alpadesa
  
Flash news:   Al via il cronoprogramma per l’accorpamento del mercato settimanale di Atripalda a parco delle Acacie: si assegnano le postazioni Ordigno bellico ritrovato ad Avellino: la bomba verrà fatta brillare in una cava di Atripalda L’Area Dem del Pd a confronto ad Atripalda in vista delle Regionali 2020, Nancy Palladino: «per noi il nome del governatore De Luca è imprescindibile e va sostenuto». FOTO Messa in ricordo di Alessandro Lazzerini sabato presso la Chiesa del Carmine Niente più sosta in piazza Tempio Maggiore per valorizzare la chiesa madre di Sant’Ippolisto Martire Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino Uccise la moglie con arnese da falegname, si impicca in cella a Torino 64enne originario di Atripalda Trova uno smartphone e chiede 30 euro per la restituzione: denunciato per tentata estorsione 60enne di Atripalda Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro

Piano triennale delle Opere Pubbliche, parla l’assessore Troisi

Pubblicato in data: 31/5/2010 alle ore:14:26 • Categoria: Attualità, ComuneStampa Articolo

Antonio TroisiAttenzione alle fasce sociali più deboli, alla sicurezza degli edifici scolastici e alla riqualificazione e sistemazione delle aree cittadine degradate: sono questi i tre punti fondamentali del Piano triennale delle Opere Pubbliche, illustrato dall’assessore delegato Tony Troisi (nella foto). «Il programma proposto prevede nel triennio 2010-2012 interventi in opere pubbliche per un ammontare complessivo di circa 80 milioni di euro. In particolare, sono state iscritte per l’anno 2010 opere da finanziare con mutui da stipulare con la CDP per un importo totale di circa 737 mila euro, opere da finanziare con contributi in conto capitale a totale carico dello Stato e della Regione Campania per un importo di circa 9,2 milioni di euro – così l’assessore Troisi – è evidente l’impegno di questa amministrazione nella ricerca di finanziamenti in conto capitale per finanziare i progetti delle opere pubbliche già redatti in modo da salvaguardare il bilancio del comune. Il piano contiene interventi di edilizia scolastica per migliorare la sicurezza e la qualità degli ambienti in cui si svolge l’attività didattica, interventi di edilizia sociale che consentiranno di realizzare alcune infrastrutture moderne necessarie per migliorare e potenziare l’offerta dei servizi essenziali rivolti alle fasce deboli della nostra popolazione (anziani, giovani, non abili), di manutenzione straordinaria e di valorizzazione del campo sportivo “Valleverde” che consentiranno di migliorare strutturalmente un impianto intensamente utilizzato dai giovani atripaldesi e delle società calcistiche, di recupero e ristrutturazione di edifici storici e di completamento del parco archeologico che una volta realizzati consentiranno di sviluppare, anche nella nostra città, un’economia basata sul turismo».
Da un punto di vista concreto, l’Amministrazione comunale di Atripalda ha messo in cantiere la realizzazione di un centro polifunzionale per gli anzianiper il quale abbiamo già espletato il bando di gara per l’affidamento dei lavori che presumiamo inizieranno a breve», il recupero e la ristrutturazione di alcuni alloggi in C.da Alvanite «per il quale stiamo lavorando alla pubblicazione del bando per l’affidamento dei lavori» e la ristrutturazione e la rifunzionalizzazione degli spazi della scuola media “R.Masi“, «che ci consentirà di dare importanti risposte per migliorare l’utilizzo della struttura scolastica», conclude l’assessore delegato ai lavori pubblici Tony Troisi.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *