella di attuare una politica fiscale equa e solidale che ci consenta di far emergere metri quadrati legittimi, fino a questo momento rimasti sommersi. Il principio è quello di pagare tutti per pagare meno. Voglio comunque sottolineare che gli uffici comunali sono a piena disposizione dei cittadini per eventuali chiarimenti e annullamenti».
Alla fine delle verifiche, gli uffici comunali comunicheranno i dati delle operazioni di verifica effettuate in queste settimane.
Tuttavia monta la polemica nella cittadina del Sabato. Le cartelle esattoriali sbagliate hanno creato non pochi disagi per i contribuenti che si sono dovuti recare al Comune per chiedere spiegazioni e un aggravio notevole di lavoro per gli stessi dipendenti comunali.
Gli importi delle cartelle sono risultati in alcuni casi maggiori o minori rispetto a quelli reali: in altri casi i contribuenti hanno già pagato negli anni passati correttamente l’imposta sui rifiuti e non debbono più nulla. L’Amministrazione comunale tuttavia rassicura i contribuenti locali precisando che le cartelle esattoriali sbagliate saranno tutte annullate.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Comune, nuove assunzioni in arrivo: approvato in Giunta il Piano triennale del fabbisogno del personale. Parla l’assessore Stefania Urciuoli

E’ stato approvato, con delibera di  Giunta Comunale n. 33 del 27.03.2019, il piano del fabbisogno del personale  per il Read more

Comune, al via il bando per la concessione di contributi a favore di inquilini morosi nel 2018

Misure di sostegno all’accesso alle abitazioni e al settore immobiliare per gli inquilini morosi incolpevoli. Il Comune di Atripalda ha Read more

Comune, l’ex sindaco Paolo Spagnuolo denuncia: “Il mistero del supporto all’ufficio personale”

Un motivo di campagna elettorale completamente disatteso dagli attuali amministratori ha riguardato “la trasparenza”. A seguito delle note vicende giudiziarie Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *