alpadesa
  
sabato 28 novembre 2020
Flash news:   Piantumato l’albero donato al Comune dai giovani di “Idea Atripalda” Il Consorzio A5 a confronto su Donne e Opportunità Coronavirus, i numeri di oggi del contagio in Irpinia: 160 i positivi, 3 ad Atripalda Installazione colonnine per la ricarica auto elettriche ad Atripalda, nominata la commissione giudicatrice per l’apertura delle offerte Coronavirus, risale il contagio: 194 i positivi in Irpinia, 1 ad Atripalda. Ecco il bollettino dell’Asl Vallone Testa e Fosso Orto di Preti, sopralluogo e richieste di autorizzazione per i due progetti di riqualificazione e di risanamento idrogeologico ad Atripalda. Foto Addio a Diego Armando Maradona, il mondo piange l’ex Pibe de Oro Coronavirus, altri 3 contagiati ad Atripalda e 61 nuovi positivi in Irpinia Francesca Aquino in una lettera racconta le difficoltà per la pandemia dopo l’apertura di un negozio ad Atripalda: «non rinuncio al sogno di fare l’imprenditrice» Spaccia di droga: 40enne di Atripalda dai domiciliari al carcere

La Giunta approva il Bilancio di Previsione 2010. Il disavanzo scende di cinquecentomila euro

Pubblicato in data: 22/4/2010 alle ore:16:39 • Categoria: Comune

municipioLa Giunta del sindaco Aldo Laurenzano ha approvato il Bilancio di Previsione per l’anno 2010. In particolare, il disavanzo comunale scende a 1.880.773,00, con una riduzione di circa 500mila euro rispetto a due anni fa. Un passo fondamentale per l’attività dell’Amministrazione comunale che consentirà una programmazione attenta e specifica delle varie attività amministrative per il prossimo anno. «Ringrazio il responsabile del settore finanziario del Comune, per la velocità e la cura con cui ha trattato una mole impressionante di dati – ha spiegato il sindaco Aldo Laurenzanograzie al suo lavoro e al fondamentale supporto del segretario comunale, la dott.ssa Curto abbiamo raggiunto un traguardo di fondamentale importanza». Una drastica riduzione delle spese dell’Ente e un’attenta e scientifica analisi delle voci di entrata: sono state le linee guida seguite nella stesura del bilancio di previsione. «Abbiamo ridotto al minimo le spese sostenute dall’Ente, attraverso una serie di accorgimenti sia nell’utilizzo dei capitoli destinati ai vari settori che grazie ad una serie di iniziative di grande impatto, come lo spostamento dei vigili urbani nella sede del palazzo municipale – continua il sindaco – per quanto riguarda le entrate, invece, continueremo lungo il solco tracciato già lo scorso anno. Punteremo all’incremento degli introiti derivanti dalla tosap e dalla pubblicità e, soprattutto, agli accertamenti della Tarsu e dell’Ici per gli anni 2008 e 2009, alla ricerca di un’equità fiscale e di una giustizia sociale. Ovviamente, parte fondamentale del bilancio è stato anche il Piano di Valorizzazione e Alienazione del Patrimonio comunale: il bilancio sfrutterà solo una parte degli introiti della vendita del Centro servizi Pmi, per limitare al minimo i rischi di una eventuale mancata vendita. Abbiamo approvato un bilancio di previsione solido e concreto che può puntare sulle alienazioni degli appartamenti popolari di via San Giacomo e di alcuni terreni di proprietà comunale».
Adesso il Revisore dei conti del Comune, Pasquale Volino sta esaminando lo strumento finanziario per il necessario parere, prima della consegna ai consiglieri comunali, venti giorni prima della convocazione del consiglio comunale.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *