alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, nessun caso in Irpinia su 299 tamponi effettuati Coronavirus, quasi raddoppiati i guariti e le vittime in un giorno sono solo 78 Così non va – una fioriera cementata e vuota al posto di un paletto dissuasore in via Appia. Foto Istituto Comprensivo di Atripalda di nuovo nella bufera, la componente genitori scrive al Ds per criticare la Dad e all’Amministrazione: «Chiediamo di assumere le posizioni dovute al ripristino degli equilibri» Coronavirus, un caso a San Potito: 4 in Irpinia. I contagiati salgono a 536 Coronavirus, la Regione rinnova l’invito: “No assembramenti, il virus è ancora presente” Coronavirus, 92 le vittime registrate in un giorno e solo 300 nuovi positivi Flash mob dei piccoli imprenditori e Amministrazione in piazza Umberto per rilanciare il commercio ad Atripalda. Il sindaco: “attività di promozione del nostro territorio”. Foto Riparte il “Farmer Market” ad Atripalda: ieri mattina primo appuntamento dopo mesi di stop. L’assessore Musto: “mercatino in sicurezza”. Foto Coronavirus, sono due i contagiati in Irpinia: sono di Ariano. I contagiati salgono a 532

Aggressione genitori e carabinieri, condannato ad un anno e due mesi di reclusione

Pubblicato in data: 24/4/2010 alle ore:20:10 • Categoria: Cronaca

stazione-carabinieri-atripaldaAggredisce i genitori ed il maresciallo dei Carabinieri di Atripalda, condannato ad un anno e due mesi di reclusione.
Il 40enne atripaldese è stato giudicato in tarda mattina per direttissima presso il Tribunale di Avellino dal giudice Paolo Cassano: condanna ad un anno e due mesi di reclusione con patteggiamento per tentata estorsione e resistenza a pubblico ufficiale.
Il triste episodio si è verificato nella serata di venerdì nel centro storico della cittadina del Sabato dove un uomo, classe 1970, con problemi di tossicodipendenza e abuso di alcol alle spalle, ha tentato di estorcere del denaro contante ai suoi genitori, con lui residenti e che non godono di buona salute. Dopo i continui dinieghi ricevuti dai familiari, l’uomo ha cominciato a picchiarli perché gli avevano negato 15 o 20 euro da lui richiesti. L’ira e la violenza dell’uomo, tossicodipendente e alcolizzato, si è scagliata anche contro i carabinieri: con un violento calcio ha infatti colpito al petto il maresciallo dei Carabinieri. Un altro calcio è stato sferrato invece in direzione del padre, che ha riportato contusioni varie al viso.
L’uomo è stato così arrestato con l’accusa di tentata estorsione ai danni dei genitori, violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Usura, insospettabile 40enne atripaldese sotto inchiesta

Un insospettabile 40enne atripaldese è indagato dalla Procura di Avellino per usura. I Carabinieri del nuclee investigativo del Comando provinciale Read more

Buste paga gonfiate al Comune, il Collegio della Sezione Lavoro accoglie il reclamo e ordina il reintegro dei tre dipendenti sospesi dal lavoro

Buste paga gonfiate al Comune, il Collegio della Sezione Lavoro del Tribunale di Avellino accoglie il reclamo e ordina a Read more

Riorganizzazione uffici comunali, niente reintegro per l’ex comandante dei vigili urbani Domenico Giannetta: potrà richiedere solo il risarcimento

Riorganizzazione uffici comunali, secondo stop in pochi mesi dal Tribunale di Avellino e niente reintegro, anche in via cautelare, per Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *