alpadesa
  
Flash news:   È la notte della Super Luna Piena “La crisi del Pd e del Centrosinistra”, dibattito pubblico nella chiesa di San Nicola sabato pomeriggio Lo Stadio Partenio-Lombardi si rifà il look in vista delle Universiadi Progetto “#inacinque”, giovedì al Comune l’assessore regionale alle Politiche sociali Lucia Fortini Raccolta differenziata, Primavera Irpinia incalza: «un opuscolo non basta: troppi cinque carrellati consegnati ad ogni condominio. Per questo siamo scesi al 61,14%» Premio San Valentino 2019, conclusioni e ringraziamenti Bucaro: “non meritavamo la sconfitta” Serie B, l’Atripalda Volleyball cade in casa contro Taranto Calcio, sonora sconfitta per l’Abellinum Nuova centralina dell’Arpac per il rilevamento delle polveri sottili in via Pianodardine sul tetto della “Masi”, il sindaco: “richiesta al tavolo in Prefettura, no alla fonderia”

Dopo via Tufarole, ancora furti. Svaligiati appartamenti ad Avellino e il bar tabacchi dell’Agip sulla variante

Pubblicato in data: 16/1/2010 alle ore:16:37 • Categoria: CronacaStampa Articolo

carabinieri-auto-nuovaContinuano gli episodi di furti nell’interland atripaldese. Dopo il colpo in via Tufarole di una settimana fa, svaligiate, nella notte, ad Avellino diversi apparatamenti e due villette tra le quali quella dell’ex calcatore dell’Avellino Raffaele Biancolino. Ripulito di soldi delle slot-machine, sigarette e liquori anche il bar-tabacchi del distributore di carburanti Puopolo “Agip” ubicato sulla variante 7bis, all’altezza del carcere di Avellino.
Due abitazioni nel mirino anche a San Potito Ultra, in via Lammia e in via Fontana. La banda di ladri ha agito nel piccolo centro alle porte di Atripalda, a notte fonda, mentre i proprieari, un 27enne e una 46enne dormivano e non si sono accorti di nulla. All’uomo sono stati sottratti il portafoglio, del denaro contante per circa 100 euro e l’autovettura Mercedes Classe B che aveva parcheggiato sotto casa. Nell’abitazione della donna, invece, il bottino è consistito in denaro contante per circa 2.000 euro e alcuni telefoni cellulari. Su entrambi gli episodi, molto probabilmente messi a segno dalle stesse mani, stanno indagando i Carabinieri della Stazione di Atripalda, cui i due cittadini si sono rivolti per sporgere denuncia.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *