alpadesa
  
Flash news:   “Atripalda città dei Mercanti”, bilancio positivo per la prima settimana di promozione e sconti in città Coronavirus, aumentano i contagi (+518) ed i decessi sono 85 in un giorno Lavori di risanamento idrogeologico per oltre un milione di euro in via Cupa Lauri, San Gregorio e Fosso Orto dei Preti di Atripalda Coronavirus, arriva il giorno del contagio zero in Campania: 2485 i tamponi effettuati Coronavirus, meno di 200 nuovi contagi ma i morti sono 88 Tamponi Us Avellino: sinergia tra club e Clinica Montevergine Ultimo giorno di scuola, il gruppo civico “IDEA Atripalda” propone di viverlo all’aperto Addio alla docente Lina Limongelli, cordoglio e commozione in città nel ricordo di Lello La Sala Stadio “Partenio-Lombardi” sanificato, da oggi i lupi riprendono gli allenamenti Niente mercato riaccorpato oggi a parco delle Acacie: il sindaco dispone la sospensione della fiera fino al 10 giugno. Peppino Innocente (Confesercenti): «Ci auguriamo che le cose non vadano per le lunghe»

Così non va – Attese interminabili al passaggio a livello di via Appia

Pubblicato in data: 29/4/2010 alle ore:13:00 • Categoria: Così non va

passaggio-a-livelloPassaggio a livello di via Appia, un supplizio per il traffico. Il passaggio ferroviario rappresenta secondo il giudizio non solo di atripaldesi, un disagio piuttosto che un servizio. A testimonianza di tale segnalazione i vagoni sempre vuoti dei treni che transitano quotidianamente bloccando, a volte per oltre 10 minuti, la trafficata arteria stradale. Per di più il passaggio a livello si trova a pochi metri dallo svincolo autostradale e dal centro commerciale Appia, zona, quindi, molto trafficata soprattutto nel pomeriggio. Ritornano quindi le proposte già in passato sottoposte all’amministazione comunale: passaggio-a-livello-1avviare una procedura di deviazione della linea ferroviaria oppure predisporre dei semafori che segnalino la chiusura delle sbarre e il tempo mancante alla riapertura in modo da permettere agli automobilisti di scegliere percorsi alternativi. Una proposta quest’ultima avanzata anche dal Comitato di Quartiere di via Appia, contrada Novesoldi e contrada SpagnolaNon è possibile che via Appia venga bloccata più volte al giorno in un punto nevralgico come quello dello svincolo autostradale – ha dichiarato il presidente del comitato Antonio Landolfichiederemo al Comune di installare i semafori per la segnalazione agli automobilisti del tempo di chiusura delle sbarre, eviteremo traffico e daremo un servizio in più a tutta la città». La proposta fu avanzata ben dieci anni fa dall’assessore al traffico Ulderico Pacia che chiese il finanziamento, non accolto dalla Regione, per la realizzazione del sistema di segnalazione della chiusura-apertura delle sbarre.

 

Per le vostre segnalazioni su disagi e disservizi scrivete a: redazione@atripaldanews.it

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Via Appia, Prezioso accoglie istanze del Comitato di Quartiere: “Più operatori per la pulizia e interventi più incisivi di IrpiniAmbiente”

"Giovedì 10 dicembre, presso la sala giunta del comune di Atripalda, insieme al Sindaco Paolo Spagnuolo e ad alcuni componenti Read more

Dramma in via Appia: donna di 36 anni precipita dal 5°piano, è in gravi condizioni. Foto

Verso le ore 10.30, in Atripalda, una 36enne G.V., per cause in corso di accertamento è precipitata dal balcone della Read more

La nota di Vincenzo Moschella: “la cura del verde cittadino non accenna a migliorare”

“D'una città non godi le sette o settantasette meraviglie, ma la risposta che dà a una tua domanda” così recitava Marco Read more

Incidente alla rotonda in via Appia a Manocalzati, intervengono i Carabinieri di Atripalda. Foto

Attimi di paura questa sera in località Manocalzati,  nei pressi di Progress , in via Appia alla rotonda che collega Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *