alpadesa
  
Flash news:   Slitta ancora al 5 luglio la riapertura alla città della villa comunale di Atripalda Coronavirus, i contagi crescono ancora (+187) e il numero delle vittime è di 21 Assemblea ASI, approvato il Bilancio consuntivo 2019 all’unanimità Efficientemente energetico, la richiesta di “Idea Atripalda” per il Comune del Sabato Air Trasporti, riattivate le corse urbane nei giorni festivi sulle linee di Atripalda e Mercogliano Torna lo scontro politico tra maggioranza e opposizione nella prima seduta di Consiglio comunale dopo quattro mesi di stop. L’ex sindaco: “una scorrettezza questa convocazione” e il primo cittadino:”i punti in discussione li decido io non i social” Gli “Irpini della Capitale” donano tre sanificatori alle associazioni di volontariato irpine. Foto Calcinacci caduti ad Alvanite, il Prc attacca: “Le carte truccate di Del Mauro” Montevergine, visita dell’Us Avellino questa mattina da Mamma Schiavona. Foto Cadono calcinacci ad Alvanite, dopo le proteste e la rabbia parla l’assessore al Patrimonio e capogruppo Massimiliano Del Mauro: «si deve arrivare all’abbattimento e ricostruzione di tutti i 17 fabbricati. Il problema è reperire i fondi»

Finale con rissa al torneo di calcetto della Diocesi di Avellino svoltosi ad Atripalda

Pubblicato in data: 6/5/2010 alle ore:09:30 • Categoria: Cronaca

torneo-vescovo2Finale con rissa domenica scorsa al torneo di calcetto della Diocesi di Avellino organizzato nell’ambito del Congresso Eucaristico Diocesano sul campetto coperto del Pic Tennis di Atripalda.
La gara conclusiva che doveva incoronare la squadra vincitrice, tra le dodici partecipanti (tutte appartenenti ad altrettante parrocchie avellinesi) è stata sospesa poco dopo il fischio d’inizio a causa di una lite scoppiata in campo tra i giocatori delle due compagini: il Bellizzi e il Grottolella.
Un brutto episodio che ha stravolto lo spirito con il quale era stato invece organizzato il torneo che puntava a coinvolgere i giovani nell’ambito del secondo Congresso Eucaristico.
Già dai primi minuti di gara si è capito che il nervosismo in campo era forte. Così è bastato il primo quarto d’ora di gioco per spingere gli organizzatori a sospendere la finale.
Troppo incandescente il clima che si era creato in campo per far proseguire la partita.
E così alla fine senza individuare più il vincitore, si è passati direttamente alla premiazione, con medaglie e pergamene, di tutte le parrocchie partecipanti al torneo. Né vinti, né vincitori quindi.
Un brutto epilogo. A pensare che a dare il calcio d’inizio alla manifestazione sportiva voluta dalla Diocesi di Avellino, una settimana prima era stato il vescovo Francesco Marino (foto) che, prima di dare il via al torneo, alla presenza di tutte le squadre aveva auspicato che il torneo fosse occasione di incontro e relazione tra giovani provenienti da cammini formativi diversi.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Domani il via al 12° Memorial “Gerardo Aquino”

Domani (giovedì 9 settembre 2010) alle ore 19:30 presso l'impianto sportivo di c/da Santissimo ad Atripalda, si terrà la cerimonia Read more

3° Congresso Eucaristico, sabato mattina conferenza stampa di presentazione dell’evento

3° Congresso Eucaristico, sabato mattina conferenza stampa di presentazione che avrà luogo sabato 3 maggio alle 11.45 presso la Chiesa Read more

Abellinum, il senatore Grassi: “Più fondi alla Cultura”. Antonacci: “Faremo la nostra parte fino in fondo”

«Scarsità di fondi e difficoltà ad individuare le persone giuste cui affidare il rilancio e la cura dei beni archeologici: Read more

“Atripalda, cinema sotto le stelle” in Piazzetta degli Artisti da giovedì sera

L’organizzazione della rassegna  cinematografica farà da sfondo e da intrattenimento all’estate atripaldese, da luglio ad agosto. In particolare il Comune Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *