alpadesa
  
Flash news:   Pioppo abbattuto in via Appia, il sindaco Giuseppe Spagnuolo risponde alla lettera di un lettore: “Priorità alla sicurezza dei cittadini in ambito urbano” Coronavirus, nuovo contagio ad Atripalda Giornata della Memoria: per non dimenticare la tragedia della Shoah Passerella ciclopedonale sul fiume Sabato, al via da ieri i lavori conclusivi. Parlano sindaco e delegato: «Un ponte che aiuta a riqualificare il centro urbano di Atripalda». Foto Coronavirus, sono 28 i positivi in Irpinia di oggi su 311 tamponi effettuati Sicurezza cittadina, a 3 settimane dalla bomba carta ad un esercizio commerciale nota di “Idea Atripalda” Furti nei garages di via San Giacomo e altre zone di Atripalda: al via il processo Coronavirus, 38 i positivi oggi su 577 tamponi effettuati in Irpinia Video sorveglianza non ancora attiva ad Atripalda, l’affondo dell’ex assessore Ulderico Pacia: “la giunta riveli i costi e perché sono spente” Vandali ancora in azione, danneggiati due alloggi popolari ad Atripalda

Fu morsa da topi in pieno centro, Comune condannato al risarcimento

Pubblicato in data: 24/4/2010 alle ore:08:58 • Categoria: Cronaca

palazzo-alvino-11Fu morsa da due topi in pieno centro città, Comune condannato al risarcimento.
Nell’estate del 2003 una nota commerciante della cittadina del Sabato, mentre si recava a fare la spesa, fu aggredita da alcuni topi in via Roma, dinanzi ad uno stabile fatiscente ed abbandonato (foto).
Qui due grossissimi ratti saltarono sulla gamba destra della signora, iniziandola a graffiare, tant’è che impaurita scivolò sul marciapiede, riportando anche una distorsione al ginocchio.
Il luogo in cui si consumò l’aggressione fu il civico n.45 di via Roma, nei pressi della supermercato Despar, dove sorgeva un palazzo abbandonato e fatiscente e dal quale erano fuoriusciti i due grossi topi.
Dopo l’episodio, la donna si affidò nelle mani di un legale non solo per denunciare il Comune ma anche per essere risarcita per i danni subiti.
Con sentenza n. 526 del 29 marzo del 2010, il giudice, dottor Andrea Luce, ha sancito che la donna deve essere risarcita dal Comune con 4.183 euro a cui si sommano le spese legali, pari a 3.934 euro.
La notizia del risarcimento è giunta contemporaneamente nel giorno dell’operazione di derattizzazione del centro della città voluta dall’Assessore all’Ambiente.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *