alpadesa
  
Flash news:   Al via il cronoprogramma per l’accorpamento del mercato settimanale di Atripalda a parco delle Acacie: si assegnano le postazioni Ordigno bellico ritrovato ad Avellino: la bomba verrà fatta brillare in una cava di Atripalda L’Area Dem del Pd a confronto ad Atripalda in vista delle Regionali 2020, Nancy Palladino: «per noi il nome del governatore De Luca è imprescindibile e va sostenuto». FOTO Messa in ricordo di Alessandro Lazzerini sabato presso la Chiesa del Carmine Niente più sosta in piazza Tempio Maggiore per valorizzare la chiesa madre di Sant’Ippolisto Martire Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino Uccise la moglie con arnese da falegname, si impicca in cella a Torino 64enne originario di Atripalda Trova uno smartphone e chiede 30 euro per la restituzione: denunciato per tentata estorsione 60enne di Atripalda Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro

Finale con rissa al torneo di calcetto della Diocesi di Avellino svoltosi ad Atripalda

Pubblicato in data: 6/5/2010 alle ore:09:30 • Categoria: CronacaStampa Articolo

torneo-vescovo2Finale con rissa domenica scorsa al torneo di calcetto della Diocesi di Avellino organizzato nell’ambito del Congresso Eucaristico Diocesano sul campetto coperto del Pic Tennis di Atripalda.
La gara conclusiva che doveva incoronare la squadra vincitrice, tra le dodici partecipanti (tutte appartenenti ad altrettante parrocchie avellinesi) è stata sospesa poco dopo il fischio d’inizio a causa di una lite scoppiata in campo tra i giocatori delle due compagini: il Bellizzi e il Grottolella.
Un brutto episodio che ha stravolto lo spirito con il quale era stato invece organizzato il torneo che puntava a coinvolgere i giovani nell’ambito del secondo Congresso Eucaristico.
Già dai primi minuti di gara si è capito che il nervosismo in campo era forte. Così è bastato il primo quarto d’ora di gioco per spingere gli organizzatori a sospendere la finale.
Troppo incandescente il clima che si era creato in campo per far proseguire la partita.
E così alla fine senza individuare più il vincitore, si è passati direttamente alla premiazione, con medaglie e pergamene, di tutte le parrocchie partecipanti al torneo. Né vinti, né vincitori quindi.
Un brutto epilogo. A pensare che a dare il calcio d’inizio alla manifestazione sportiva voluta dalla Diocesi di Avellino, una settimana prima era stato il vescovo Francesco Marino (foto) che, prima di dare il via al torneo, alla presenza di tutte le squadre aveva auspicato che il torneo fosse occasione di incontro e relazione tra giovani provenienti da cammini formativi diversi.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *