alpadesa
  
Flash news:   Francesca Aquino in una lettera racconta le difficoltà per la pandemia dopo l’apertura di un negozio ad Atripalda: «non rinuncio al sogno di fare l’imprenditrice» Spaccia di droga: 40enne di Atripalda dai domiciliari al carcere Tributi non pagati, il Comune di Atripalda si affida per la riscossione coattiva delle entrate tributarie e patrimoniali alla ditta esterna “Gamma Tributi Srl” Autovelox, il comune di Atripalda incassa nuove sconfitte dinanzi al Giudice di Pace di Avellino “25 novembre – giornata mondiale contro la violenza di genere”, l’appello dei Carabinieri: “trovare sempre il coraggio di denunciare” Coronavirus, 206 positivi riscontrati ad oggi ad Atripalda: comunicazione del sindaco Atripalda, scuole chiuse fino al 29 novembre: ecco l’ordinanza del sindaco Verifica e salvaguardia degli equilibri di Bilancio 2020.2022, lunedì 30 novembre torna il Consiglio comunale ad Atripalda Coronavirus, aggiornamento Asl: 148 i positivi in Irpinia, 5 a Atripalda Coronavirus: Atripalda piange la morte di Michele, volontario tra le macerie de L’Aquila

Il sindaco Laurenzano a Labico per la cerimonia dedicata al capitano Raffaele Aversa

Pubblicato in data: 12/4/2010 alle ore:15:41 • Categoria: Attualità, Comune

laurenzano-e-giordaniAtripalda e Labico ricordano insieme il capitano dei carabinieri Raffaele Aversa, eroe della seconda guerra mondiale, trucidato alle fosse Ardeatine. Il sindaco di Atripalda Aldo Laurenzano è stato ospite dell’Amministrazione comunale di Labico (comune in provincia di Roma, dove il capitano Aversa è nato) che ha intitolato il piazzale antistante la stazione ferroviaria all’eroe dei carabinieri. «Abbiamo invitato il sindaco Laurenzano e siamo onorati di averlo nostro ospite in questa manifestazione così importate per la città di Labico – ha detto il sindaco Andrea Giordani, nel corso del suo intervento – abbiamo voluto onorare la memoria di Aversa, dedicandogli lo spiazzale dove c’era la di-rito-polcarosua abitazione e, ovviamente, abbiamo fortemente voluto il primo cittadino della città dove il capitano ha trascorso un periodo fondamentale della sua vita». Il sindaco Giordani ha donato alla città di Atripalda una copia dell’estratto del certificato di nascita del capitano Aversa e una targa celebrativa della manifestazione. «L’idea del sindaco Giordani mi ha entusiasmato sin dal primo momento, quando mi fu inviata la delibera di Giunta con la quale si invitava il sindaco di Atripalda alla manifestazione dell’11 aprile. L’Amministrazione comunale di Labico ci ha permesso di onorare la memoria di uno dei nostri eroi e non dimenticare targa-aversale sue gesta – ha detto il sindaco Laurenzano – e anche la presenza di Raffaele Raimondi, nipote diretto del capitano e nostro dipendente comunale, è stato motivo di orgoglio personale e soddisfazione infinita». E proprio Raffaele Raimondi ha voluto ringraziare pubblicamente Labico per l’invito e per la cerimonia di intitolazione. Il sindaco Laurenzano ha donato una copia della foto di Aversa esposta nell’aula consiliare del Comune, una targa commemorativa e una copia del documento del 7 luglio 1944 del maggiore Romolo Guercio che descrive gli ultimi giorni di vita del capitano. La manifestazione ha visto la presenza della banda musicale dell’Arma dei Carabinieri. «E’ mia intenzione esporre l’estratto del certificato di nascita del capitano Raffaele Aversa nella nostra aula consiliare, al fianco della foto del coraggioso capitano – ha detto il sindaco Laurenzano – si tratta di un dono di eccezionale pregio e valore storico per la comunità atripaldese, del quale ringrazio il sindaco Giordani per la sua disponibilità e ospitalità».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *