alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, il bollettino di oggi: 91 i positivi in Irpinia, 4 ad Atripalda. 1102 i tamponi effettuati Coronavirus, 218 contagi totali e 155 attualmente positivi ad Atripalda: le raccomandazioni del sindaco Spagnuolo Coronavirus, il bollettino di oggi dell’Asl: 89 i positivi, 4 ad Atripalda L’ex sindaco Andrea De Vinco propone la cittadinanza onoraria per l’immunologo americano Anthony Fauci di origini atripaldesi Coronavirus, il cordoglio del sindaco di Atripalda Spagnuolo per il secondo decesso Coronavirus, secondo decesso ad Atripalda: morto un 64enne ricoverato al Moscati Coronavirus, 5 nuovi positivi ad Atripalda e 126 contagiati in Irpinia Coronavirus, scuole chiuse ad Atripalda fino al 7 dicembre Coronavirus, fino al 7 dicembre confermata la didattica a distanza dalla seconda classe della scuola primaria. A breve l’ordinanza della regione “ABC Atripalda Bene Comune” festeggia un anno di attività. Roberto Renzulli: “città nel degrado, l’Amministrazione non ci ascolta”

Il consigliere La Sala rassegna le dimissioni da vice commissario provinciale AdC

Pubblicato in data: 15/2/2010 alle ore:11:25 • Categoria: AdC, Politica

la-sala-in-aulaNella serata di ieri, in un sedicente esecutivo provinciale dell’AdC, clandestinamente convocato, e surrettiziamente rinviato a stamattina, sarebbero stati definiti ex post, criteri di candidature all’acqua pazza e candidature in brodo.
Contravvenendo a tutti gli accordi tra gentiluomini, alla base dell’intesa tra “Merito è Libertà” con Alleanza di Centro ed Europa Popolare.
A nulla sono servite signorilità, riserbo, pazienza. Hanno prevalso, invece, puerili e concordate fughe in avanti, messaggini ipocriti, venticelli e spifferi a mezzo stampa, in un partito che si candidava a realizzare la buona politica, ma che si è rivelato in Irpinia prigioniero di vecchie pratiche compromissorie e ricattucci di paese. Un partito…che non è mai veramente partito.
Ne prendiamo atto, con un po’ di delusione (in verità più sul piano umano, che su quello politico) che non scalfisce la linearità e la lealtà dei nostri comportamenti e tanto meno appanna la limpidezza delle nostre idee e del nostro progetto di qualità e meritocrazia.
Qualcuno, da qualche parte ha fatto ed ha lasciato fare…e i tre assi sono serviti solo per un mediocre gioco delle tre carte, al quale ovviamente ci siamo già sottratti. Gli auguriamo buona fortuna. Senza “Merito è Libertà”.

Raffaele La Sala

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *