alpadesa
  
domenica 17 febbraio 2019
Flash news:   Atto vandalico alla targa del Gruppo Scout Agesci Atripalda 1: ricoperta da scritte offensive Lutto Picone, addio al papà del vice comandante dei vigili Sabino Cinema Ideal, sul futuro restano le distanze tra eredi e Comune. Il sindaco: «proviamo insieme se c’è la volontà di collaborazione a dar vita ad un polo culturale. Io non accantonerei la legge Franceschini» Brutto incidente sulla Variante: centauro in gravi condizioni Vucinic: “amareggiati e dispiaciuti ma fare tesoro degli aspetti positivi” Final Eight: la Sidigas Scandone si ferma ai quarti Tre anni senza mister Alberto Matarazzo, il ricordo della Green Volley Atripalda Cinema Ideal, sul futuro dibattito pubblico questo pomeriggio. Ettore Troncone: «Bisogna trovare un accordo sul vincolo di destinazione d’uso. Sono saltati i finanziamenti, così non si può più andare avanti» Sbanda con l’auto e finisce contro una saracinesca lungo via Fiume Evade dai domiciliari: 35enne denunciata dai Carabinieri di Atripalda

Neonato rapito a Nocera, si cerca donna italiana su tutto il territorio regionale

Pubblicato in data: 7/6/2010 alle ore:22:37 • Categoria: CronacaStampa Articolo

Luca Cioffi - Identikit della rapitriceNeonato rapito all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore in provincia di Salerno. L’identikit della rapitrice (foto) è stato diffuso su tutto il territorio nazionale e a tutte le forze dell’ordine. Il piccolo Luca Cioffi (nella foto, fonte ANSA) è stato rapito alle 14.00, poche ore dopo la nascita, da una giovane donna di carnagione scura, capelli ondulati e lunghi, corporatura esile, altezza tra 1,70 e 1,75, di nazionalità italiana. La donna ha preso il bambino dalle braccia della mamma spacciandosi per un’infermiera che lo avrebbe dovuto portare al nido.
Secondo gli inquirenti la rapitrice, non può essere andata molto lontano e quindi la massima attenzione in questo momento è rivolta a tutto il territorio regionale. La sequestratrice, inoltre, potrebbe avere agito con dei complici che l’attendevano all’esterno dell’ospedale, i Carabinieri, infatti, stanno cercando una Fiat Uno verde vecchio tipo con due donne a bordo.

L’appello alle farmacie

Le farmacie segnalino persone non conosciute, soprattutto donne, che si presentino in queste ore per comprare il latte destinato ai neonati.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *