alpadesa
  
sabato 11 luglio 2020
Flash news:   Slitta l’assegnazione dell’edificio dell’ex Volto Santo di Atripalda Coronavirus, non si ferma la risalita dei contagi (+276) e 12 morti. In Irpinia nuovi positivi nell’alta valle del Sabato “IDEA Atripalda” chiede al Comune di Atripalda la concessione della cittadinanza onoraria a Patrick George Zaki Tre contrade ad Atripalda nel degrado tra proteste e polemiche sui social. Foto Movida e rischio assembramento ad Atripalda, il titolare del “BeviamociSu” annulla le serate estive. Sandro Lauri: «non mi va di passare come quello che mette a rischio la città ma altrove è peggio» Giallo in Comune, rubato il portafogli di un’impiegata Riapre al pubblico, dopo mesi di chiusura, il parco archeologico Abellinum ad Atripalda Us Avellino, esonerato mister Ezio Capuano Furti ad Atripalda, lettera aperta al comandante generale dei Carabinieri della Campania: “perché avete deciso di depotenziare la Caserma Eugenio Losco?” “C’era una volta…“ l’addio al grande compositore Ennio Morricone nei versi di Gabriele De Masi

Mercato, avviata l’assegnazione dei posti in via San Lorenzo

Pubblicato in data: 19/5/2010 alle ore:14:36 • Categoria: Attualità

mercato-scelta-posti1Procede nel migliore dei modi la scelta dei posteggi da parte dei commercianti su area pubblica nella nuova area mercato di Parco delle Acaciecontrada San Lorenzo. Ieri pomeriggio, i primi quaranta venditori ambulanti si sono ritrovati nel parco di via Ferrovia e hanno avuto la possibilità di scegliere il proprio posteggio dalla piantina grafica disegnata dal geometra Felice De Cicco dell’Ufficio tecnico comunale. I venditori hanno scelto il posteggio in base alla graduatoria di anzianità di servizio nel mercato atripaldese e sulla base delle dimensioni standard della piazzola, stabiliti nel nuovo regolamento preparato dalla Commissione mercato-scelta-posticonsiliare, incaricata ad hoc. «Sono molto soddisfatto del primo giorno di lavoro al Parco delle Acacie – commenta l’assessore delegato al commercio Elio Di Pietro i commercianti hanno avuto la possibilità di vedere sia la planimetria che il luogo reale del mercato, in modo da avere a disposizione tutte le informazioni necessarie per una scelta serena e consapevole. Ringrazio anche le rappresentanze sindacali per la preziosa collaborazione in un momento particolarmente delicato e importante del futuro del mercato settimanale». Con l’assessore Di Pietro, erano presenti le dipendenti dell’ufficio commercio Puopolo e Spina e il comandante della Polizia Municipale, il tenente Sabino Parziale. Ai commercianti è stata rilasciata una nuova autorizzazione con i dati della licenza e la dimensione del posteggio con relativa collocazione nella nuova area. Le operazioni di assegnazione proseguiranno nella giornata odierna e fino a venerdì prossimo, al termine dei quasi 170 venditori ambulanti non alimentari che saranno trasferiti dalla zona di via Gramsci – contrada Santissimo in quella di parco delle Acacie – contrada San Lorenzo.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Martedì terza giornata di formazione alla Scuola Edile per i volontari della Pro Loco

Martedì 17 maggio si terrà, presso la Scuola Edile in via San Lorenzo, la terza giornata di Formazione generale che vedrà impegnati Read more

Mercato, riconosciute le responsabilità – la nota di Cinzia Spiniello (Sel)

La notizia della sentenza del T.A.R. in seguito al ricorso presentato dalla Prosidea ci offre una serie di spunti e Read more

Così non va – Disagi mercato, niente di fatto

Ancora nessun intervento per l'"assestamento" della nuova location della fiera del giovedì. Molte le lamentele giunte in redazione per gli spazi Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *