alpadesa
  
domenica 31 maggio 2020
Flash news:   «Atripalda la città dei Mercanti», presentato ieri in Comune il video pormozionale. Il sindaco: “ripartiamo uniti accogliendo le persone che vengono da fuori in tutta sicurezza”. FOTO “Oggi è il tuo nome, auguri Antonello” dallo zio Gabriele De Masi Coronavirus, su 190 tamponi effettuati in Irpinia un solo caso positivo: è di Prata P.U. Coronavirus, calano i contagi (+416) ma i morti salgono a 111 «Atripalda riparte, riparti da Atripalda»: questa mattina al Comune conferenza stampa per rilanciare il Commercio in città. VIDEO Coronavirus, due i positivi di oggi in Irpinia: Avellino e Gesualdo Coronavirus, in Campania niente alcolici da asporto dopo le 22: bar chiusi all’una Coronavirus, sono 87 le vittime registrate nelle ultime 24 ore: Lombardia maglia nera per i contagi Il Covid Hospital del “Moscati” si svuota: resta solo un paziente positivo ricoverato in Malattie Infettive Fontana, strade, tomba funeraria romana nel degrado ad Atripalda: scatta la denuncia sui social. Foto

Valentina Paris succede a Marco Cillo alla guida di “Libera”

Pubblicato in data: 24/2/2010 alle ore:14:32 • Categoria: Attualità, Cronaca

valentina-parisValentina Paris (foto) alla guida di “Libera”.
La giovane dirigente atripaldese del Pd prende il posto di Marco Cillo per guidare in Irpinia l’associazione nazionale “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie” nata il 25 marzo 1995 con l’intento di sollecitare la società civile nella lotta alle mafie e promuovere legalità e giustizia. Attualmente Libera è un coordinamento di oltre 1500 associazioni, gruppi, scuole, realtà di base, territorialmente impegnate per costruire sinergie politico-culturali e organizzative capaci di diffondere la cultura della legalità.
La legge sull’uso sociale dei beni confiscati alle mafie, l’educazione alla legalità democratica, l’impegno contro la corruzione, i campi di formazione antimafia, i progetti sul lavoro e lo sviluppo, le attività antiusura, sono alcuni dei concreti impegni di Libera. Libera è riconosciuta come associazione di promozione sociale dal Ministero della Solidarietà Sociale. Nel 2008 è stata inserita dall’Eurispes tra le eccellenze italiane.
libera-logoIeri dunque il cambio nella guida dell’associazione in provincia durante l’incontro su «L’Antimafia delle Leggi e l’Antimafia Sociale», promosso appunto da “Libera” ed al quale hanno preso parte parenti delle vittime della ferocia criminale. C’era Antonietta Oliva, la vedova di Pasquale Campanello, il maresciallo della Polizia Penitenziaria in servizio alle carceri di Poggioreale, freddato nel ’93 sotto la sua abitazione di Mercogliano. Il coraggio del commissario Antonio Ammaturo, assassinato a Napoli dalle Brigate Rosse in un patto scellerato con la camorra, invece rivive nella voce emozionata di Gilda, sua figlia. Francesca Cava, la vedova di Nunziante Scibelli assassinato nel Vallo di Lauro nel ’91, rivede ogni giorno negli occhi di sua figlia, la giovane Nunzia, l’esempio di suo marito, ucciso per sbaglio dalla camorra.
Al dibattito presente il Procuratore Aggiunto della Repubblica di Nola Maria Antonietta Troncone, profonda conoscitrice dei clan irpini ed il colonnello Imparato, della Finanza.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Valentina Paris interroga in ministro Alfano sul ruolo dei segretari comunali

"I segretari comunali svolgono un ruolo molto importante negli enti locali. La loro figura va modernizzata, non penalizzata" così Valentina Read more

“Il popolo delle Primarie e la nuova stagione politica”, oggi assemblea pubblica del Pd con gli onorevoli Paris e Famiglietti

Questo pomeriggio, sabato 9 marzo alle 17.00, presso la sala della biblioteca comunale ad Atripalda, si terrà l'assemblea pubblica "Il Read more

Politiche, gli eletti in Campania al Senato e alla Camera dei Deputati

Di seguito gli eletti al Senato in Campania in base alla ripartizione dei seggi: Popolo della Libertà (16): Silvio Berlusconi, Francesco Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *