alpadesa
  
Flash news:   Secondo contagio ad Atripalda, il sindaco: “invito l’intera comunità ad osservare le misure per la prevenzione e il contrasto al covid-19” Coronavirus, contagiato ad Atripalda anche un parente della signora romena Nuovo caso di Coronavirus ad Atripalda, il sindaco: “la donna straniera sottoposta ad isolamento” Coronavirus, nuovo contagio ad Atripalda: in isolamento persona rientrata dall’estero Sicurezza urbana ad Atripalda, i consiglieri del gruppo “Noi Atripalda” scrivono al prefetto Raccolta differenziata, la nota di Antonio Prezioso (Fdi) “Cinema al Parco”, mercoledì al via la terza edizione estiva a Parco delle Acacie Drive in rosa 2020, ieri in scena la prevenzione e la promozione del territorio nella cornice naturale del Laceno Piazza Umberto I, gruppo di bambini aggrediti: 12enne finisce in ospedale Al via la XXVIII edizione del Festival “I Luoghi della Musica”: stasera si parte dal Chiostro di S. Maria della Purità di Atripalda

Riunificazione mercato a Parco Acacie-via San Lorenzo, i rappresentanti dei commercianti restano critici. Speciale Video

Pubblicato in data: 8/5/2010 alle ore:12:15 • Categoria: Attualità, Video interviste

riunione-mercato-rappresentanti-ambulantiAccorpamento mercato del giovedì, le rappresentanze sindacali dei commercianti ambulanti restano critiche.
La decisione assunta dal consiglio comunale di riunificare tutto il mercato in via San Lorenzo-Parco delle Acacie a partire da giovedì 27 maggio non piace ai rappresentanti di categoria (foto).
«La soluzione proposta dall’amministrazione è assolutamente negativa – commenta Gerardo Iannaccone di AssoCiA, che ha abbandonato per protesta la riunione a Palazzo di città – perché mancano i presupposti necessari per far svolgere il mercato in via San Lorenzo: via Ferrovia, strada a scorrimento veloce, resterà aperta al traffico e ciò creerà non pochi pericoli per l’utenza. Il mercato resterà comunque diviso in due tra parco delle Acacie e via San Lorenzo. E poi in base alla planimetria presentata vi è carenza di parcheggi nella zona. Resto perciò dell’idea che il mercato debba restare al centro città, non in piazza, ma in via Fiume-Aversa-piazza Sparavigna».
Per Rino Bilotto di Unimpresa invece:«Una decisione lunga, sofferta non condivisa e condivisibile visto che è una scelta che ci è stata imposta dall’alto dal consiglio comunale. Ora ci trasferiremo con la speranza, ma credo remota e difficile, che possa avere ottimi risultati. Ma la volontà del consiglio comunale è sovrana. noi abbiamo protestato nelle maniere più civili possibili ma non ci siamo riusciti a convincerli. Ora ci adeguiamo per non far morire definitivamente il mercato».

[flv image=”https://www.atripaldanews.it/video/mercato 7 maggio 2010.jpg”]https://www.atripaldanews.it/video/mercato 7 maggio 2010.flv[/flv]

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Caos mercato, gli ambulanti pronti a scioperare domani. «No a metà mercato»

Ambulanti sul piede di guerra domani mattina. La decisione assunta dal sindaco Laurenzano di far svolgere il mercato solo a Read more

Mercato, al via domani la scelta dei posti in via San Lorenzo

Domani pomeriggio i primi quaranta commercianti su area pubblica del mercato settimanale di Atripalda, potranno scegliere la propria postazione nella Read more

Cordoglio in città per la scomparsa di Arturo Roca

Cordoglio in città per la scomparsa di Arturo Roca. L'ex dipendente comunale, 70 anni, in pensione da diverso tempo, è Read more

Abellinum, il senatore Grassi: “Più fondi alla Cultura”. Antonacci: “Faremo la nostra parte fino in fondo”

«Scarsità di fondi e difficoltà ad individuare le persone giuste cui affidare il rilancio e la cura dei beni archeologici: Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *