alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, 5 nuovi positivi ad Atripalda e 247 contagi in Irpinia La Giunta Spagnuolo approva il progetto di fattibilità tecnico economica per i lavori di ristrutturazione del campo sportivo comunale “Valleverde” in erbetta sintetica. Il sindaco: “un intervento importante” Coronavirus, i nuovi casi in Italia sono 21.994 con i morti che salgono a 221. In Campania nuovo record Coronavirus, un nuovo caso ad Atripalda e 93 in Irpinia Cinque offerte per la gestione del Farmer Market di Atripalda: l’assessore Musto: “c’è forte interesse” Padre Gerardo Di Paolo è il nuovo Direttore della Biblioteca Statale di Montevergine Coronavirus, altri due contagi ad Atripalda e 69 in Irpinia Coronavirus, Idea Atripalda scrive al sindaco per chiedere un punto drive test per effettuare i tamponi naso-faringei L’Avellino travolge la Casertana: 3-1 il finale Si chiude la controversia giudiziaria tra il Comune di Atripalda e la Ingino Spa dopo che il Tar di Salerno dà ragione all’azienda agroalimentare

La denuncia in piazza con una poesia, nota di Biagio Venezia

Pubblicato in data: 30/3/2010 alle ore:08:10 • Categoria: Attualità

volantinoA volte bastano poche parole o qualche immagine per raccontare una storia: questa è l’impressione che ho ricevuto avvicinandomi a quella vetrina in piazza, su cui un anonimo novello Pasquino ha voluto denunciare un episodio che, seppur banale, ha una sua valenza. Quando si vuole, vi sono mille modi per esprimere quello che si sente e non vi potrà mai essere censura da parte di chicchessia contro chi vuole manifestare le proprie opinioni. Mi sono chiesto: chi lo ha fatto doveva apporre la propria firma? E’ giusto rifugiarsi nell’anonimato? Non ho trovato la risposta, ma per i tempi che attraversiamo quello che conta è la sostanza; quando poi essa si accompagna al buonsenso è sicuramente una buona cosa. L’aggiunta alla poesia “Canto del capraio” di F. Nietzsche del nome della “mia superba Atripalda”, con riferimento alla nostra comunità, è un tuono che diventa ammonimento per amministratori e cittadini. A me questa “pasquinata” rassicura, più di tante altre roboanti iniziative, perché dimostra che vi sono uomini e donne a cui non sfuggono neanche i minimi particolari, quando essi riguardano la collettività, e che in ultima analisi sono convinti che impegno e spirito critico siano una necessaria forma di cura della propria città. Io l’ho letta così.

Biagio Venezia

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *