Flash news:   Coronavirus, torna il contagio ad Atripalda: un residente positivo Ripulita la fontana in piazza Umberto e rimesso in funzione l’impianto di irrigazione. Foto Taglio del nastro ieri sera del “Parco Elio Parziale”, il dottor Sabino Aquino: «uno spazio di aggregazione, oasi di divertimento e interazione». L’impegno del vicesindaco Anna Nazzaro:«Auspico entro l’anno di intitolare l’Istituto comprensivo a lui». Foto Il prefetto e la dirigente regionale della Protezione civile premiano i volontari. Spena: «in una comunità bisogna essere coesi e guardare ai più fragili». Foto Dolore e commozione nella chiesa madre di Atripalda ai funerali di Gennaro Marena. Foto Addio a Gennaro Marena, lettera del comitato festa San Sabino: “la città di Atripalda perde un pezzo della sua storia” Sabato i biancoverdi partiranno per il ritiro di Roccaraso «Parco Elio Parziale», stasera l’inaugurazione dell’area a verde dedicata al compianto direttore: sarà aperto alle associazioni. FOTO Coronavirus, il prefetto Spena ad Atripalda per la consegna di civiche benemerenze ai volontari impegnati nella pandemia Istituto Comprensivo “De Amicis-Masi” di Atripalda, dal primo settembre la nuova dirigente scolastica è Antonella Ambrosone

Sabato ad Avellino il convegno pubblico regionale dell’Azione Cattolica

Pubblicato in data: 28/2/2010 alle ore:12:27 • Categoria: Attualità

collina-liguoriniI doveri e i diritti. Per una rinnovata coscienza civile nel mezzogiorno“: questo è il tema che l’Azione Cattolica della Regione Campania ha voluto dare al convegno pubblico che si terrà il 6 marzo 2010 ad Avellino, presso la Sala Convegni della Banca della Campania, Collina Liguorini.
Da sempre l’Azione Cattolica è a servizio della Chiesa e del Paese, così come recitava anche lo slogan per suoi 140 anni, celebrati lo scorso maggio, “Tra piazze e campanili“.
E’ un convegno, questo, che vuole rendere tangibile, sul territorio, il senso della presenza dell’AC, la quale ha a cuore le questioni sociali e non intende sottrarsi al dovere di partecipare alla loro risoluzione, attraverso l’impegno a stimolare il dialogo e la produzione di idee che sappiano guardare al presente, ma anche alle radici del passato ed alle speranze del futuro, in modo costruttivo e vitale. Il convegno è stato voluto dall’Azione Cattolica Italiana, che in ogni regione d’Italia cercherà di discutere sulle problematiche legate ai vari territori,come contributo in preparazione della Settimana sociale dei cattolici e alla luce della dottrina sociale della Chiesa e dell’enciclica Caritas in veritate, ponendo al centro proprio la riflessione sul bene comune in rapporto al territorio locale, a quello che è lo specifico volto di una regione.
Il convegno vedrà la partecipazione di illustri relatori e la presenza dell’intera Presidenza Nazionale, proprio a voler sottolineare la vicinanza dell’associazione ad ogni terra e ai suoi bisogni.
Azione CattolicaI lavori saranno aperti alle 17.00 dalla Delegata Regionale dell’Azione Cattolica, Giovanna Accomando, a cui faranno seguito gli interventi di Pierpaolo Forte, Docente di Diritto Amministrativo, presso l’Università del Sannio di Benevento; Giuseppe Acocella, Rettore della Libera Università degli Studi San Pio V di Roma, Docente ordinario di Etica sociale presso l’Universita’ Federico II di Napoli e Vice-Presidente CNEL; Franco Miano,Presidente Nazionale dell’Azione Cattolica Italiana e Docente di Filosofia Morale presso l’Università di Roma Tor Vergata. A fare le conclusioni sarà S. Em.za Cardinale Crescenzio Sepe, Arcivescovo di Napoli e Presidente della Conferenza Episcopale Campana, mentre a moderare i relatori sarà il Dott. Massimo Milone, Direttore TG3 Campania.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *